Non ci vuole genio per capire il basket. Ma aiuta.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 6 Secondo

Non hai parlato con molti giocatori reali per il libro. Perché?

In primo luogo, questo è un libro su come guardare il basket. Sono un pessimo giocatore di basket. Non riesco a dribblare alla mia sinistra. Non sono mai stato bravo in questo. Ma sono bravo a guardare il basket. È una delle cose in cui ho più pratica di qualsiasi altra cosa.

Parte di esso sta anche imparando la storia del gioco. Gran parte dello sport è stato influenzato dai non giocatori. Lo stesso Naismith ha giocato a basket solo due volte in tutta la sua vita. Non era nemmeno un buon allenatore. Danny Biasone, il ragazzo che ha inventato l’orologio dei 24 ”, non ha mai giocato a basket. Ma queste persone guardavano. Sapeva cosa rendeva il gioco divertente e lo rendeva divertente.

Qual è il valore di chiedere a un astrofisico informazioni sulla difesa del basket?

Una buona difesa è invisibile. È qualcosa che davvero non puoi vedere perché è l’assenza di una buona offesa. È la capacità di pianificare in anticipo i tuoi avversari e impedire loro di fare ciò che vogliono. Il miglior possesso difensivo sarà una violazione dei 24 secondi. Sì, vedrai singoli momenti che sono evidenti, come un furto o un tiro bloccato. Ma una buona difesa della squadra è quasi invisibile.

Parlando con un astrofisico teorico, è specializzato in eventi cosmici lontani: supernove e galassie lontane. Cose che non possiamo effettivamente vedere. Ma è in grado di intuire e capire dai modelli e guardando i dati. Parlando con lui, volevo capire come usa quell’insieme di abilità per esaminare le difese. Si scopre che guarda le difese in un modo strano e visivo. Li considera come una tartaruga iridescente: stanno andando in bicicletta, girando. “Cellule conduttive”, le chiama, lavorando all’unisono per spingere l’azione verso il perimetro.

Ci sono molteplici connessioni tra arte e basket, noti.

È difficile guardare il basket di alto livello e non trovarvi un valore artistico. Corpi che si muovono nello spazio. Ecco perché ho parlato con un coreografo di balletto, perché non riuscivo a pensare a nessun altro paragone tra grazia e fluidità. La gara di schiacciate è una celebrazione della bellezza fine a se stessa. Chi può creare l’opera d’arte più bella con i propri corpi?

Ripenso a Naismith, e non l’avrebbe mai immaginato come una possibilità, che penso sia una sorta di vero genio del gioco, che fosse in grado di germogliare da inizi così umili e semplici in qualcosa di completamente imprevedibile.

#vuole #genio #capire #basket #aiuta

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *