MLB ritira l’All-Star Game da Atlanta, in Georgia, in risposta alla legge sul voto

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 37 Secondo

La Major League Baseball ha inviato venerdì un colpo di avvertimento ai repubblicani considerando le nuove restrizioni alle leggi sul voto, ritirando la sua partita All-Star estiva dalla periferia di Atlanta in un rimprovero alla Georgia. nuove restrizioni elettorali ciò renderà più difficile votare nelle aree urbane dello stato.

La decisione del commissario del baseball, Rob Manfred, è arrivata dopo giorni di lobbismo da gruppi per i diritti civili e dalla Major League Baseball Players Association. È probabile che l’azione eserciti ulteriori pressioni su altre importanti organizzazioni e società affinché considerino la possibilità di ritirare gli affari dalla Georgia, una mossa a cui sia i repubblicani che i democratici nello stato si oppongono nonostante ferocemente in disaccordo sulla nuova legge sul voto.

La decisione del baseball arriva mentre altri stati si stanno avvicinando all’adozione di nuove leggi che limiterebbero ulteriormente il voto. In Texas, sede di due squadre di baseball professionistiche, il Senato dello Stato ha approvato una legge questa settimana ciò limiterebbe l’orario di voto anticipato, vieterebbe il voto in auto, aggiungerebbe restrizioni al voto per assente e renderebbe illegale per i funzionari elettorali locali inviare le domande di voto per assente agli elettori, anche se ne hanno i requisiti. In Florida, sede anche di due squadre della major league, il legislatore statale ha introdotto un disegno di legge che limiterebbe severamente le caselle di posta.

La legge in Georgia, firmata la scorsa settimana dal governatore Brian Kemp, un repubblicano, è stata la prima approvata in uno stato campo di battaglia che ha introdotto una serie di nuove restrizioni al voto dalle elezioni del 2020. Ha aggiunto nuovi requisiti di identificazione per il voto per assente, limitato l’uso di caselle personali, concesso una maggiore autorità sulle elezioni al legislatore e ha reso un reato per alcuni gruppi offrire cibo o acqua agli elettori in fila.

All’inizio di questa settimana, presidente Biden si è unito a un crescente appello per il trasferimento del gioco a causa della nuova legge sul voto che lui ei gruppi per i diritti civili avevano previsto un impatto fuori misura sulle persone di colore.

In una dichiarazione, il signor Manfred ha detto che dopo le conversazioni con squadre, giocatori, ex stelle e funzionari sindacali dei giocatori aveva concluso che “il modo migliore per dimostrare i nostri valori come sport è trasferire l’All-Star Game e il Draft MLB di quest’anno. “

Il baseball ha detto che stava finalizzando i dettagli sulle nuove posizioni per l’All-Star Game di quest’anno e il progetto. La lega ha affrontato la prospettiva inquietante di celebrare una settimana dedicata agli All-Star l’ex grande Henry Aaron degli Atlanta Braves, un pioniere del baseball nero che ha battuto il record di home run di Babe Ruth, sullo sfondo di una revisione delle elezioni in Georgia ampiamente considerata come un obiettivo degli elettori neri.

Poche grandi aziende o gruppi, inclusa la Major League Baseball, si sono opposti pubblicamente al disegno di legge della Georgia durante le settimane in cui stava passando alla legislatura statale. Delta e Coca-Cola, entrambe con sede in Georgia, ha rifiutato di prendere posizione sulla legislazione; dal suo passaggio, entrambi hanno rilasciato dichiarazioni fortemente formulate. La mancanza di uno sforzo concertato da parte delle aziende per fermare la legge sulla Georgia prima che venga approvata ora appare come una lezione oggettiva per gli affari e lo sport in altri stati; in Texas, American Airlines e Dell hanno denunciato lo spostamento del disegno di legge in legislatura. Finora i repubblicani si sono scrollati di dosso queste critiche.

Il signor Kemp, che ha difeso con forza la legge in più apparizioni televisive questa settimana, ha criticato la decisione di spostare l’All-Star Game e ha cercato di incolpare gli stati Democratici per le loro critiche vocali alle restrizioni di voto.

“Oggi, la Major League Baseball ha ceduto alla paura, all’opportunismo politico e alle bugie liberali”, ha detto Kemp in una dichiarazione, chiamando Biden e Stacey Abrams, il capo titolare dei Democratici di stato. Ha continuato: “Non mi tirerò indietro. I georgiani non saranno vittime di bullismo. Continueremo a difendere elezioni sicure, accessibili ed eque “.

I Democratici della Georgia non avevano chiesto il boicottaggio del gioco, ma stavano facendo pressione sulla Major League Baseball e su altre società con sede in Georgia per opporsi alla nuova legge sul voto dello stato.

La signora Abrams, che ha corso contro il signor Kemp per la carica di governatore nel 2018 e potrebbe sfidarlo di nuovo l’anno prossimo, ha detto venerdì di essere “delusa” dal baseball che ha ritirato il suo All-Star Game, ma ha detto che è “orgogliosi della loro posizione sui diritti di voto. ”

Per ora, le conseguenze della decisione del baseball sono più politiche e civiche che finanziarie. L’impatto sull’economia della Georgia della perdita dell’All-Star Game è minimo, ha affermato Andrew Zimbalist, un economista sportivo dello Smith College, perché la maggior parte dei biglietti verrebbe venduta localmente e molte delle feste tipiche verrebbero probabilmente cancellate a causa del coronavirus. pandemia.

Ma, ha detto Zimbalist, la Major League Baseball sta correndo un rischio significativo prendendo una mossa che potrebbe alienare i conservatori nella sua base di fan. Pallacanestro e calcio professionistici ciascuno boicottaggi organizzati dai conservatori dopo che le leghe hanno abbracciato il movimento Black Lives Matter lo scorso anno.

“Ci sarà un contraccolpo”, ha detto il professor Zimbalist. “Dubito molto che le persone progressiste a cui non piace il baseball inizieranno ad apprezzare il baseball, ma è del tutto possibile che le persone conservatrici a cui piace il baseball se ne allontaneranno”.

Mentre la National Basketball Association e la NCAA, che governa gli sport universitari, sono state spesso in prima linea nel promuovere la politica progressista, l’NBA ha spostato il proprio gioco di stelle fuori Charlotte e l’NCAA ha ritirato i campionati dallo stato dopo i repubblicani della Carolina del Nord ha promulgato un “divieto del bagno” alle persone transgender: il baseball raramente ha fatto una dichiarazione politica così significativa come spostare il suo classico di mezza estate fuori dalla Georgia.

The Associated Press nel 2017 stimava che la Carolina del Nord avrebbe perso 3,7 miliardi di dollari in 12 anni se non avesse abrogato la sua legge. Una volta che i legislatori della Carolina del Nord lo hanno abrogato, l’NBA ha premiato Charlotte l’all-star game del basket 2019.

La NCAA ha rifiutato di commentare la nuova legge sul voto della Georgia. La Southeastern Conference, che ha 14 scuole dalla Carolina del Sud al Texas e gioca la sua partita annuale di campionato di calcio ad Atlanta, non l’ha affrontata.

Prima dell’annuncio del baseball, i principali democratici della Georgia si erano pubblicamente opposti al boicottaggio del loro stato sulla legge sul voto repubblicano, esortando invece le aziende a combatterla e chiedendo al Congresso di approvare l’HR 1, una legge federale sui diritti di voto che potrebbe annullare parti della legge della Georgia.

Il senatore Jon Ossoff, un democratico eletto alle elezioni di ballottaggio di gennaio, ha detto che le aziende arrabbiate per la legge dovrebbero “interrompere qualsiasi sostegno finanziario al Partito Repubblicano della Georgia”.

Il senatore della Georgia Raphael Warnock, che rischia la rielezione nel 2022, ha incolpato i repubblicani dello stato. “Non è il popolo della Georgia o i lavoratori della Georgia che ha elaborato questa legge, sono i politici che cercano di mantenere il potere a scapito delle voci dei georgiani”, ha detto. “La decisione odierna di MLB è la sfortunata conseguenza delle azioni di questi politici”.

Molti membri democratici della legislatura statale sono stati ugualmente contrari ai boicottaggi in Georgia. “Smettila con queste sciocchezze sul boicottaggio”, ha scritto Jen Jordan, senatore democratico al di fuori di Atlanta, su Twitter la scorsa settimana. “Preferirei che le persone e le aziende usassero il loro potere economico in questo stato per il cambiamento piuttosto che non venire qui”.

Almeno un democratico della Georgia, il rappresentante dello stato Teri Anulewicz, il cui distretto della contea di Cobb comprende lo stadio dei Braves, ha espresso delusione per il fatto che non avrebbe più ospitato la partita.

I repubblicani georgiani si sono fatti beffe della prospettiva del boicottaggio. Dopo che la Coca-Cola si è opposta alla legge, David Ralston, Presidente della Camera di Stato, ha detto ai giornalisti che ha bevuto una Pepsi, un atto di eresia ad Atlanta dominata dalla Coca-Cola.

Il signor Biden, in un’intervista televisiva con ESPN prima del giorno di apertura della MLB giovedì, ha detto che “sosterrà fortemente” il trasferimento dell’All-Star Game da Atlanta. Ha chiamato la legge della Georgia e progetti di voto altrettanto restrittivi che i repubblicani stanno avanzando in quasi tutti gli stati “Jim Crow con gli steroidi”.

In un’intervista all’inizio di questa settimana con L’Associated Press, Sig. Manfred, il commissario di baseball aveva lasciato intendere che stava valutando fortemente la possibilità di spostare la partita, ma ha rifiutato di prendere impegni fermi.

“Sto parlando con vari collegi elettorali all’interno del gioco e non sto andando oltre in termini di ciò che considererei o non prenderei in considerazione”, ha detto Manfred all’epoca.

Il franchise di Braves, che ha lasciato il centro di Atlanta per un nuovo stadio finanziato con fondi pubblici nella periferia di Cobb County nel 2017, ha detto in una dichiarazione che è “profondamente deluso” dalla decisione della Lega di spostare la partita.

Tony Clark, il direttore esecutivo del sindacato dei giocatori, ha detto che il sindacato era disposto a discutere il ritiro della partita, previsto per il 13 luglio.

The Players Alliance, un’organizzazione senza scopo di lucro costituita dopo l’uccisione di George Floyd che ora include più di 150 ex e attuali giocatori di baseball professionisti neri, ha rilasciato una dichiarazione a sostegno della decisione della Major League Baseball.

“Vogliamo che la nostra voce venga ascoltata forte e chiara nella nostra opposizione alla recente legislazione della Georgia che non solo toglie diritti sproporzionatamente alla comunità nera, ma apre anche la strada ad altri stati per approvare leggi altrettanto dannose basate in gran parte su diffuse falsità e disinformazione”, il gruppo ha scritto in una dichiarazione su Twitter.

“Non saremo messi a tacere”, ha detto il gruppo. “Non ci tireremo indietro nella lotta per l’uguaglianza razziale. Non smetteremo mai di infrangere le barriere alle urne “.

La segnalazione è stata fornita da James Wagner, Kevin Draper, Alan Blinder e Joe Drape.



#MLB #ritira #lAllStar #Game #Atlanta #Georgia #risposta #alla #legge #sul #voto

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *