Jordan Spieth ha passato un’ottima giornata al Masters

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 47 Secondo

AUGUSTA, Ga. – Jordan Spieth stava percorrendo la diciassettesima buca dell’Augusta National Golf Club venerdì quando una voce dalla folla che costeggiava il fairway gridò: “Bentornato!”

Spieth girò la testa nella direzione del suono, ma sembrava che non lo sentisse chiaramente.

Il saluto è stato ripetuto, solo più forte: “Bentornato!”

E questa volta Spieth ha salutato con la mano e si è guardato alle spalle con un sorriso e un’espressione grata che sembrava dire: è bello essere tornato.

Sono passati sette anni da quando Spieth è arrivato al suo primo Master a 20 anni, a meno di tre anni dal liceo. Allora, suonava con le guance arrossate e un salto nel passo che trasmetteva una scossa di vitalità giovanile attraverso le gallerie Masters tipicamente di mezza età. Quando ha preso un vantaggio di due colpi attraverso sette buche nel round finale del torneo 2014, Spieth sembrava essere sul punto di diventare il più giovane vincitore di un campionato di golf importante in 83 anni.

Quando invece è arrivato secondo, i tifosi della Nazionale dell’Augusta non sono stati meno colpiti. Un anno dopo, al Masters 2015, è diventato solo il quinto campione ad avere il comando dopo tutti e quattro i round.

Venerdì, quando Spieth ha scalato la classifica Masters con un 68 di quattro sotto il par che lo ha portato a cinque sotto il par e gli ha lasciato due colpi dietro Justin Rose, il leader del secondo round, era chiaro che i suoi fan non lo avevano abbandonato. . Spieth, tre volte campione maggiore, potrebbe non aver vinto un torneo dal 2017 fino al Texas Valero Open della scorsa settimana, ma ad Augusta aspettavano con impazienza il suo rimbalzo.

Il numero di spettatori al torneo di quest’anno è limitato, sebbene ce ne siano ancora diverse migliaia sul campo, e la folla più numerosa di gran lunga venerdì è stata quella di Spieth. Non ha fatto male che il suo giovane amico di golf da quasi 15 anni, Justin Thomas, stesse giocando un gruppo davanti a lui, il che a volte ha reso possibile la visione di due giocatori famosi nelle buche adiacenti.

Ma una partita di un campionato importante di golf ha sempre un cuore pulsante, un nucleo su cui si concentra l’energia. Per quasi 25 anni, se Tiger Woods è stato in campo, il dinamismo lo ha sempre seguito. In assenza di Woods, almeno questa settimana, le folle di Masters stanno aspettando la continuazione del recente ritorno di Spieth, che ha incluso diversi risultati promettenti nelle ultime sei settimane.

Alla domanda se ha notato l’attenzione in più dei fan venerdì, Spieth, che è al quarto posto, ha scherzato su come è finito nell’oscurità giovedì. Nell’ultimo gruppo del primo round, ha finito mentre il sole stava tramontando.

“E ‘stato un giro così lento che penso che la gente abbia deciso non solo di cenare, ma forse di andare a letto quando abbiamo finito”, ha detto con una risatina.

Ma Spieth, 27 anni, è abbastanza modesto da non ammettere apertamente di avere un seguito acclamante ed entusiasta. Nella migliore delle ipotesi, ha ammesso: “Sì, abbiamo avuto molte persone la scorsa settimana, e quindi forse – voglio dire, non sentivo che fosse più di ieri.”

L’appeal di Spieth è senza dubbio legato ai suoi successi passati in giovane età e un’immagine pubblica senza pretese, ma anche gli appassionati di sport adorano una storia di ritorno, e la caduta di Spieth era diventata precipitosa. Dopo il Masters del 2020, che era solo cinque mesi fa, la sua classifica mondiale di golf era scesa al numero 80. È salito al 38 ° posto, e ha molto a che fare con le stesse cose che lo hanno reso un giocatore brillante dal 2014 al 2017: il suo putting e il gioco corto.

Venerdì, la scalata di Spieth in classifica è iniziata con un birdie putt di 7 piedi sul diabolico decimo green che lo ha portato al doppio sotto per il suo round. Ha quasi fatto birdwatching all’undicesima buca dopo un brillante colpo di avvicinamento, quindi ha sbandato la buca infida par-3 12th, che era stata la sua nemesi in passato Masters.

Il tee shot di Spieth al 12 ° di circa 155 yard ha catturato il labbro superiore del bunker che proteggeva la parte anteriore del green, rendendo il tiro perfetto a tre piedi, ed è tornato indietro sulla sabbia. L’esplosione di Spieth dal bunker gli ha lasciato un breve par putt che ha mancato. Prese rapidamente la palla dalla tazza e la lanciò a Rae’s Creek lungo il green.

Perché incolpare la pallina da golf?

“Ero sconvolto dal buco”, ha detto Spieth. “Se c’è uno specchio d’acqua, lo getto nel corpo d’acqua e lo cambio con una nuova pallina da golf. Non ci sono fan là fuori, nessun ragazzo a cui lanciare la palla o qualcosa del genere. Non voglio più guardare quella pallina da golf, quindi va in acqua. “

Qualsiasi giocatore di golf potrebbe riferirsi.

Ma la battuta d’arresto alla 12a buca ha spinto Spieth, che ha fatto birdwatching la 13a e la 15a buca, entrambe par 5, e la scoraggiante buca par-4 17a.

In seguito, a Spieth è stato chiesto se stava raggiungendo il picco per una maggiore, come faceva spesso Woods.

Lui scosse la testa.

“Il mio sembra un progresso costante”, ha detto Spieth. “Vorrei che sembrava che tutto stesse portando a un picco qui, ma sto solo cercando di fare in modo che le cose migliorino del 5% rispetto alla scorsa settimana.”

Per ora sembrava abbastanza buono. Con un sorriso, ha aggiunto: “Ci sono più buone oscillazioni rispetto a un mese fa, e ce n’erano più di un mese prima.”

Per un altro giorno al Masters, Spieth era tornato e accolto di nuovo.

#Jordan #Spieth #passato #unottima #giornata #Masters

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *