Per un secondo giorno, Billy Horschel si è tolto i calzini e le scarpe al numero 13.

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 7 Secondo

Billy Horschel è appena riuscito a superare il numero 13 senza scivolare giù per un pendio.

Questo conta come una sorta di risultato, anche se, per il secondo giorno consecutivo, ha dovuto togliersi i calzini e le scarpe per attraversare il buco.

Torniamo indietro. Il secondo colpo di Horschel sabato è atterrato a Rae’s Creek, uno dei pericoli della buca par-5. Quindi i calzini e le scarpe di Horschel si sono tolti mentre si preparava a provare un colpo dall’acqua. Ma dopo aver esaminato il green prima del suo tentativo, ha perso l’equilibrio ed è scivolato giù per la collina, sollecitando un consulto con Phil Mickelson, il tre volte vincitore del Masters che era il suo partner per la giornata, e in seguito ha incolpato la pendenza della banca e l’umidità della segale.

“Ho detto, ‘Quanto sarà grave quella macchia d’erba?'” Horschel, che indossava pantaloni bianchi, ha raccontato dopo il round. “E lui disse: ‘Potrebbe non essercene uno lì’, e guardò e disse: ‘Sì, ce n’è uno lì. Scusa, amico. ‘”(Alla domanda se avesse affrontato un momento più imbarazzante, ha risposto:” Mi sono strappato i pantaloni un paio di volte – e all’inizio del turno. “)

Lo scatto è andato molto meglio.

“Probabilmente era un paio di pollici sotto l’acqua”, ha detto Horschel, aggiungendo: “Sapevo che c’era un intero mazzo di verde dietro di me, quindi se lo avessi colpito abbastanza forte, sarebbe uscito.”

Lo ha fatto, sollevandosi sul green e oltre il birillo per impostare un doppio putt, e alla fine Horschel ha fatto il par.

“E ‘stato un colpo di golf incredibile”, ha detto Mickelson in seguito. “Non è facile. A volte quella cosa viene fuori un po ‘bla. Sono curioso di sapere come ci è riuscito. “

Poi è arrivata domenica, quando il tee shot di Horschel è atterrato in acqua.

Per quanto i fan di Horschel possano sperare, non lo stiamo inventando.

Il suo tiro di recupero è riuscito a lasciare l’acqua ma si è diretto dritto in un pendio cosparso di roccia. Il suo terzo colpo è andato a pochi centimetri. Alla fine tagliando le perdite, ha preso una goccia, solo per vedere quello che tecnicamente era il suo quinto colpo finito in galleria. Il sesto di Horschel lo ha portato sul green, dove ha messo bene.

Ma è stato davvero un miserabile spettacolo in buca: otto colpi – buoni per un triplo spauracchio che lo ha portato a sei sopra il par per il torneo. Almeno, però, non si è strappato i pantaloni.

#secondo #giorno #Billy #Horschel #tolto #calzini #scarpe #numero

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *