I fan aspettano che gli Yankees si presentino, ma un giocatore non tornerà

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 51 Secondo

Gli Yankees hanno perso di nuovo domenica contro Tampa Bay, 4-2, una triste routine che si traduce in una rivalità stranamente sbilanciata. I Raggi hanno tirato il loro solito voodoo di lancio, con un apripista redatto nel 45 ° round e un ravvicinato senza parate in carriera. Il lanciatore che ha lavorato la maggior parte del gioco ha una delle palle veloci più lente dello sport.

Questo è ciò che fanno i Raggi, più e più volte, contro gli Yankees. Hanno vinto 18 delle ultime 23 partite tra le squadre, risalenti a settembre 2019 e inclusa la vittoria dello scorso autunno nella serie di serie. Anche quando gli Yankees danno il via a Gerrit Cole, che hanno attirato con il più ricco contratto di lancio nella storia del baseball, i Rays di solito vincono.

Contando domenica, gli Yankees hanno vinto solo due delle sei partite di Cole contro Tampa Bay. Gli Yankees hanno il triplo del libro paga dei Rays, ma non possono rompere l’incantesimo dei loro anonimi maghi lanciatori.

“Non importa chi hanno qui, tipicamente Tampa è una squadra impegnativa; sono davvero bravi a limitare le corse “, ha detto il manager degli Yankees Aaron Boone dopo che i Rays hanno tenuto il suo attacco a 11 colpi in una spazzata del fine settimana. “Ma siamo anche, nel complesso, sani e ovviamente molto capaci.”

È ovvio, però? Per reputazione e storia recente, gli Yankees dovrebbero subire un’offesa fragorosa. Hanno guidato l’American League in corse a partita nel 2020 e hanno riportato indietro quasi tutti. Ma poiché sono scesi a un record di 5-10 in questa stagione, i loro problemi sono andati più in profondità di un frustrante incontro con i Raggi.

Come squadra, hanno giocato all’incirca l’equivalente di un’intera stagione per un giocatore di ruolo: 553 presenze di base, sufficienti per qualificarsi per un titolo di battuta. La loro media collettiva è 0,210, con una percentuale base di 0,296 e una percentuale di colpi di 0,346.

Pochi giocatori hanno mai avuto la possibilità di essere così cattivi per così tanto tempo. Solo un giocatore dell’AL nella vita di Boone ha avuto 550 presenze in una stagione con voti più bassi in media, in base e slugging: Billy Ripken dei Baltimore Orioles nel 1988. Quello è stato l’anno in cui ha posato per la sua famigerata carta da baseball con un’oscenità scarabocchiato sulla manopola della sua mazza.

Per i fan degli Yankees, questa squadra deve ispirare un linguaggio salato simile. Gli Yankees non hanno iniziato male in 24 anni, e oltre al miserabile colpo, sono stati feriti da un fielding sciatto e da un lancio iniziale traballante. Nelle 11 partite non iniziate da Cole, i titolari degli Yankees sono 1-6 con una media di 6,39 punti guadagnati.

In tutta onestà, gli Yankees sono sotto di uno starter (Luis Severino), un slugger (Luke Voit) e un setup man (Zack Britton), che si stanno riprendendo dagli infortuni. Ma quasi a tutte le squadre mancano uno o due giocatori di impatto, e solo uno – i Colorado Rockies – ha un record peggiore degli Yankees.

Il calendario è la loro salvezza, ovviamente; gli Yankees non hanno nemmeno giocato il 10 per cento del loro programma di 162 partite. Ma l’angoscia è palpabile: venerdì i tifosi hanno colpito il campo con le palle da baseball, e poi Boone ha espresso il suo dispiacere alla squadra in una riunione post partita della clubhouse. Ma gli Yankees hanno perso altre due volte.

“Ho fatto parte di alcune squadre a Pittsburgh che erano alla caccia ai playoff durante la pausa All-Star e le ruote sono cadute completamente nella seconda metà, quindi è un anno davvero lungo, possono succedere molte cose”, ha detto il titolare Jameson Taillon , aggiungendo che era ansioso che i suoi compagni di squadra feriti tornassero.

“Penso che tutti nella stanza abbiano la convinzione che cambieremo le cose e saremo ancora una squadra davvero, davvero buona. Ma allo stesso tempo, ogni gioco deve avere quell’urgenza. Non possiamo permetterci di continuare la nostra attività “.

Gli Yankees faranno almeno una mossa nel roster prima di martedì, quando Taillon inizierà contro Atlanta nel Bronx: il primo base Jay Bruce ha annunciato il suo ritiro domenica. Bruce, tre volte All-Star, stava colpendo .118 con un homer e ha detto che non poteva più giocare secondo i suoi standard. Si è assicurato di firmare il muro della clubhouse, dove chiunque abbia mai giocato per gli Yankees è invitato ad aggiungere il suo nome.

“Non ho un piano per il futuro”, ha detto Bruce, 34 anni, che ha segnato 319 fuoricampo, a pari merito con Cecil e Prince Fielder (sì, avevano lo stesso totale) nella lista delle carriere. “Mio figlio inizia l’asilo ad agosto, quindi sarò un servizio navetta, per lo meno.

“Per quanto riguarda il baseball, amo il baseball, chiunque mi conosca sa che sono un grande fan del baseball, lo sono sempre stato. Torno a casa la sera e guardo il baseball. Alcune persone penseranno che sia una follia, altre pensano che sia fantastico “.

È fantastico, senza dubbio – e se Bruce ama davvero questo sport, starà alzato fino a tardi per guardare i Los Angeles Dodgers e i San Diego Padres, specialmente quando si giocano l’un l’altro, come hanno fatto durante il fine settimana. Quella rivalità è di gran lunga la più avvincente del gioco; così tanto talento e personalità hanno raggruppato la stessa divisione.

I giochi degli Yankees-Rays sono sembrati molto diversi perché gli Yankees si sono presentati a malapena. Per ora, sono il loro più grande rivale. Devono tapparsi il naso e continuare ad andare avanti.

“Abbiamo troppa esperienza e troppi buoni giocatori che hanno attraversato delle avversità prima di esserne davvero sorpresi”, ha detto Cole, aggiungendo: “Dovrai allacciarti gli stivali e guadare nel fango”.

#fan #aspettano #che #gli #Yankees #presentino #giocatore #tornerà

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *