Il marchio “Vasectomy Mayhem” trae reclamo dalla NCAA

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 35 Secondo

La NCAA ha presentato una denuncia contro uno studio di urologia in Virginia che ha registrato la frase “Vasectomy Mayhem”, che l’associazione atletica ha definito “confusamente simile” a March Madness, il suo marchio di tornei di basket.

L’associazione atletica del college ha accusato la pratica, Virginia Urology a Richmond, in Virginia, di aver tentato di associare il proprio marchio al popolare torneo March Madness, secondo una denuncia presentata al consiglio di appello dell’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti.

Nel suo denuncia, la NCAA ha affermato che le sue preoccupazioni erano il “rischio di confusione” e la “diluizione mediante offuscamento” del suo marchio. La denuncia è stata presentata il mese scorso, ma ha attirato l’attenzione nazionale delle testate giornalistiche come la NBC questa settimana, in vista del torneo di basket del college maschile. Anche la NCAA e la Virginia Urology hanno contestato un marchio correlato alla vasectomia nel 2016.

“La NCAA si oppone ad altre aziende che si associano al loro torneo quando non sono uno dei nostri campioni o partner aziendali”, ha detto in un’intervista Douglas Masters, l’avvocato con sede a Chicago che rappresenta la NCAA.

“Vogliamo che il pubblico capisca che coloro che si commercializzano in relazione al torneo sono aziende che supportano la missione della NCAA e gli atleti che serve”, ha aggiunto.

La petizione affermava che la NCAA “ritiene di essere stata e continuerà a essere danneggiata dalla registrazione del marchio” Vasectomy Mayhem “”.

Lo studio di urologia ha difeso il suo marchio, affermando in una dichiarazione che, sebbene non potesse commentare “le specificità di una questione legale”, riteneva che il marchio non fosse fonte di confusione.

Il marchio March Madness è diventato associato alla NCAA nei primi anni ’80, ha detto il signor Masters. Quest’anno torna il torneo maschile di 68 squadre giovedi, con le ultime quattro partite in programma per il 3 aprile e il 5 aprile in Indiana. Il torneo femminile di 64 squadre inizierà a San Antonio il 21 marzo.

L’associazione ha anche i diritti di marketing su March Madness e altre iterazioni tra cui March Mayhem e Midnight Madness, ha detto il signor Masters.

La petizione della NCAA ha citato vari annunci utilizzati dalla società di urologia che suggeriscono che il torneo di basket del college maschile era un buon momento per ottenere una vasectomia in modo che i pazienti possano guardare le partite mentre si riprendono dalla procedura, che taglia e sigilla i tubi che trasportano lo sperma e blocca il trasferimento degli spermatozoi nell’eiaculato.

In una pubblicità, un urologo dribbla un pallone da basket e dice: “Ehi ragazzi, cercate un motivo per sedervi sul divano e guardare le partite di questo fine settimana? Possiamo aiutare in questo.” Appare una dottoressa incinta, afferra il pallone da basket e dice: “E tua moglie sarà totalmente d’accordo. Promettiamo.”

L’ufficio brevetti concesso la pratica medica l’uso di “Vasectomy Mayhem” il 1 settembre.

Nella sua dichiarazione, Virginia Urology ha affermato di ritenere che il suo marchio fosse “registrato correttamente”.

“Siamo uno studio medico e non credo che nessuno abbia confuso i nostri servizi di vasectomia con qualsiasi altra organizzazione”, afferma la dichiarazione. “Siamo delusi da questa sfida legale costosa e inutile, ma la nostra attenzione rimane sulla cura dei nostri pazienti e della comunità”.

Il signor Masters ha detto che la NCAA stava aspettando che la commissione d’appello rispondesse alla sua denuncia. Una decisione potrebbe arrivare la prossima settimana.

“Ogni fine febbraio e a partire da marzo, ci sono queste persone che cercano di trarre vantaggio dalla notorietà di March Madness e questo è un esempio”, ha detto Robert Thornburg, un avvocato specializzato in brevetti presso Allen, Dyer, Doppelt e Gilchrist, un marchio della Florida e società di brevetti.

Il signor Thornburg, che non è coinvolto nella controversia, ha affermato che la NCAA aveva un caso con la sua denuncia e un track record di successo. L’associazione “fa un lavoro fenomenale nel mettere in guardia le persone”, ha detto. “Sono molto bravi nella protezione del marchio.”

La controversia è simile alla prima volta che la NCAA ha contestato la pratica medica. Nel 2016, la NCAA ha lamentato che l’azienda di urologia ha utilizzato “Vasectomy Madness” nella pubblicità a tema basket. Il signor Masters ha detto che il caso è stato risolto con i diritti assegnati alla NCAA

#marchio #Vasectomy #Mayhem #trae #reclamo #dalla #NCAA

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *