I Mets hanno tranquillamente licenziato Ryan Ellis per molestie sessuali

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 18 Secondo

Jared Porter non è stato l’unico dipendente che i Mets hanno licenziato a gennaio per accuse di molestie sessuali. La squadra ha rivelato un secondo licenziamento mercoledì dopo che i dettagli del caso sono stati pubblicati da The Athletic. Secondo quel rapporto, Ryan Ellis, un coordinatore di successo organizzativo, ha fatto aperture esplicite e minacciose ad almeno tre dipendenti donna del team, che inizialmente hanno riferito al dipartimento delle risorse umane del club del suo comportamento nel 2018.

Mercoledì i Mets hanno dichiarato in una dichiarazione che il caso era stato indagato in quel momento e che Ellis è stato posto in libertà vigilata e inviato per consulenza, ma gli è stato permesso di continuare il suo lavoro con la squadra. Ma dopo Porter, l’ex direttore generale, è stato licenziato il 19 gennaio per aver inviato testi e foto osceni a una giornalista, sono venute alla luce “nuove informazioni” su Ellis che è stato licenziato pochi giorni dopo.

“Abbiamo immediatamente avviato una nuova indagine e il 22 gennaio abbiamo chiuso il dipendente per violazione della politica aziendale e mancato rispetto degli standard di professionalità e condotta personale dei Mets”, afferma il comunicato. “Riteniamo che i reclami siano stati esaminati adeguatamente dal nostro personale delle risorse umane e in conformità con le nostre procedure di segnalazione in quel momento.”

È il terzo caso di molestie sessuali che coinvolge dipendenti Mets a venire alla luce quest’anno. Dopo che Porter è stato licenziato, è stato rivelato che Mickey Callaway, l’ex manager dei Mets, è stato accusato di molestie a giornaliste durante il suo mandato con diverse squadre, tra cui i Mets. Callaway è stato licenziato dai Mets dopo la stagione 2019 ed è attualmente sospeso dal suo ruolo di pitching coach dei Los Angeles Angels, in attesa di un’indagine completa.

Luis Rojas, l’allenatore dei Mets, ha lavorato con Ellis per anni nel sistema della lega minore dei Mets. Mercoledì ha affermato di non essere a conoscenza del comportamento di Ellis e ha osservato che nel tempo trascorso dalla prima segnalazione degli incidenti, la squadra è stata acquistata da Steven Cohen, che ha promesso di sradicare un comportamento così inaccettabile dopo che Porter è stato licenziato.

“Abbiamo stabilito nuove aspettative e ci sono anche nuove strade per segnalare casi come questo”, ha detto Rojas in una videoconferenza con i giornalisti. “È stato deludente. Mi dispiace vederlo da lontano. Quando vedi i rapporti di questa notizia, è sconvolgente “.

Secondo The Athletic, Ellis ha detto a uno dei dipendenti che voleva “metterla contro un muro” e ha fatto altri commenti inquietanti e inappropriati. Non è stato possibile raggiungere immediatamente Ellis per un commento.

I Mets hanno detto che dopo che Ellis è stato indagato prima non ci sono state ulteriori denunce contro di lui, presumibilmente fino a quando la “nuova informazione” non è emersa dopo il licenziamento di Porter.

“Nel luglio 2018, un reclamo riguardante una condotta inappropriata da parte di un dipendente Mets è stato portato all’attenzione della direzione di Mets in quel momento”, afferma la dichiarazione del team. “L’organizzazione ha avviato un’indagine e, di conseguenza, il dipendente è stato disciplinato, messo in stato di prova e ordinato alla consulenza. Non abbiamo ricevuto reclami precedenti o successivi su questo dipendente. “

Ellis lavorava per i Mets dal 2006, occupandosi principalmente di giocatori di lega minore. È stato promosso per aiutare lo staff tecnico della Major League l’anno scorso quando l’istruttore Chili Davis ha deciso di ritirarsi dalla stagione a causa della pandemia di coronavirus.

Rojas ha detto che la promozione temporanea di Ellis lo scorso anno era il risultato della sua conoscenza dei giocatori della squadra in quel momento e perché era il “ragazzo successivo”. Ma ha detto che la squadra non può tollerare comportamenti inappropriati.

“Quei comportamenti scorretti, sono semplicemente inaccettabili”, ha detto Rojas delle accuse contro Ellis. “Dovremmo avere un ambiente sicuro per lavorare; un posto di lavoro sicuro e tutti dovrebbero sentirsi al sicuro qui “.

#Mets #hanno #tranquillamente #licenziato #Ryan #Ellis #molestie #sessuali

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *