L’allenatore di nuoto artistico canadese in congedo tra accuse

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 29 Secondo

L’allenatore della squadra nazionale di nuoto artistico canadese prenderà un congedo personale in attesa dei risultati di un’audizione disciplinare per stabilire se ha creato un ambiente di allenamento tossico per gli atleti, La stampa canadese riportato, citando l’organizzazione del nuoto artistico canadese.

L’allenatore, Gabor Szauder, è stato esaminato dopo che gli atleti si sono lamentati di averli rimproverati per il loro peso e fatto osservazioni sessiste, razziste e psicologicamente dannose. Non ha risposto a molteplici richieste di commento da parte del Times.

Il Canada Artistic Swimming, che supervisiona lo sport precedentemente noto come nuoto sincronizzato, ha indagato lo scorso autunno e ha riferito che non c’erano prove sufficienti per rimuoverlo da allenatore.

Gli atleti non erano d’accordo, con alcuni che sostenevano che l’assunzione di Szauder si aggiungesse a una storia di allenamenti abusivi nella federazione canadese per diversi anni. All’inizio di questo mese, cinque ex nuotatori hanno presentato un causa contro l’organizzazione, dicendo che non è riuscito a fornire un ambiente di formazione sicuro e rispettoso.

Da allora, Canada Artistic Swimming ha rilasciato diverse dichiarazioni sui passi intrapresi dal 2016 per migliorare il trattamento dei suoi atleti. L’organizzazione ha affermato di impegnarsi a fornire una formazione “sicura e sana” a tutti i suoi nuotatori.

“Siamo una famiglia spezzata”, ha detto in a. Jackie Buckingham, amministratore delegato della federazione canadese dichiarazione video pubblicato il 18 marzo. “Parlo a tutta l’organizzazione nazionale quando dico che siamo veramente dispiaciuti per questo”.

Buckingham ha aggiunto che l’organizzazione sarebbe stata sottoposta a una revisione indipendente delle sue pratiche negli ultimi sette anni e avrebbe reso il risultato “pubblico a tutte le parti interessate”.

“Siamo fiduciosi che questo chiarirà i dubbi sulle nostre intenzioni e sui cambiamenti che abbiamo fatto e stiamo facendo, e ripristinerà la fiducia nell’organizzazione e nei suoi leader”, ha detto.

Gabriella Brisson, una delle cinque ex nuotatrici che hanno intentato la causa, ha affermato che la revisione non sarà all’altezza data la storia della federazione di assumere leader che impiegano tattiche abusive.

“Quando Jackie Buckingham dice che può ‘parlare solo degli ultimi sette anni’, lo vedo come prova che non è in grado di apportare le modifiche necessarie per spingere il nostro sport nella direzione in cui deve andare”, ha scritto Brisson in una dichiarazione a The Orari di giovedì. “Aveva sette anni per attuare il cambiamento e ci ha deluso. Nello stesso modo in cui continua a deludere gli atleti oggi. “

Il tumulto nel nuoto artistico canadese arriva in mezzo a una resa dei conti più ampia nello sport, con atleti di tutto il mondo che si lamentano di allenatori duri che li hanno portati ad attacchi di panico, disturbi alimentari e li hanno lasciati con lesioni mentali e fisiche a lungo termine. Più di 100 atleti ha parlato al Times o pubblicato sugli account dei social media su ciò che considerano abusi.

Il nuoto artistico combina elementi di danza, nuoto e ginnastica. I nuotatori – che sono per lo più donne – eseguono routine che vengono giudicate in base a sincronicità, bellezza e difficoltà, tenendo conto dell’aspetto nei punteggi. Gli allenatori hanno svergognato i nuotatori per il loro peso, hanno rifiutato i pasti o hanno premuto i loro corpi in posizioni scomode o dannose, hanno detto gli atleti.

La FINA, l’ente governativo internazionale per gli sport acquatici, compreso il nuoto artistico, ha dichiarato in una e-mail che valuterà anche le diffuse affermazioni di maltrattamento degli atleti. Un portavoce ha affermato che l’organizzazione esaminerà le questioni sollevate dall’articolo del mese scorso e creerà strade per la prevenzione e l’educazione sulle molestie.

In Canada, Szauder attenderà i risultati del pannello disciplinare dell’organizzazione. Prima di essere assunto per guidare la squadra nel 2018, è stato accusato di usare metodi eccessivamente duri mentre allenava in Slovacchia dal 2013 al 2018.

“Sostituire Gabor con un allenatore con un track record pulito conterebbe come un passo nella giusta direzione”, ha detto Brisson.

“Cambiare la cultura è molto più importante che cambiare i leader”, ha detto Buckingham. “Sono sicuro che alcune persone non saranno d’accordo, ma credo che le persone che stanno vivendo questa esperienza ora – atleti, staff, allenatori e volontari – siano le migliori per guidarci fuori da essa”.

#Lallenatore #nuoto #artistico #canadese #congedo #tra #accuse

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *