Gordon Elliott, allenatore di cavalli, bandito dalle corse britanniche

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 41 Secondo

Un importante allenatore di cavalli irlandesi è stato sospeso dalle corse in Gran Bretagna martedì dopo che è emersa una fotografia di lui seduto su un cavallo morto, sorridente e parlando al cellulare.

La British Horseracing Authority, che ha emesso il divieto, ha detto che era “inorridito”All’immagine dell’allenatore, Gordon Elliott, e ha promesso di indagare. I funzionari irlandesi delle corse, che hanno rilasciato la licenza di Elliott, hanno detto che l’avrebbero fatto tenere un’udienza sulla questione di venerdì. Una delle principali società di scommesse che sponsorizza Elliott ha concluso la sua associazione con lui e una scuderia ha detto che stava rimuovendo i suoi cavalli dalle sue cure.

Ma più tardi lunedì un video emerse di un fantino dilettante che ha lavorato con Elliott seduto su un diverso cavallo morto.

Elliott, 42 anni, ha vinto le ultime due gare del Grand National, una corsa a ostacoli, con Tiger Roll e per due volte ha ottenuto il maggior numero di vittorie al Festival di Cheltenham, la settimana di salti più prestigiosa in Gran Bretagna.

Elliott ha riconosciuto che la sua fotografia che è circolata sui social media da domenica è reale. Nell’immagine, è seduto a cavalcioni di un cavallo morto, parla al telefono e mostra un segno V alla telecamera.

“Mi scuso profondamente per qualsiasi offesa che questa foto abbia causato”, Elliott ha detto in una dichiarazione. “Il benessere di ogni cavallo sotto la mia cura è fondamentale.”

Elliott ha detto che la foto è stata scattata “qualche tempo fa”. Nelle sue scuse, ha detto che il cavallo era morto di infarto durante un allenamento. “Ho ricevuto una chiamata e senza pensarci mi sono seduto per prenderla”, ha detto. Il gesto della mano, ha affermato, era un’indicazione per un membro della sua squadra di addestramento di non interromperlo fino a quando non avesse finito. Ha insistito che la fotografia non fosse “insensibile e messa in scena”.

La sua sospensione in Gran Bretagna durerà fino al completamento delle indagini da parte dell’Irish Horseracing Regulatory Board.

L’ippica è uno degli sport più antichi del mondo ed è celebrata in tutto il mondo con eventi iconici come il Grand National britannico, la Melbourne Cup australiana e il Kentucky Derby americano. Ma poiché gli attivisti per i diritti degli animali hanno aumentato la consapevolezza su come vengono trattati gli atleti di questo sport, i suoi cavalli, lo sport si è regolarmente trovato sulla difensiva.

La fotografia di Elliott ha suscitato indignazione e sgomento, sia da parte degli appassionati di corse che di coloro che si oppongono a questo sport, nonché dei fantini e dei colleghi allenatori di Elliott. Peter Scudamore, un fantino campione in pensione, ha detto alla BBC che la foto “È stato un atto di grossolana stupidità.”

“È solo un’immagine così spaventosa, e ne sono molto triste”, ha detto.

“Ho pensato che dovesse essere un falso”, ha detto un ex fantino, Mick Fitzgerald su Sky Sports. “Mi sono sentito così triste. La cosa numero 1 che dobbiamo far sapere a tutti è quanto ci teniamo a questi cavalli. È così importante. “

Cheveley Park Stud, una delle principali operazioni di allevamento e corse, ha detto che rimuoverà gli otto cavalli che ha sotto la cura di Elliott, tra cui diversi importanti contendenti per il Festival di Cheltenham questo mese.

Betfair, una società di scommesse sportive di cui Elliott era stato ambasciatore, ha reciso i suoi legami con lui. “Pur riconoscendo che Gordon si rammarica profondamente e si è scusato senza riserve per il suo scarso giudizio”, ha affermato la società, “abbiamo deciso di interrompere la nostra associazione con Gordon con effetto immediato”.

All’indomani della controversia su Elliott, un nuovo video ha iniziato a circolare sui social media di un fantino irlandese, Rob James, che si arrampica su un cavallo morto per una risata fuori campo. Anche le autorità automobilistiche irlandesi hanno avviato rapidamente un’indagine su quel caso.

James si è scusato per il video, che ha detto era del 2016. “Cercare di difendere la mia stupidità in quel momento avrebbe aggiunto ulteriori insulti e ferite alle molte persone leali che mi hanno supportato durante la mia carriera”, ha ha detto The Irish Field. “Ho causato imbarazzo ai miei datori di lavoro, alla mia famiglia e, soprattutto, allo sport che amo”.

James ha vinto un’importante gara per motociclisti dilettanti al Cheltenham Festival dello scorso anno su Milan Native, un cavallo addestrato da Elliott.



#Gordon #Elliott #allenatore #cavalli #bandito #dalle #corse #britanniche

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *