Il programma NHL è traballante, ma McDavid e Draisaitl sono fermi

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 56 Secondo

Nel mese a venire, la NHL prevede di utilizzare le scene serene del Lago Tahoe come sfondo per due partite all’aperto. Ma i 19 giorni di gara di gennaio hanno portato un po ‘di caos nel programma del campionato.

Dall’inizio della stagione il 13 gennaio, dozzine di giocatori sono stati inseriti nell’elenco delle assenze legate al protocollo Covid-19, che include giocatori che risultano positivi e quelli che vengono monitorati a causa dello stretto contatto con qualcuno che è risultato positivo.

Nonostante i cambi di formato e il programma abbreviato, la stagione ha avuto la sua parte di costanti. La maggior parte delle migliori squadre del campionato della scorsa stagione ha continuato a prosperare e artisti superlativi come Connor McDavid e Leon Draisaitl di Edmonton hanno aumentato il loro ritmo di punteggio a livelli raramente visti, continuando il loro dominio offensivo della scorsa stagione.

Tutte le statistiche e le classifiche vengono aggiornate entrando nelle partite di giovedì.

La NHL ha avuto un percorso roccioso verso la ripresa e la turbolenza non è finita una volta fissati i parametri della stagione 2021.

I Devils, i Buffalo Sabres, i Vegas Golden Knights e il Minnesota Wild sono stati colpiti dal virus mentre il calendario andava da gennaio a febbraio.

La lega ha preso decisioni di rinvio caso per caso. A differenza dell’NBA, l’NHL non ha stabilito un numero minimo di giocatori vestiti per organizzare una partita. La NHL ha evitato alcune cancellazioni mettendo a disposizione di ogni squadra squadre di allenamento.

Per Las Vegas, solo lo staff tecnico è stato inizialmente colpito e la squadra ha giocato la partita del 26 gennaio contro il St. Louis Blues con il suo direttore generale e lo staff tecnico della lega minore dietro la panchina. Ma dopo che almeno tre allenatori e due giocatori sono stati aggiunti alla lista Covid-19, tre delle partite dei Knights sono state posticipate.

All’inizio di questa settimana, la lega ha annunciato il rinvio delle partite dei Devils almeno fino a sabato. La squadra, che ha giocato l’ultima domenica, aveva 14 giocatori nella lista delle assenze del Covid martedì. I Buffalo Sabres, l’ultimo avversario dei Diavoli, non giocheranno di nuovo almeno fino a lunedì. E il campionato di mercoledì ha rinviato le partite dei Wild almeno fino a martedì.

In questa stagione di turbolenze, poche cose sono state certe. Ma il mostro a due teste degli Edmonton Oilers di Draisaitl, il giocatore più prezioso in carica, e McDavid, l’MVP 2016-17, è stato ancora una volta solido come una roccia.

Quanto è stato abbondante il punteggio di questo tandem? La coppia ha chiuso il mese combinando per 11 punti in una vittoria per 8-5 sugli Ottawa Senators. A gennaio, hanno ottenuto l’incredibile cifra di 43 punti in 11 partite, con McDavid in media di due punti a partita e Draisaitl in calo di un punto rispetto a quella clip. Gli otto gol di McDavid lo hanno portato al comando in campionato a gennaio con Brock Boeser di Vancouver, ei suoi 14 assist sono stati secondi solo ai 15 di Draisaitl.

Per contestualizzare le imprese del duo di Edmonton, i pattinatori di Anaheim Ducks hanno ottenuto 41 punti a gennaio, il che significa che Draisaitl e McDavid hanno superato l’intera squadra.

L’attaccante dei Toronto Maple Leafs Mitchell Marner e il centro del Colorado Nathan MacKinnon sono stati tra i primi cinque marcatori di gennaio, ma MacKinnon è fuori per un infortunio alla parte inferiore del corpo all’inizio di febbraio.

Una star è stata anche coinvolta in uno scambio di successo, con i Winnipeg Jets che hanno spedito l’ala cecchino Patrik Laine e l’ex pick al primo turno Jack Roslovic ai Columbus Blue Jackets per il centro Pierre-Luc Dubois.

In rete, la maggior parte delle squadre ha diviso le partenze in modo più uniforme tra i primi due portieri. Petr Mrazek di Carolina, Marc-André Fleury di Las Vegas e Thatcher Demko di Vancouver hanno prosperato nei plotoni. Mrazek e Fleury hanno segnato gol contro una media di uno o meno a gennaio – si sono anche classificati primo e secondo in percentuale di parate – mentre Demko ha fatto lo stesso nelle sue ultime tre partite. Philipp Grubauer del Colorado ha guidato il campionato con sei vittorie.

Anche il centro dei re Anze Kopitar, 33 anni, è tornato al massimo della forma, poiché il licenziamento di 10 mesi per le squadre non playoff è andato a vantaggio dei 30enni veterani di Los Angeles. I suoi 11 assist a gennaio sono stati i quarti in più nella NHL. Ne aveva uno in più rispetto ai prodigiosi difensori Cale Makar del Colorado e Quinn Hughes di Vancouver, che hanno concluso primo e secondo nella votazione del Calder Trophy dello scorso anno.

Il voto del Calder Trophy di quest’anno per il miglior debuttante della NHL potrebbe essere dominato dai giocatori ventenni, invece che dagli adolescenti dell’ultimo paio di draft.

Il portiere Vitek Vanecek, 25 anni, è entrato in azione per Washington dopo che Braden Holtby è partito per Vancouver in free agency, ha annunciato il backup Henrik Lundqvist. perderebbe la stagione per problemi cardiaci e lo starter Ilya Samsonov è risultato positivo al coronavirus, secondo il Washington Post. Vanecek è stato il debuttante di gennaio del mese dopo aver vinto cinque partite, il massimo tra i debuttanti.

Ma Kevin Lankinen, 25 anni, guida tutti i debuttanti in percentuale di parate e gol contro la media, avendo girato l’angolo sui suoi avversari nel casting aperto dei Chicago Blackhawks per un portiere n. 1.

Il miglior produttore di punti e vincitore di soprannomi tra i debuttanti è stato l’ala del Minnesota Kirill Kaprizov, noto anche come Kirill the Thrill e Dollar Bill Kirill. Kaprizov, un russo di 23 anni, è stato una scelta per il quinto round nel 2015, che ha poi tracciato una magnifica carriera a livello professionale e internazionale nel suo paese d’origine. Era il giocatore più giovane della squadra vincitrice della medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2018 e un leader offensivo per il CSKA Mosca nella Kontinental Hockey League.

Quando è arrivato in NHL, Kaprizov è diventato il primo giocatore nella storia del campionato a registrare tre punti e un gol per la vittoria agli straordinari al suo debutto. Per il bis, ha stabilito il vincitore degli straordinari nella sua seconda partita.

Il difensore dei Devils Ty Smith, 20 anni, a gennaio ha pareggiato con Kaprizov per la leadership in entrambi i punti e negli assist. Il difensore dei Rangers K’Andre Miller, 21 anni, guida tutti i debuttanti con un punteggio più sette, un risultato raro per un giocatore in una squadra all’ultimo posto con un differenziale obiettivo negativo.

I Rangers hanno tenuto Alexis Lafreniere, la scelta numero 1 nella classifica generale del 2020, fuori dai Campionati del Mondo Junior in modo che potesse prepararsi per la stagione NHL. Ma aveva solo un punto, un gol, in otto partite di gennaio.

Tutti e sette i franchise canadesi sono stati spostati nella nuova North Division, richiedendo più mescolamento.

Cinque ex squadre del Pacifico si sono fuse con tre ex squadre centrali per formare la West Division. Le ex squadre della Central Division – St. Louis, Colorado e Minnesota – occupavano le prime tre posizioni in classifica prima delle partite di giovedì. Gli Avalanche hanno uno dei migliori differenziali di gol della lega a più-14.

Dopo il trasferimento al Central, le squadre della Florida sono partite alla grande, nonostante i rinvii di Dallas. I Panthers hanno registrato un record di 5-0-1 a gennaio, mentre il campione della Stanley Cup dello scorso anno, il Tampa Bay Lightning, è balzato fuori per un 4-1-1.

Il Nord è l’unica divisione a sette squadre, eppure ha cinque delle 10 squadre con il punteggio più alto finora. Montreal – che è stata testa di serie 24 ° nei playoff a 24 squadre la scorsa stagione – è in testa alla classifica per gol a partita e per differenziale reti. I Canadien sono al primo posto, davanti ai Toronto Maple Leafs, che hanno riorganizzato il loro cast di supporto durante la bassa stagione.

In Oriente, i Boston Bruins e i Buffalo Sabres sono stati lanciati con sei ex squadre della Metropolitan Division, tra cui Devils, Islanders e Rangers. In quella che promette di essere una gara competitiva, i Bruins e Philadelphia Flyers sono legati per il comando della divisione.

Alex Ovechkin è tornato in azione sabato dopo la sua assenza di quattro partite a causa dei protocolli del coronavirus della lega. Ha ripreso la sua ricerca del record di gol in carriera, e in modo drammatico. Il suo vincitore della partita agli straordinari contro Boston è stato il suo 708esimo gol, legandolo a Mike Gartner, un altro grande delle Capitali, al settimo posto nella lista della carriera. Ovechkin è rimasto 186 gol dietro il record di Wayne Gretzky entrando nella partita di giovedì contro i Rangers.

Un altro record che una volta sembrava inattaccabile ora sembra destinato a cadere. L’attaccante dei San Jose Sharks Patrick Marleau la scorsa settimana ha giocato la sua 1.731a partita, legando Ron Francis al quarto posto nella lista della carriera. Se Marleau finisce la stagione con almeno 45 partite giocate, supererà Gordie Howe per il record di NHL. Howe, tuttavia, ha giocato altre 419 partite nella World Hockey Association.

#programma #NHL #traballante #McDavid #Draisaitl #sono #fermi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *