Dustin Johnson allarga il record di Masters Lead e Eyes

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 41 Secondo

“Bene, sì”, ha detto Fleetwood con una risata, e poi ha aggiunto, usando il soprannome di Johnson, “Sfortunatamente, DJ sta suonando”.

Tre giocatori di golf sono al secondo posto dietro a Johnson a 12 sotto il par: i debuttanti del Masters Abraham Ancer del Messico e Sungjae Im della Corea del Sud, insieme all’australiano Cameron Smith.

Con green più morbidi del solito nei Masters di quest’anno, un sottoprodotto delle forti piogge di giovedì e delle varie condizioni del manto erboso di novembre, i punteggi sono stati sostanzialmente inferiori. Ciascun giocatore di golf al secondo posto, ad esempio, non ha registrato altro che round sotto la media. Quando il secondo round ritardato è stato finalmente completato sabato mattina presto, la linea di taglio per tagliare il campo era di 144 colpi, il più basso nella storia dei Masters.

“Con le condizioni morbide, puoi essere davvero aggressivo, non importa quale club hai in mano”, ha detto Johnson. “Devi essere aggressivo e devi attaccare le bandiere.”

Non tutti i giocatori di golf erano sicuri o in forma come Johnson.

Woods, che ha iniziato il terzo round cinque sotto il pari, è stato chiaramente zoppicato sabato dalla sua schiena imprevedibile e riparata chirurgicamente. Si è mosso rigidamente e non ha oscillato con la stessa fluidità che aveva mostrato nei primi due round. Le sue condizioni erano particolarmente evidenti quando Woods è andato a recuperare la sua palla dai buchi, cosa che ha fatto con cautela e piegando solo le ginocchia per limitare lo sforzo sulla schiena. Finendo il suo giro alla pari, era 11 colpi dietro Johnson, che lo elimina quasi dalla contesa per una sesta giacca verde.

DeChambeau, il favorito del pre-torneo, sabato ha rivelato di non sentirsi bene e venerdì sera è andato a fare un test Covid-19. Anche se il risultato del test è stato negativo, DeChambeau, che è a 13 colpi dietro Johnson, ha detto che si sentiva ancora sotto il tempo e aveva avuto attacchi di vertigini.

#Dustin #Johnson #allarga #record #Masters #Lead #Eyes

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *