Sean Kazmar Jr. fa la sua prima apparizione nella MLB dal 2008

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 21 Secondo

Durante gli Atlanta Braves ‘ 13-4 La sconfitta di sabato contro i Chicago Cubs al Wrigley Field, l’infielder Sean Kazmar Jr. è entrato in gioco al quinto inning come un pinch-hitter, ha visto quattro tiri e ha giocato un doppio gioco. L’apparizione di tre minuti potrebbe non sembrare molto, ma significava il mondo per Kazmar e la sua famiglia. È stata la prima partita di Kazmar in Major League dal 23 settembre 2008 – un arco di 4.589 giorni.

“Sicuramente tutto e poi un po ‘”, ha detto un raggiante Kazmar dopo la partita. “Che sensazione straordinaria.”

La storia di Kazmar è una storia di implacabilità e ottimismo e, come ha detto il manager di Braves Brian Snitker, forse si addice a un film o un libro. Kazmar ha realizzato il suo sogno per la prima volta, a 24 anni, nel 2008, venendo chiamato dai Padres per servire come sostituto dell’interbase infortunato Khalil Greene. Ha giocato in 19 partite, iniziando in 11 e colpendo .205.

Come ogni giocatore di baseball professionista, Kazmar sperava di restare lì. Ma invece, nel 2009, era tornato nella minoranza, dove il viaggio e la paga sono tutt’altro dagli aerei charter e dai milionari dei grandi campionati. Ha trascorso due stagioni con il team di classe AAA dei Padres. Era con il team AAA dei Seattle Mariners nel 2011, era nel sistema dei Mets ed è entrato a far parte del team AAA di Atlanta a Gwinnett nel 2013.

In tutto, Kazmar ha giocato 1.106 partite di lega minore tra le sue apparizioni in campionato maggiore. Per tutto quel tempo, ha ascoltato paragoni con Crash Davis, il giocatore che è servito da ispirazione per il personaggio principale del film “Bull Durham”. Ma anche se Kazmar era bloccato nei minori, ha detto quel mese e mezzo nelle major erano i giorni più belli della sua vita e parte del motivo per cui stava ancora entrando nei suoi 30 anni.

“Ci sarebbero potuti essere momenti ovvi in ​​cui dubitavo che questa opportunità sarebbe mai arrivata”, ha detto sabato. “Ma onestamente, non mi è mai uscito dalla mente e soprattutto negli ultimi anni, mi sentivo ancora come se avessi la capacità di giocare a questo livello.”

Nel 2019, dopo aver firmato nuovamente un contratto di lega minore con Atlanta, Kazmar, a 34 anni, ha avuto una delle sue migliori stagioni, colpendo .270 con 12 fuoricampo e 61 run battuti mentre giocava in tutto il campo.

Poi la pandemia di coronavirus ha colpito nel 2020. Kazmar ha detto che non poteva cercare un lavoro al di fuori del baseball perché non era sicuro se sarebbe finito in un roster della major league ampliato, quindi ha iniziato a ricevere un’assicurazione contro la disoccupazione come tanti giocatori della lega minore. (La stagione della lega minore è stata annullato.) Invece di giocare, Kazmar era con sua moglie e due ragazzi nella loro casa in Arizona – tempo che altrimenti non avrebbe avuto mentre inseguiva il suo sogno.

“So che lo ha fatto impazzire lo scorso anno non trovarsi nel terreno sacro, e probabilmente è stato l’MVP dell’allenamento primaverile per il terzo anno consecutivo”, ha detto Snitker, che ha gestito Kazmar per diversi anni in AAA.

Ma quando venerdì Atlanta ha subito una serie di infortuni – la seconda base Ozzie Albies è stata colpita a una gamba da un lancio e l’outfielder Ender Inciarte è uscito per uno stiramento al bicipite femorale – Kazmar ha finalmente potuto tornare ai campionati maggiori. Kazmar, che era nel roster di riserva pandemica di Atlanta, ha detto che era nella sua stanza d’albergo a guardare i Braves giocare e ha ricevuto una telefonata poche ore dopo la partita.

“Questo è stato probabilmente uno dei momenti più belli che ho avuto come manager a tutti i livelli, onestamente”, ha detto Snitker.

Quando Snitker è stato promosso dalla squadra AAA dei Braves per essere il loro allenatore della major league durante la stagione 2016, ha detto che una delle cose più grandi che gli potevano capitare era avere Kazmar al suo fianco. Anche se Snitker ha detto che non era sicuro di quanto tempo sarebbe stato necessario Kazmar nel club della grande lega, era entusiasta che il loro obiettivo si fosse avverato sabato.

L’ultimo giocatore con un divario più lungo tra le partite della major league, secondo l’Elias Sports Bureau, era Ralph Winegarner, che trascorse 13 anni e 14 giorni tra le apparizioni di lancio per Cleveland nel 1936 e il St. Louis Browns nel 1949.

“Ne è valsa la pena aspettare, di sicuro, per tornare indietro e entrare per prenderne un altro”, ha detto Kazmar del suo solitario attacco sabato.

Anche se Kazmar ha detto che sembrava che il tempo fosse volato, era confuso su parte della sua storia. Alla domanda sabato se si ricordasse della volta precedente in cui aveva giocato nelle major, Kazmar ha confuso la cosa per la partita precedente. “Questo è quanto tempo è passato”, ha ammesso con una risata.

Solo un altro giocatore della precedente apparizione in campionato di Kazmar è ancora nelle major: Wade LeBlanc, 36 anni, che ha iniziato per i Padres quel giorno ed è ora un membro della bullpen dei Baltimore Orioles. Gli antipasti per i Los Angeles Dodgers avversari quel giorno includevano Manny Ramirez e Nomar Garciaparra.

“Se vai dal ’08 al ’21 nel frattempo, stai scherzando”, ha detto Snitker di Kazmar. “Per avere la perseveranza, la dedizione e la spinta – e sta migliorando come giocatore”.

Sebbene giocare a baseball della lega minore non fosse particolarmente redditizio o stabile, Kazmar ha detto che era anche guidato perché amava il baseball da quando aveva 4 anni. È nato un fan dei Braves a Valdosta, in Georgia. È stata la prima maglia che ha detto di aver mai indossato. , quindi indossarlo in una partita di Major League è stato particolarmente speciale per lui.

Kazmar ha detto che sua moglie e sua madre hanno mollato tutto per prendere un volo con gli occhi rossi venerdì sera per arrivare a Chicago in tempo per assistere al suo attacco solitario. E durante la partita, Kazmar ha detto di essere nervoso ed emotivo.

“Ovviamente non lo ero, quando ho iniziato questa carriera, cercando di giocare in Triple-A per tutta la mia carriera”, ha detto. “È solo un po ‘come è andata a finire. Ma allo stesso tempo, rifarei tutto da capo per un giorno come oggi “.



#Sean #Kazmar #sua #prima #apparizione #nella #MLB #dal

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *