Ha remato attraverso l’Atlantico, unendosi a una nuova ondata di atleti di estrema resistenza

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 44 Secondo

Atlantic Campaigns ha spinto ad espandere la gara oltre le sue radici britanniche, il che è stato cruciale per la crescente inclusività dello sport. Ma avere donne come Savage e McClure che frantumano l’immagine dell’esploratore tradizionale ha contato di più. “C’è stato un tempo, non molto tempo fa, in cui fare un Ironman era considerato una follia”, ha detto McClure. “È ciò che riteniamo possibile che cambia”.

Anche l’Atlantic Challenge sta iniziando, anche se lentamente, a riflettere la diversità razziale che ti aspetteresti da un’organizzazione di gare il cui staff di 21 persone rappresenta 10 nazionalità e un evento di resistenza a cavallo di un ottavo del globo.

Nell’evento del 2019, gli Antiguans Christal Clashing, Kevinia Francis, Elvira Bell e Samara Emmanuel divenne la prima squadra nera – maschio o femmina – per completare la gara. Ad oggi, l’Atlantic Challenge ha avuto sette concorrenti neri, comprese le donne Antiguane.

“Essere in grado di fare un viaggio del genere ci ha permesso di scrivere la nostra storia, di prendere il controllo della narrativa che i neri non nuotano, non fanno questo tipo di attività”, ha detto Clashing. “Alla fine, siamo stati in grado di dire: ‘Sì, c’è stato un trauma culturale che si è verificato per noi dall’altra parte dell’Oceano Atlantico, ma non stiamo più permettendo a questo di dettare quello che facciamo”.

La gara di quest’anno includeva atleti provenienti da Spagna e Sud Africa, Antigua e Uruguay, Stati Uniti e Gran Bretagna, tra gli altri. In un momento in cui molti eventi sportivi sono stati drasticamente modificati o sospesi, la gara – una delle più lontane socialmente al mondo – è stata in grado di andare avanti.

Mentre Harrison si avvicinava alle sue ultime settimane di viaggio, il tempo è rimasto calmo e la superficie dell’acqua è diventata “il turchese più brillante che tu abbia mai visto”, ha detto al telefono satellitare il 12 febbraio. lei per ore. Una balenottera azzurra rotolò accanto a lei, il bordo bianco, simile a un molare, della sua pinna quasi acuto il cinque il suo remo.

#remato #attraverso #lAtlantico #unendosi #una #nuova #ondata #atleti #estrema #resistenza

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *