Il contratto Nike di Kobe Bryant è scaduto. Le implicazioni sono complesse.

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 58 Secondo

Quasi tutti i giocatori NBA sono approvati da un’azienda di scarpe da ginnastica o da un’altra. Ma solo una manciata ha linee di scarpe che portano il loro nome, meno hanno linee popolari che vendono decine o centinaia di milioni di dollari di merce ogni anno e ancora meno rimangono popolari in pensione. Negli anni ’90 una manciata di star della WNBA aveva accordi di scarpe, tra cui Sheryl Swoopes, che è stata la prima atleta donna ad avere una scarpa da basket firmata.

Nike credeva chiaramente che l’appello di Bryant si estendesse fino al ritiro, firmando un nuovo accordo quinquennale il giorno della sua ultima partita NBA: il 13 aprile 2016. Bryant ha giocato la sua ultima stagione nelle Kobe 11s, l’undicesima edizione della sua linea di sneaker. . Dopo il suo ritiro, Nike ha rilasciato una nuova linea di scarpe da ginnastica in stile Kobe AD, o anno Domini, la frase latina che significa “nell’anno del Signore”.

Il marchio Jordan di Nike, e il suo continuo rilascio di scarpe da ginnastica Air Jordan, rimane piuttosto popolare, ma come scarpe alla moda di tutti i giorni; I giocatori NBA raramente indossano Air Jordan durante le partite in questi giorni. Bryant ha tentato di invertire questa tendenza in pensione, con Nike che ha rilasciato le scarpe “protro” Bryant: scarpe Bryant retrò aggiornate con moderne caratteristiche di prestazioni professionali.

Sebbene fossero popolari tra i giocatori di basket, le scarpe da ginnastica di Bryant non erano sempre le più popolari fuori dal campo, indossate con jeans o felpe.

Prima della morte di Bryant, il mercato delle sue scarpe era piuttosto di nicchia, ha detto Chad Jones, il co-fondatore di Another Lane, un mercato per collezionisti di sneaker. “Dal punto di vista delle prestazioni, molti atleti delle prestazioni adoravano le scarpe Kobe, ma la moda è davvero il predittore di quanto bene si venderanno alle masse”, ha detto Jones.

Nike non ha firmato per Bryant quello che è effettivamente un contratto a vita, come ha fatto con Jordan e James, sollevando dubbi su quanto valore continuasse ha visto nel suo nome. Le scarpe Kobe indossate dai giocatori dell’NBA erano spesso edizioni limitate o colori unici che i consumatori medi non potevano acquistare, in parte spiegando perché la loro popolarità sul campo non si traduceva necessariamente in popolarità per strada.

#contratto #Nike #Kobe #Bryant #scaduto #implicazioni #sono #complesse

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *