Len Dawson è meglio di Patrick Mahomes?

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 48 Secondo

Mio figlio, Jack, è un adolescente, quindi ci sono molte cose su cui non siamo d’accordo. Coprifuoco. Abitudini del sonno. Il più grande rapper di tutti i tempi. (Mi dice che i Led Zeppelin non contano.) La posizione in cui mi sono concentrato, incautamente, è questa:

Len Dawson è il più grande quarterback nella storia dei Kansas City Chiefs.

Jack, 15 anni, è un ragazzo di Patrick Mahomes.

Statisticamente, non ho una gamba su cui stare in piedi. In 19 stagioni, prima nella NFL e poi nella vecchia AFL, Dawson ha lanciato per 28.711 yard e 239 touchdown, e ha ottenuto un punteggio di quarterback di 82,6. La valutazione di Mahomes è di 108,7. È sulla buona strada per superare la carriera di Dawson entro tre anni, o solo alla sua sesta stagione da titolare.

Dal punto di vista del campionato, Mahomes e Dawson sono a pari merito con una vittoria del Super Bowl ciascuno.

Dò a Dawson il vantaggio perché, beh, io sono il padre e lo dico. Inoltre, era il giocatore preferito di mio padre. Era il quarterback che fingevo di essere quando ero ragazzo e tornai in tasca per lanciare passaggi a ricevitori che non c’erano.

Tuttavia, la nostalgia mi porterà solo così lontano. Se i Chiefs sconfiggeranno Tom Brady ei Tampa Bay Buccaneers domenica nel Super Bowl LV, ammetterò felicemente che Jack è il fan dei Chiefs più informato della famiglia. Il mio defunto padre alla fine lo ha fatto per me e per i miei fratelli.

La verità è che ora riesco a malapena a discutere con Jack. Al di là dei numeri di Mahomes, il controllo del corpo simile a Gumby e il braccio a razzo, la gioia che porta a un gioco spesso brutale è rinfrescante.

Credito…Famiglia Drape

Mio figlio ammira Mahomes per il cameratismo che mostra con compagni di squadra come Travis Kelce e Tyreek Hill. Divora gli snippet dei discorsi di incoraggiamento pre-partita di Mahomes e delle chat collaterali che trovano la loro strada su Snapchat e Instagram. Gli piace il modo in cui Mahomes mostra la sua collezione di scarpe da ginnastica e versa il ketchup su quasi tutti i cibi.

Il fandom incondizionato di Jack mi ricorda com’era per me quando l’andatura di un eroe dello sport – Dawson – era una prova sufficiente che tutto andava bene nel mondo. Di sicuro è diverso in questi giorni, ma quell’emozione universale rimane intatta.

Ho l’età del franchise di Kansas City e ho raggiunto la maggiore età quando Dawson, Ed Podolak e Otis Taylor hanno portato a casa il primo titolo del Super Bowl dei Chiefs nella stagione 1969, sconfiggendo i Minnesota Vikings, 23-7.

A malapena 6 piedi di altezza e un leggero 190 libbre, Lenny, come era conosciuto, sembrava più un professore che un giocatore di football. L’allenatore dei capi Hank Stram lo ha capito e ha inventato la “tasca mobile” per mantenere il suo quarterback sicuro ed efficiente.

Abbiamo visto a casa Dawson lanciare freccette, non razzi, per vincere la partita e guadagnare il premio Most Valuable Player. La sua linea delle statistiche è pedonale per gli standard odierni: 12 su 17 passaggi per 142 yard e 1 touchdown, un lancio di 46 yard a Taylor per bloccare il gioco.

Non puoi guardare la familiare clip della NFL Films di Stram che dice ai suoi giocatori di “continuate ad immatricolare la palla in campo, ragazzi”Senza pensare a Dawson.

La mia famiglia aveva gli abbonamenti, prima al vecchio stadio municipale, poi all’Arrowhead Stadium. Siamo rimasti una parte molto importante del Regno dei Capi, quindi il rosso è l’unico colore che conta durante la stagione calcistica, e il tailgate sotto zero nel parcheggio di Arrowhead è il nostro modo preferito per mangiare un pasto. In questi giorni cerchiamo di tornare a casa per una partita ogni stagione, ma soprattutto esprimiamo il nostro fandom dal divano.

I decenni passano, ma le cose rimangono sostanzialmente le stesse. Dopo aver visto le partite in trasferta in televisione, mio ​​fratello, i nostri vicini e io abbiamo giocato a placcaggio a calcio nel cortile di casa. Ora, è un tocco di due mani per mio figlio e i suoi amici sull’asfalto di un parco di New York City.

Fortunatamente, Jack non ha dovuto sopportare niente come il mezzo secolo di miseria e crepacuore che ho sofferto tra la prima vittoria del Super Bowl e la vittoria dei Chiefs l’anno scorso su San Francisco, 31-20, nel Super Bowl LIV.

Ci fu un periodo di 14 anni in cui i Chiefs pubblicarono un record di stagione regolare 89-136-3, con una sola misera apparizione nei playoff, una sconfitta per 35-15 contro i Jets nella partita wild card della stagione 1986. Con l’aiuto di Joe Montana, l’allenatore Marty Schottenheimer ha rilanciato la franchigia e ha portato i Chiefs alla partita del campionato AFC nel gennaio 1994, per poi perdere contro Buffalo, 30-13.

Siamo tornati – più o meno. Nelle 22 stagioni successive, i Chiefs hanno vinto titoli di divisione, hanno avuto tre stagioni da 13 vittorie e sono tornati alla postseason altre sette volte, ma non hanno vinto un’altra partita di playoff fino alla stagione 2015.

In tutto questo, anche molto tempo dopo che se n’era andato, Dawson è rimasto il mio uomo. Non solo ha vinto, era uno di noi.

A quei tempi, essere un grande della NFL non pagava molto bene. La maggior parte dei giocatori svolgeva un lavoro durante la bassa stagione. Dopo essere andato in pensione, Dawson ha lavorato tutto l’anno come conduttore sportivo per una stazione locale, andando spesso dalla palestra allo studio per riferire le notizie della sera.

Era un tipo senza pretese. Mio fratello lavorava in una famosa pizzeria vicino alla stazione dove Dawson ordinava cibo da asporto.

“Hai un ordine per Dawson?” la leggenda chiedeva ogni volta a mio fratello, anche se il quarterback in pensione, ormai nella Hall of Fame, non aveva quasi bisogno di dire chi fosse.

Mahomes si è reso caro a Kansas City in modo simile anche se il suo contratto da 450 milioni di dollari lo rende uno degli atleti più pagati del pianeta, uno che forse è più probabile che la sua pizza venga consegnata.

Sta guadagnando punti da bravo ragazzo nella sua città natale adottiva. Ha usato parte del suo denaro per acquistare una quota di proprietà nei Kansas City Royals. Lui ha una fondazione che concentra risorse e attenzione nell’aiutare i bambini. Lui aiutato a pagare il costo di avere Arrowhead come seggio elettorale nelle elezioni presidenziali di novembre.

So queste cose perché me l’ha detto Jack.

L’anno scorso, io e lui siamo andati a Miami e abbiamo visto la nostra squadra vincere il suo secondo Super Bowl. Domenica guarderemo a casa.

Dawson o Mahomes, non ha molta importanza.

Per circa tre ore, andrà tutto bene con il mondo.



#Len #Dawson #meglio #Patrick #Mahomes

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *