L’attenzione di Kim Ng è sui Marlin, non su se stessa

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 13 Secondo

Jose Altuve era il ragazzo piccolo e Aaron Judge era il ragazzo grande. Max Scherzer era il ragazzo con gli occhi di colore diverso e Mike Yastrzemski era il ragazzo con il famoso nonno. Nessuno di loro era un pioniere, ma all’inizio si sono distinti per qualcosa al di fuori del loro controllo. Hanno forgiato la propria identità giocando come star.

Questa è la sfida ora per Kim Ng mentre si stabilisce nel suo lavoro come direttore generale dei Miami Marlins. Sua assunzione a novembre ha reso Ng la prima donna ad essere un direttore generale a tempo pieno in uno dei principali campionati sportivi maschili del Nord America, un’occasione epocale che le è valsa un ampio riconoscimento per aver infranto una barriera persistente. La storia di Ng, per ora, è per lo più vista in quel quadro.

Ma ottenere il lavoro non è mai stato il punto per Ng. Nonostante tutto il significato generale della sua posizione – lo spettacolo “Oggi” ha visitato Ng per un servizio questa settimana – il dovere di un direttore generale è quello di immergersi nei dettagli di una squadra. Questo è ciò che consuma Ng, 52 anni, dopo aver atteso per tre decenni la possibilità.

“Ho qualcosa da dimostrare; Lo prendo molto sul serio “, ha detto in un’intervista telefonica questa settimana dal complesso di addestramento dei Marlins a Jupiter, in Florida.” Ma non volevo questo lavoro perché sarei il primo. Volevo il lavoro perché pensavo di poterlo fare bene, ed è qualcosa che desideravo da molto tempo. Quindi ora che ce l’ho, devo farlo bene, punto. “

Ng, un ex vice direttore generale degli Yankees, eredita una squadra con un pedigree gessato – Derek Jeter è l’amministratore delegato e Don Mattingly il manager – che sta uscendo da un tanto atteso assaggio di successo. I Marlins sono andati 31-29 la scorsa stagione per guadagnare il loro primo posto nei playoff in 17 anni, superando un’epidemia precoce di 20 casi di coronavirus nella loro festa in viaggio.

In tal modo, hanno accelerato il loro piano di ricostruzione. Quando il presidente delle operazioni di baseball della squadra, Michael Hill, raggiunse la fine del suo contratto, i Marlins si rivolse a Ng per aiutare a dirigere la fase successiva.

“La squadra, grazie alla loro resilienza e alla loro grinta lo scorso anno, ha alzato l’asticella, di sicuro”, ha detto Ng. “Quindi penso che ci sia una certa aspettativa, sia internamente che esternamente, che i Marlins gareggeranno ogni giorno. Non sto dicendo che questa formazione uscirà a battere ogni sera, ma penso che gareggeremo ogni sera e saremo coinvolti in molte partite ravvicinate. È qui che entrerà in gioco il bullpen. “

Ng è stata impegnata in questa bassa stagione, ma le sue mosse erano facili da perdere. Il libro paga previsto per i 40 uomini dei Marlins (per i calcoli delle tasse sul bilancio competitivo, secondo il Prospetto di Baseball) è di soli $ 78,2 milioni, meno della metà delle stime per i loro rivali di divisione a New York, Filadelfia e Washington e appena più della metà del quanto spende Atlanta. Solo un giocatore Marlins, il reliever Anthony Bass, è firmato oltre questa stagione, con la squadra che detiene anni di opzione su altri due.

Ng ha detto che i Marlins erano come la maggior parte delle altre squadre nella loro necessità di spendere saggiamente e trarre vantaggio dal valore del mercato. A tal fine, ha tranquillamente aggiunto cinque relievers – Bass, Adam Cimber, John Curtiss, Ross Detwiler e Dylan Floro – che si sono uniti per una media di 2.89 guadagnati la scorsa stagione e insieme guadagneranno meno di $ 6 milioni nel 2021.

“Non è stato con i grandi nomi di alto profilo, ma pensiamo di aver ottenuto un buon mix di ragazzi e abbiamo aggiunto alcuni look diversi”, ha detto Mattingly, che si appoggerà anche a Richard Bleier, Yimi Garcia e James Hoyt dal bullpen. “Roba sotto il radar, ma penso che ci renda migliori nel complesso.”

I Marlins credono anche di aver trovato valore nell’outfielder Adam Duvall, un ex All-Star che ha avuto una percentuale di colpi di 0,545 per i Braves nelle ultime due stagioni. Duvall ha firmato per un anno e $ 5 milioni, con un’opzione di squadra per il 2022, e si unisce a un campo esterno con altri due ex All-Stars, Corey Dickerson e Starling Marte.

Per un roster con solo due giocatori – la terza base Brian Anderson e l’interbase Miguel Rojas – rimasti dal 2017, quando un gruppo guidato da Bruce Sherman ha acquistato la squadra per $ 1,2 miliardi, la relativa stabilità è un cambiamento positivo.

“Negli ultimi due anni, abbiamo avuto una sorta di porta girevole per quanto riguarda i nostri giocatori di posizione, ma abbiamo davvero consolidato la nostra formazione”, ha detto Anderson. “Aggiungendo grandi pipistrelli come Corey Dickerson, Jesus Aguilar e Starling Marte, hanno davvero completato la nostra formazione in questo momento. Ci sentiamo come se potessimo affrontare chiunque nella NL East, soprattutto se si aggiunge il nostro buon giovane lancio “.

I Marlins sperano in una stagione di breakout da Jazz Chisholm o Isan Diaz, promettendo giovani giocatori in competizione per il secondo lavoro di base. Ma comunque sembri, è improbabile che la formazione risalti su uno sfondo divisionale carico di fannulloni. Le speranze dei Marlin si basano principalmente sulla rotazione dei lanci, come preferisce Ng.

“Che fosse il mio tempo con gli Yankees o il mio tempo con i Dodgers, ci siamo sempre occupati di lanciare”, ha detto Ng, che ha seguito i suoi anni Yankees con un decennio a Los Angeles. “Tutto ruotava davvero intorno ai lanciatori. I manager con cui ho lavorato sono stati tutti molto incentrati sul lancio. “

I primi quattro titolari dei Marlin – Sandy Alcantara, Pablo Lopez, Elieser Hernandez e Sixto Sanchez – si sono uniti per un’ERA 3.35 in 31 partenze nel 2020. Ma solo Alcantara ha lavorato anche 115 inning in una stagione di major league, sottolineando la necessità del nuovo soccorritori per aiutare a persuadere gli antipasti dei Marlin attraverso un programma completo.

“Il nostro piano è monitorare molto da vicino quello che fanno”, ha detto Ng. “Ci potrebbero essere momenti in cui potremmo forse saltarli nella rotazione, ci sono momenti in cui potremmo non necessariamente spingerli in ritardo nel gioco anche se potrebbero essere in grado di farlo. Ci sono modi per gestire i loro inning in modo da poterli portare fino a settembre, e ne abbiamo parlato “.

Mattingly ha affermato con enfasi che nessun lanciatore sarebbe stato chiuso a causa di un limite di inning predeterminato, come ha fatto Washington con Stephen Strasburg nel 2012, quando i Nationals hanno vinto la loro divisione ma hanno perso la loro serie di playoff al primo turno.

L’approccio cauto dei cittadini alla fine ha dato i suoi frutti; sono diventati un contendente perenne e, infine, un campione della World Series nel 2019. Costruire un vincitore altrettanto coerente con i Marlin, che non hanno mai avuto più di tre stagioni vincenti di fila, aumenterebbe il profilo di Ng in un modo diverso: per quello che fa nel lavoro, invece di averlo semplicemente.

“Se non fai bene questo lavoro, qualunque cosa sia – l’esperimento, il passo che qualcuno ha fatto – non funzionerà bene”, ha detto. “Ma, onestamente, non la penso nemmeno in questo modo. Sta davvero solo facendo bene il lavoro e cercando di riunire la migliore squadra possibile che possiamo, date le nostre circostanze. Questo è quello che abbiamo davanti a noi. “

#Lattenzione #Kim #sui #Marlin #stessa

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *