Cosa ha portato Phillip Adams, ex giocatore della NFL, a una sparatoria?

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 46 Secondo

I membri della famiglia Adams avevano le loro teorie. Si chiedono se il calcio possa aver danneggiato il suo cervello in un modo che ha portato altri giocatori a diventare violenti e, in alcuni casi, a togliersi la vita.

Giovedì, Alonzo Adams, il padre di Phillip, ha detto a WCNC, una stazione televisiva di Charlotte, “Penso che il calcio lo abbia incasinato”. Sua sorella, Lauren Adams, ha detto a USA Today che recentemente era diventato insolitamente aggressivo.

“La sua salute mentale è peggiorata rapidamente e terribilmente male”, ha detto. “C’era un comportamento insolito.”

Il cervello di Adams verrà studiato per determinare se lo avesse fatto encefalopatia traumatica cronica o CTE, una malattia degenerativa del cervello associata a ripetuti colpi alla testa, secondo Sabrina Gast, il medico legale della contea di York. Possono essere necessari mesi per ricevere una diagnosi per la malattia, che è stata collegata a disturbi dell’umore, problemi di memoria, comportamento impulsivo e altri problemi, ed è stata trovata in centinaia di ex calciatori.

Ex allenatori, colleghi, vicini e soci che conoscevano Adams lo hanno descritto nelle interviste come un atleta laborioso che non è mai avanzato oltre lo status di operaio nella NFL, ma che è rimasto una presenza tranquilla e disponibile in città.

“Era il modello che tutti gli allenatori speravano di poter allenare”, ha detto giovedì Montgomery. “In 43 anni, se mi avessi detto che sarebbe successo con Phillip Adams, lo avrei inserito negli ultimi cinque delle migliaia di ragazzi che ho allenato. È solo un giorno triste. “

Duane Belue, un amico di lunga data e vicino della famiglia Adams, ha detto che Phillip era vicino a sua madre. Sebbene Phillip avesse acquistato un nuovo camion, non sembrava spendere troppo e rimase con i suoi genitori per lunghi periodi. Nell’ultimo anno, i Belue hanno detto di aver notato che il comportamento di Phillip era cambiato. Era meno accessibile e camminava fuori senza meta.

“Abbiamo notato nel cortile, era fuori a camminare, un po ‘triste”, ha detto Anne Belue. “Non puoi giudicare qualcuno così lontano, ma prima di allora era sempre molto amichevole.”

#Cosa #portato #Phillip #Adams #giocatore #della #NFL #una #sparatoria

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *