Perché i Knicks mantengono, ehm, vincono

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 52 Secondo

È stata solo una vittoria agli straordinari contro i New Orleans Pelicans, il tipo di vittoria che anche i fan pessimisti dei Knicks avrebbero pensato possibile all’inizio della stagione.

Ma la vittoria di domenica è stata qualcosa di più: è stata la sesta consecutiva dei Knicks; la squadra non aveva nemmeno vinto cinque di fila dal 2014.

Fan pessimisti dei Knicks? Chi li ricorda? I fan di New York sono al settimo cielo per la loro squadra e attendono con impazienza la sua prima apparizione nei playoff in otto lunghi anni.

Mentre la serie di vittorie ha incluso due vittorie sui Pelicans e una sui Raptors, ci sono state anche vittorie su tre legittime squadre di playoff, i Grizzlies, i Mavericks e i Lakers (certamente esauriti).

Ciò pone i Knicks sul 31-27, seduti al sesto posto nella Eastern Conference della NBA e, diciamolo ad alta voce, solo a metà partita dal quarto posto e vantaggio sul campo per il primo turno dei playoff.

La stagione di tutto rispetto è tanto più sorprendente perché i Knicks dovevano essere una delle peggiori squadre del campionato. Sono stati un 17-65 peggiore in campionato nel 2018-19 e un 21-45 nella stagione abbreviata 2019-20.

I bookmaker questa volta hanno fissato il loro over-under a 22,5 vittorie per la stagione di 72 partite. Gli scommettitori hanno incassato quel biglietto a marzo. Se i Knicks andranno a .500 per il resto del percorso, finiranno 38-34, una percentuale di vittorie di 0,528 che sarebbe la migliore dall’ultima apparizione ai playoff nel 2013.

Mentre i playoff saranno una salita in salita per i Pelicans, possono prendere coraggio dalla prestazione di Zion Williamson, la cui seconda stagione ha portato 27 punti a partita e una selezione All-Star. Domenica ha avuto 34 contro i Knicks nella sua prima partita al Madison Square Garden da professionista.

Con i Knicks in svantaggio per 103-100 a 7,8 secondi dalla fine, Derrick Rose è andato a canestro, poi è passato a Reggie Bullock, che ha realizzato una tripla per pareggiare il punteggio. L’allenatore dei pellicani Stan Van Gundy, scontento in seguito, ha confermato di aver detto alla sua squadra di commettere fallo, ma non ci è riuscito. I Knicks hanno tirato via per vincere comodamente agli straordinari, 122-112.

Per quanto riguarda i motivi del La rinascita dei Knicks, Il numero 1 deve essere Julius Randle, che domenica aveva 33 punti. Ha record in carriera in punti (23,7 a partita), rimbalzi (10,5) e assist (6,1) e ha fatto il suo primo All-Star Game. Nikola Jokic dei Nuggets è l’unico altro giocatore tra i primi 12 in totale punti, rimbalzi e assist.

Il tanto viaggiato Rose, acquisito a febbraio, ha giocato bene nel suo secondo stint con i Knicks, e RJ Barrett potrebbe essere sulla buona strada per la celebrità, soprattutto se colpisce più costantemente i suoi 3.

Mentre l’attacco della squadra ha i suoi punti di forza – una percentuale di 0,380 punti 3 è al sesto posto in campionato – il miglioramento può essere accreditato in gran parte alla difesa.

La squadra è al terzo posto in classifica difensiva, concedendo solo 108 punti per 100 possedimenti, dietro solo le difese annunciate dei Lakers e dei 76ers. La scorsa stagione era il 23esimo.

Sebbene l’entità della trasformazione sia sorprendente, molti si aspettavano un focus sulla difesa in questa stagione dopo che la scorsa estate la squadra aveva assunto l’allenatore Tom Thibodeau, uno specialista difensivo.

La difesa da 3 punti è stata particolarmente degna di nota. Con i Knicks che difendono in modo aggressivo sul perimetro, la squadra sta permettendo agli avversari di tirare solo .334 da 3, il migliore del campionato. La scorsa stagione, con più tempo per sparare, gli avversari dei Knicks hanno ottenuto il 38% dei loro 3, ei Knicks si sono classificati al 28 ° posto in quella categoria.

Nerlens Noel è secondo solo a Rudy Gobert del Jazz in Basketball Reference’s valutazione difensiva, che misura cose come blocchi (Noel è tra i primi cinque), palle rubate, rimbalzi difensivi e palle perse forzate. Randle è anche nella top 10 della classifica difensiva.

E la squadra sta facendo tutto con un libro paga inferiore a $ 100 milioni, il secondo più basso del campionato. Anche i nemici dei Knicks, che negli ultimi anni sono rimasti assopiti per mancanza di un obiettivo, stanno iniziando a emergere sui social media per duellare con gli esuberanti fan dei Knicks.

Dopo anni di rabbia, disperazione e, peggio ancora, apatia, i newyorkesi e il resto della lega stanno ricominciando a prendere atto dell’azione al Garden.

#Perché #Knicks #mantengono #ehm #vincono

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *