Jesse Lingard e Tricks of the Light

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 22 Secondo

La reputazione sale e scende precipitosamente nel calcio, ma anche per quegli standard, la trasformazione di Lingard, quella che ha descritto come la sua “nuova prospettiva di vita”, attira l’attenzione. Non era solo diventato un piccolo giocatore agli occhi del Manchester United; era diventato, per il resto del mondo, qualcosa di simile a una figura divertente.

Ogni mese, a meme preso in prestito dall’influente e preoccupante serie comica britannica “Il giorno di oggi”Ha fatto il giro di Twitter, chiedendo se Lingard avesse segnato o assistito a un gol in campionato nelle ultime quattro settimane. Era stato avviato in modo abbastanza innocente, ma, come accade sui social media, era stato cooptato dalla crudeltà.

Lo scherzo, ovviamente, era che non lo faceva mai. Lingard aveva goduto di un mese d’oro nel dicembre 2018, segnando quattro gol e creandone altri due, ma non aveva fatto nulla prima o dopo. La sua reputazione era stata costruita sull’eccezione, piuttosto che sulla regola.

Che l’impressione fosse rimasta, almeno in parte, perché Lingard era visto come un gioco leale da prendere in giro. In parte, non era colpa sua. Gli esperti lo hanno aggredito per i suoi interessi commerciali extracurriculari. I media, nel frattempo, hanno insistito in modo bizzarro per identificarlo come un giovane potenziale cliente, molto tempo dopo che aveva superato quella particolare etichetta. I fan, almeno alcuni, si sono opposti alla sua esibizione, personaggio pubblico, in particolare online.

E in parte, non si è aiutato. È profondamente ingiusto e moderatamente pomposo giudicare un giovane per aver espresso la sua personalità, ma allo stesso tempo sembra probabile che le elaborate celebrazioni del traguardo, le buffonate sui social media e l’uso del soprannome J-Lingz non ha aiutato gli altri a prenderlo sul serio. Lingard, in una certa misura, era complice del suo Peter Panning.

A gennaio di quest’anno, la combinazione di tutti questi fattori sembrava aver fermato la carriera di Lingard. Aveva appena giocato per il Manchester United, nonostante, a suo avviso, fosse tornato dal blocco in buona forma e buon fisico. Le uniche squadre interessate a dargli una seconda possibilità sono state il West Bromwich Albion e il Newcastle United – l’ultimo rifugio dei dannati sul mercato – e, grazie al fatto che Moyes aveva lavorato con lui all’Old Trafford otto anni fa, il West Ham.

La prova degli ultimi tre mesi è che ha scelto correttamente. Un po ‘di merito per la rinascita di Lingard, ovviamente, deve andare a Moyes, che lo ha riempito di fiducia e sicurezza e gli ha fornito uno spazio in cui può prosperare. Anche la maggior parte deve andare a Lingard. Ha una lavagna sul muro a casa sua piena di una serie di obiettivi da raggiungere, incluso il numero di colpi che prende, il numero di giocatori che batte. In privato, è chiaramente molto serio riguardo alla sua carriera.



#Jesse #Lingard #Tricks #Light

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *