Gli argomenti della Corte Suprema possono essere un punto di svolta per la NCAA

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 15 Secondo

“Sarebbe facile per le scuole etichettare tali tirocini” legati all’istruzione “, anche se a un atleta di punta fosse stato concesso, ad esempio, uno” stage “di sei mesi presso un’azienda di scarpe da ginnastica o un concessionario di automobili che ha pagato $ 500.000”, a depositato in febbraio disse. “Ma i fan, gli studenti-atleti e tutti gli altri avrebbero riconosciuto la realtà: che gli studenti-atleti venivano pagati grandi somme in contanti per il loro gioco atletico – con gli ‘stage’ un veicolo sottilmente camuffato per incanalare loro stipendi tipicamente professionali”.

La Corte Suprema ha considerato l’ultima volta come le leggi antitrust si applicassero all’associazione nel 1984, stabilendo che le sue restrizioni sulla copertura televisiva delle partite di football del college erano illegali. Ma la decisione, National Collegiate Athletic Association contro Board of Regents dell’Università dell’Oklahoma, incluso un passaggio influente sugli studenti-atleti.

“La NCAA svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento di una venerata tradizione di dilettantismo negli sport universitari”, Il giudice John Paul Stevens ha scritto per la maggioranza. “Non ci possono essere dubbi, ma che ci vuole ampio spazio per svolgere quel ruolo, o che la conservazione dello studente-atleta nell’istruzione superiore aggiunge ricchezza e diversità all’atletica intercollegiata ed è del tutto coerente con gli obiettivi delle” leggi antitrust.

L’amministrazione Biden ha depositato una memoria a sostegno degli atleti nel nuovo caso, National Collegiate Athletic Association contro Alston, N. 20-512, affermando che il Nono Circuito aveva trovato il giusto equilibrio.

“La promozione del dilettantismo amplia la scelta dei consumatori e quindi migliora la concorrenza, mantenendo una distinzione tra college e atletica professionale”, ha detto il brief. Ma “alcune delle regole contestate non hanno effettivamente promosso la domanda dei consumatori”.

Oltre alla pandemia di coronavirus, nessun problema ha recentemente richiesto più attenzione della NCAA rispetto ai diritti degli studenti-atleti, soprattutto se dovrebbero essere in grado di trarre profitto dalla loro fama. I dirigenti sportivi del college temevano da tempo che l’allentamento di regole secolari avrebbe effettivamente professionalizzato gli studenti e aperto una serie diversa di sfide, ma negli ultimi anni hanno dovuto affrontare crescenti pressioni da parte del Congresso e di molte case statali della nazione. La cosa più cruciale è che una legge della Florida che sfida direttamente le politiche della NCAA dovrebbe entrare in vigore quest’estate, ei legislatori della California stanno valutando una proposta per accelerare una misura simile.

Sebbene la NCAA abbia promesso di riscrivere le sue regole, ha ritardato l’approvazione finale durante l’inverno dopo che il Dipartimento di Giustizia dell’amministrazione Trump ha sollevato dubbi. E il Congresso non si è affrettato a dare all’associazione il tipo di copertura politica e legale che desidera ardentemente.

#Gli #argomenti #della #Corte #Suprema #possono #essere #punto #svolta #NCAA

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *