NBA afferma che le squadre devono suonare l’inno nazionale

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 44 Secondo

L’NBA ha annunciato mercoledì che richiederà nuovamente a tutte le squadre di suonare l’inno nazionale prima delle partite “in linea con la politica del campionato di vecchia data”, dopo che i Dallas Mavericks avevano smesso di suonare l’inno durante le loro prime 13 partite casalinghe di pre-campionato e di stagione regolare.

“Con le squadre NBA ora in procinto di dare il benvenuto ai fan nelle loro arene, tutte le squadre suoneranno l’inno nazionale in linea con la politica del campionato di lunga data”, ha detto Mike Bass, un portavoce della NBA.

L’ufficio della lega ha cambiato bruscamente la sua posizione sulla questione dopo aver dato a Mark Cuban, il proprietario del franchising dei Mavericks, il permesso di smettere di giocare a “The Star-Spangled Banner” prima delle partite casalinghe. Un portavoce della lega ha detto martedì che alle squadre è stato permesso “di svolgere le loro operazioni pre-partita come meglio credono” a causa delle “circostanze uniche di questa stagione”, in cui quasi i due terzi delle 30 squadre dell’NBA giocano ancora partite casalinghe senza tifosi .

Cuban ha dichiarato mercoledì al New York Times che i Mavericks seguiranno immediatamente la politica e suoneranno l’inno prima della partita casalinga di mercoledì sera contro gli Atlanta Hawks all’American Airlines Center.

“Siamo bravi”, ha detto Cuban.

La maggior parte dei giocatori e degli allenatori si inginocchiavano regolarmente durante l’inno nazionale per protestare contro l’ingiustizia sociale mentre il campionato giocava al Walt Disney World vicino a Orlando, in Florida, la scorsa estate.

Più tardi, in una dichiarazione, Cuban ha dichiarato: “Rispettiamo e abbiamo sempre rispettato la passione che le persone hanno per l’inno e il nostro paese. Ma sentiamo anche ad alta voce le voci di chi sente che l’inno non le rappresenta. Riteniamo che le loro voci debbano essere rispettate e ascoltate, perché non lo sono state.

“Andando avanti, la nostra speranza è che le persone prenderanno la stessa passione che hanno per questo problema e applicheranno la stessa quantità di energia per ascoltare coloro che si sentono diversamente da loro.”

#NBA #afferma #che #squadre #devono #suonare #linno #nazionale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *