Le città irlandesi e spagnole perdono i giochi di Euro 2020 a causa del Coronavirus

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 13 Secondo

LONDRA – I piani per giocare alcune partite del campionato europeo di calcio questa estate a Dublino ea Bilbao, in Spagna, sono stati abbandonati dopo che le autorità locali non sono state in grado di garantire che un numero sufficiente di fan potesse assistere alle partite a causa delle restrizioni del coronavirus, secondo due persone che hanno familiarità con la questione.

Il ruolo di Monaco nel torneo, chiamato Euro 2020, era anche in dubbio, ma il suo posto è stato confermato durante una riunione di emergenza dei membri del comitato esecutivo della UEFA, l’organo di governo del calcio in Europa, secondo le due persone, che hanno parlato a condizione di anonimato perché l’informazione non è stata resa pubblica ancora.

Un portavoce della UEFA ha rifiutato di commentare, ma venerdì è previsto un annuncio sulle città ospitanti. I rappresentanti delle federazioni calcistiche in Irlanda e Spagna non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il torneo, che è stato rinviata lo scorso anno a causa della pandemia di coronavirus, è la competizione di calcio n. 2 più seguita, dopo la Coppa del Mondo, e viene giocata per la prima volta su base continentale, in 11 città.

Inizialmente si prevedeva che una decisione finale sulle città sarebbe stata presa prima, ma gli organizzatori hanno concesso alle città più tempo per determinare se potevano rispettare il limite per l’accesso ai tifosi, un requisito essenziale per la UEFA nonostante la pandemia.

#città #irlandesi #spagnole #perdono #giochi #Euro #causa #del #Coronavirus

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *