Bibian Mentel, campione di snowboard paralimpico, muore a 48 anni

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 28 Secondo

Bibian Mentel, una campionessa di snowboard olandese che ha perso la gamba inferiore destra a causa di un cancro, è poi tornata a questo sport pochi mesi dopo e l’ha dominata per i successivi 16 anni, è morta lunedì nella sua casa di Loosdrecht, nei Paesi Bassi. Aveva 48 anni.

Dopo aver perso la gamba, la signora Mentel aveva continuato a lottare contro il cancro per tutta la sua carriera, ea marzo ha annunciato che si era diffuso al suo cervello ed era inoperabile. La sua morte è stata confermata da un rappresentante della sua organizzazione non profit, la Mentelity Foundation.

La signora Mentel, una concorrente dagli occhi d’acciaio che ha vinto medaglie d’oro ai Giochi Paralimpici Invernali 2014 e 2018, è stata ampiamente considerata tra le migliori snowboarder del mondo. Era anche una celebrità nei Paesi Bassi, dove i suoi successi atletici, la storia di vita ispiratrice e il naturale senso di equilibrio e glamour l’hanno resa oggetto di articoli di copertina di riviste di moda e profili televisivi.

“Grazie per tutto ciò che hai dato e condiviso con noi”, il principe Constantijn, il fratello minore del re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi, ha scritto su Twitter. “Tutti quelli che hai toccato con il tuo ottimismo e la tua tenacia sono diventati una persona migliore.”

La signora Mentel era già una sei volte campionessa olandese negli eventi di halfpipe e snowboard cross quando si è infortunata alla caviglia destra mentre si allenava per le Olimpiadi invernali del 2002. I medici hanno trovato un tumore alla tibia, una ricorrenza di un cancro che era apparso per la prima volta nel 1999. Le hanno rimosso la gamba destra sotto il ginocchio nel 2001.

Le è stato detto che non avrebbe più fatto snowboard. Ma presto è tornata sulle piste, gareggiando contro snowboarder normodotati, e sette mesi dopo il suo intervento ha vinto una medaglia d’oro ai campionati olandesi di snowboard.

La signora Mentel ha continuato a competere e vincere in eventi di para snowboard, anche se il suo cancro è ricomparso nel 2004, questa volta nei suoi polmoni. Negli 11 anni successivi i medici hanno eseguito cinque operazioni, ogni volta rimuovendo un po ‘di polmone.

Si è unita a molti altri para snowboarder nel fare pressioni con successo sul Comitato Paralimpico Internazionale per aggiungere il loro sport alle Paralimpiadi invernali di Sochi, in Russia, nel 2014. Ha portato la bandiera dei Paesi Bassi alla cerimonia di apertura e ha conquistato una medaglia d’oro nello snowboard cross.

Il suo cancro è tornato nel 2016; questa volta i medici hanno detto che non c’era niente che potessero fare. Andò a casa e disse a suo marito, Edwin Spee, e ai suoi figli che sarebbe morta presto. Il signor Spee iniziò a cercare alternative e presto trovò un medico con un trattamento avanzato.

Ha funzionato, ma l’anno successivo i medici hanno trovato di nuovo il cancro, questa volta al collo. Sebbene fossero in grado di spingerlo in remissione, il trattamento le ha notevolmente indebolito le vertebre del collo e una di loro doveva essere sostituita con una protesi in titanio – “i miei gioielli permanenti”, scherzava.

Gli attacchi consecutivi con il cancro l’hanno tenuta fuori competizione per molti mesi e la maggior parte dei suoi sponsor l’hanno abbandonata. Ha dovuto fare affidamento sul crowdfunding per arrivare ai Giochi Paralimpici Invernali 2018, a Pyeongchang, in Corea del Sud.

Ancora una volta ha portato la bandiera olandese nella cerimonia di apertura, e ancora una volta ha vinto l’oro – due volte, nello slalom sopraelevato e di nuovo nello snowboard cross.

“Ho sentito una voce secondo cui lei ha 128 medaglie d’oro in casa sua, e non penso che sia un’esagerazione”, ha detto Amy Purdy, una snowboarder americana, in un’intervista podcast con la signora Mentel. “Ho viaggiato per il mondo e ho gareggiato con lei per tutta la mia carriera nello snowboard, e lei ha vinto l’oro ogni volta.”

Bibian Karina Mentel è nata il 27 settembre 1972 a Utrecht, nei Paesi Bassi, figlia di Theo Mentel, un imprenditore, e Maude Meijlink.

È sopravvissuta a sua madre; suo marito; un figlio da una precedente relazione, Julian van de Kamp; due figliastre, Laila e Annabella Spee; e una sorellastra, Jody Mentel.

La signora Mentel ha studiato legge per un anno prima di diventare una snowboarder professionista. Ha conseguito una laurea in gestione dello sport presso la Randstad Topsport Academy nel 2004 e un master in gestione sportiva presso il Johan Cruyff Institute nel 2014. Si è ritirata dallo snowboard nel 2018 per concentrarsi sulla sua organizzazione non profit, che aiuta i bambini con disabilità a competere nello sport.

Durante l’intervento chirurgico dopo l’ennesima recidiva di cancro nel 2018, la signora Mentel ha perso la sensibilità nella parte inferiore del corpo. Ha iniziato a usare una sedia a rotelle – e pochi mesi dopo gareggiò nella versione olandese di “Dancing With the Stars”.

“Come atleta, è una cosa divertente: le persone ti ammirano, ti mettono su un piedistallo, pensano che tu sia capace di fare qualsiasi cosa”, ha detto durante un discorso TEDx nel 2018, appena prima del suo intervento chirurgico. “Una settimana dopo, all’improvviso sei disabile, e ora le persone mi dicevano cosa non potevo fare. E questo mi ha reso davvero ribelle. Perché, siamo onesti: più persone mi dicevano cosa non potevo fare, più volevo dimostrare che si sbagliavano “.



#Bibian #Mentel #campione #snowboard #paralimpico #muore #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *