I Celtics cercano di ripristinare le loro aspirazioni per il campionato

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 1 Secondo

Considera anche i Wizards, che sono improvvisamente una delle squadre 13-20 più pericolose in circolazione. Guidati da Bradley Beal, titolare All-Star e capocannoniere del campionato, avevano vinto sette delle ultime otto partite prima di perdere contro i Celtics, avendo trovato un po ‘di ritmo dopo una pausa di quasi due settimane nella loro stagione che era causato da un’epidemia di coronavirus. Niente di questa stagione è normale e nessuna squadra è immune dalle sue sfide.

“È bello ottenere una vittoria in una giornata che finisce con una ‘Y’ in questo momento”, ha detto Stevens dopo la vittoria dei Celtics sugli Indiana Pacers venerdì sera, che ha concluso una serie di tre sconfitte consecutive. “Questo è tutto quello che posso dire.”

Domenica contro i Wizards, i Celtics hanno progettato un po ‘di magia a fine partita dopo essere stati svantaggiati fino a 5 nell’ultimo minuto. Tatum ha fatto tre layup di fila e il 19 piedi di Beal al cicalino era fuori bersaglio dopo che Tatum lo aveva aiutato a raddoppiarlo nell’angolo.

In un certo senso, ha detto Stevens, il ritorno gli è sembrato un buon karma dopo “le cose fortunate” che erano successe alla sua squadra nella settimana di Dallas, quando Luka Doncic dei Mavericks ha realizzato due triple negli ultimi 15,8 secondi per portare la sua squadra a una vittoria per 110-107 – un risultato particolarmente traumatico per i Celtics dopo aver cancellato uno svantaggio di 12 punti alla fine del quarto trimestre.

Martedì, l’ottimismo è arrivato sotto forma di ulteriori prove del miglioramento del gioco di Walker. Ha concluso con 25 punti e 6 assist. E la palla si è mossa: sei giocatori hanno segnato almeno 13 punti.

“Abbiamo giocato duro, non lasciando che le piccole cose ci influenzassero durante il corso del gioco”, ha detto Walker. “Ci siamo incoraggiati a vicenda, prendendoci cura a vicenda.”

Per quanto riguarda queste cose, forse la vittoria è arrivata con un asterisco poiché i Clippers erano senza Kawhi Leonard, che ha lasciato il campo durante il riscaldamento dopo aver avuto spasmi alla schiena. Ma ogni partita di questa stagione sembra avere una sorta di asterisco: qualcuno infortunato, qualcuno limitato, qualcuno assente per tracciamento dei contatti. Le stranezze sono infinite. Stevens ha detto di essere solo contento che i suoi giocatori abbiano avuto la possibilità di dormire nei propri letti questa settimana, un raggio di sole di normalità.

#Celtics #cercano #ripristinare #loro #aspirazioni #campionato

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *