Con Charlie McAvoy, i Bruins hanno riempito un vuoto dall’interno

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 54 Secondo

In una breve off-season, i Boston Bruins hanno perso Zdeno Chara, il loro capitano da 14 anni e difensore dello shutdown, e Torey Krug, il quarterback del loro gioco di potere perennemente potente.

Riorganizzare la linea di fondo di una squadra con l’aspirazione di vincere la Stanley Cup senza uscire dall’organizzazione ha richiesto un livello di gioco più elevato da parte dei difensori del recupero, niente di più di Charlie McAvoy.

Sebbene avesse appena 23 anni quando è iniziata questa stagione, McAvoy aveva già giocato 238 partite di regular season e playoff, tutte con Chara nel roster come suo compagno di difesa e mentore. Ma Chara ha firmato un contratto di un anno con Washington quattro giorni prima dell’apertura del campo e due mesi dopo che Krug, che ha guidato tutti i difensori della NHL nei punti power-play lo scorso anno, ha firmato un contratto di sette anni con il St. Louis.

Pur gestendo responsabilità aggiuntive e aspettative elevate, McAvoy ha mantenuto. È terzo della squadra in punti e ha pareggiato per primo negli assist, ed è sulla buona strada per stabilire i massimi della carriera in entrambe le categorie.

Entrando nella partita di domenica contro i Philadelphia Flyers, i Bruins (10-3-2) siedono in cima alla East Division, le loro uniche sconfitte regolamentari contro gli Islanders alla fine dei viaggi su strada e contro i Devils giovedì. La partita contro Philadelphia è una delle due partite all’aperto della lega a Lake Tahoe. Il primo, tra il Colorado e Las Vegas, è iniziato sabato pomeriggio, ma gli ultimi due periodi sono stati rinviati a mezzanotte orientale a causa delle “cattive condizioni del ghiaccio dovute al sole estremo”, ha detto la lega.

Pierre McGuire, analista di NBC Sports, ha seguito McAvoy sin dai suoi giorni alla Boston University. McAvoy fece un rapido salto dal Torneo NCAA ai playoff della Stanley Cup nel 2017.

“Se non pensavi che sarebbe stato bravo, non sapevi cosa stavi guardando”, ha detto McGuire in un’intervista telefonica, riferendosi alla carriera universitaria di McAvoy.

McAvoy ha già avuto un ruolo importante nei momenti chiave di quest’anno. A Washington il 30 gennaio, il suo pizzico aggressivo lungo le assi un ingaggio e il successivo passaggio in porta di Brad Marchand hanno portato Boston in porta, poi ha pareggiato la partita a 58 secondi dalla fine per aiutare i Bruins a salvare un punto in una partita in cui erano stati in svantaggio 3-0.

Durante i tempi supplementari contro i Rangers il 10 febbraio, ha interrotto un passaggio a mezz’aria con l’asta del suo bastone mentre due Rangers convergevano in rete, e praticamente nello stesso movimento ha incassato un passaggio dietro la difesa dei Rangers a Marchand, che ha pattinato in solo per il vincitore del gioco.

“I giocatori intelligenti fanno giochi intelligenti”, ha detto il portiere di Boston Tuukka Rask in una videochiamata dopo quella partita.

Per quanto Chara sia stato determinante nello sviluppo di McAvoy, la sua partenza potrebbe averlo accelerato. Da quando McAvoy è in campionato, “è stato un giocatore d’élite”, ha detto l’allenatore dei Bruins Bruce Cassidy in una videochiamata. Quando i Bruins si sono riuniti per il campo di addestramento, Cassidy ha incoraggiato McAvoy a sparare di più e in 15 partite McAvoy ha ottenuto 29 in rete, il miglior ritmo della sua carriera.

“Sono sempre stato il primo a passare, ma sto cercando di cambiarlo per sparare quando il gioco è lì”, ha detto McAvoy in una videochiamata. Con Chara e Krug andati e Matt Grzelcyk che ha perso nove delle ultime 11 partite a causa di infortuni, l’importanza di McAvoy per i Bruins è cresciuta.

“Ogni volta che ti viene chiesto di avere più responsabilità e ti vengono offerte più opportunità, vuoi prenderlo e correre con esso”, ha detto.

L’impatto di McAvoy non si limita all’offesa. Con i Bruins che guidavano una serie al primo turno per 2-1 contro Carolina l’anno scorso, ma erano in svantaggio di un gol nel terzo periodo di gara 4, McAvoy ha schierato Jordan Staal mentre stava uscendo dalla sua zona e ha battuto Staal, quattro pollici più alto e 12 libbre più pesanti, fuori dai piedi e fuori dal gioco con un colpo netto.

“Ragazzi, questo ha cambiato il tenore del gioco”, ha detto Cassidy.

Boston ha pareggiato il punteggio 14 secondi dopo, ha vinto Gara 4 e ha concluso la serie del primo turno in cinque partite. McGuire lo ha citato come un esempio della capacità di McAvoy di sapere quali delle sue abilità sono più necessarie in un particolare momento di un gioco.

“Può influenzare un gioco in molti modi”, ha detto McGuire. “Con le sue dimensioni, la sua forza, il suo livello di abilità e la sua aggressività.”

McAvoy fa parte di una manciata di difensori emergenti del campionato: il rookie dell’anno 2020 Cale Makar, 22 anni, del Colorado; Di Dallas Miro Heiskanen, 21; Quinn Hughes di Vancouver, 21 anni; e Adam Fox dei Rangers, 23.

Ma a differenza di quei difensori, McAvoy è ora il veterano della sua coppia. Il suo partner quest’anno è Jeremy Lauzon, che ha anche 23 anni ma è entrato quest’anno dopo aver giocato solo 41 partite di NHL.

“Charlie ha imparato da uno dei migliori”, ha detto Cassidy. “Ora lo studente diventa l’insegnante, per così dire.”

Indicando il carico di lavoro già pesante di McAvoy – ha una media di oltre 24 minuti di tempo sul ghiaccio, rispetto alle 23:10 della scorsa stagione – Cassidy ha ammesso di aver richiesto molto a McAvoy.

“Ma non vogliamo che provi a trasportare l’intero corpo difensivo”, ha detto. “Gioca al tuo gioco e supporta il tuo partner. Questa è la domanda in questo momento. “

E come McAvoy ha dimostrato durante la sua carriera, qualunque cosa gli venga chiesto, risponde.

“Sta solo grattando la superficie di quanto possa essere bravo”, ha detto McGuire.



#Con #Charlie #McAvoy #Bruins #hanno #riempito #vuoto #dallinterno

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *