Finale a quattro del torneo NCAA femminile: una prima partita fa schiantare un gruppo di poteri

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 17 Secondo

McDonald, il giocatore Pac-12 dell’anno, sta aiutando l’allenatore Adia Barnes a ricreare parte della stessa magia del torneo che Barnes ha condotto durante la sua carriera di Wildcat, quando il programma ha raggiunto il suo primo Sweet Sixteen. Con la vittoria contro l’Indiana, Barnes è diventato solo il secondo ex giocatore della WNBA a guidare una squadra alle Final Four – la prima è Dawn Staley, che è anche tornata in semifinale sul lato opposto del girone con il South Carolina.

L’impatto di McDonald non ha eguali tra i suoi compagni di squadra, anche se l’attaccante senior Trinity Baptiste ha dato alla squadra alcune dimensioni tanto necessarie e ha contribuito con una doppia doppietta contro l’Indiana. La squadra gioca una difesa implacabile e ad alta energia che consente ai Wildcats di forzare molte palle perse, soprattutto contro le squadre che potrebbero sottovalutarle.

“Abbiamo solo bisogno di questa fiducia e slancio per l’UConn”, ha detto McDonald del match delle Final Four della squadra. “UConn, sappiamo già di cosa si tratta: giocatori potenti, ben allenati e abili. Ma hey, ho avuto le mie possibilità con i miei compagni di squadra. Cavalca o muori, andrò in guerra con loro. “

Quando i Gamecocks hanno vinto il loro primo titolo nel 2017, avevano il miglior giocatore del paese in A’ja Wilson, il giocatore più prezioso della WNBA 2020. Staley sembrava pronto a rivendicare un altro trofeo la scorsa stagione, andando 32-1 grazie a una sfilza di giovani talenti che non avevano ancora statue in Colombia, SC, ma erano abbastanza bravi da sembrare che sarebbe stata solo una questione di tempo prima che lo facessero.

Poi la pandemia ha colpito e lo slancio dei Gamecocks è stato almeno temporaneamente soffocato. In questa stagione, hanno perso quattro volte, tutte contro squadre classificate, ma mostrano ancora un po ‘dell’immaturità del loro giovane nucleo.

“Quando siamo stati abbattuti quattro volte in questa stagione, sono tornati più forti, e questo mi piace”, ha detto Staley in un’intervista televisiva dopo la vittoria di martedì contro il Texas. “Non hanno nemmeno scalfito la superficie di quanto possono essere bravi. Siamo felici ma non abbiamo ancora finito. “

Con la sua vittoria di 28 punti sul Texas, testa di serie n. 6, il programma ha avuto la sua più grande vittoria nel torneo NCAA da quella corsa per il titolo del 2017 e ha tenuto i Longhorns al punteggio più basso negli Elite Eight o successivi. Quella difesa è stata guidata dal centro di 6 piedi e 5 Aliyah Boston, che ha avuto due stoppate e due palle recuperate insieme a otto rimbalzi.

#Finale #quattro #del #torneo #NCAA #femminile #una #prima #partita #schiantare #gruppo #poteri

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *