Mai più trascurato: Jimmie McDaniel, tennista che ha infranto le barriere

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 0 Secondo

Dopo la fine della sua carriera nel baseball, Willis si trasferì con la famiglia a Los Angeles, dove divenne un facchino della ferrovia. Quando morì, sua moglie, Ruby (Harrison) McDaniel, fu lasciata a prendersi cura dei loro sette figli piccoli. Lavorava come domestica sei giorni alla settimana per portare il cibo in tavola.

Jimmie ha iniziato a giocare a tennis alle elementari, colpendo le palline contro un tabellone o facendo pratica sull’unico campo in terra battuta della scuola. Non ha mai preso lezioni e non ha mai giocato a un torneo junior. Alla Manual Arts High School di Los Angeles, si è concentrato sull’atletica leggera fino al suo ultimo anno, quando è entrato a far parte della squadra di tennis tutta bianca e l’ha portata al campionato.

Nel 1935, McDaniel giocò una partita di allenamento contro un compagno di scuola superiore di Los Angeles di nome Bobby Riggs, che all’epoca era il miglior giocatore junior del paese e che avrebbe vinto Wimbledon nel 1939 e i Nationals degli Stati Uniti nel 1939 e 1941 (è ricordato soprattutto per aver perso contro Billie Jean King in quello che è stato annunciato come il “Battle of the Sexes”, allo Houston Astrodome nel 1973.) McDaniel ha perso, 7-5, 13-11, nella battaglia molto combattuta, ma secondo suo figlio, Kenneth, non è stata una lotta leale.

“Mio zio Al mi ha detto che Riggs stava tradendo papà quel giorno”, ha detto Kenneth McDaniel, che ora ha 74 anni, in un’intervista telefonica, “ma mio padre era troppo silenzioso e troppo educato per discutere”.

C’era un giornalista che ha visto tutto ma, si racconta, ha detto: “Se scrivo questo, verrò licenziato”.

Quando aveva 18 anni, McDaniel si innamorò di una compagna di classe bianca di 15 anni e lei rimase incinta. Per la sua trasgressione, fu costretto a trascorrere un anno in un riformatorio e gli fu proibito di tornare nella California meridionale per un altro anno. Ma la sua passione per il tennis non è mai svanita.

Nel 1938, all’età di 22 anni, McDaniel ottenne una borsa di studio per la pista alla Xavier University di New Orleans – era un potente corridore che una volta aveva saltato 6 piedi 4 ½ pollici per vincere il titolo scolastico di salto in alto della California meridionale – ma trovò rapidamente il suo strada per i campi da tennis invece.

#Mai #più #trascurato #Jimmie #McDaniel #tennista #che #infranto #barriere

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *