Senza Tiger Woods, la classifica Masters 2021 è aperta

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 50 Secondo

“Non sarei sorpreso andando avanti se finissi per ottenere un vincitore per la prima volta ad un certo punto o un numero di giovani che sono in grado di farlo”, ha detto Spieth la scorsa settimana.

Spieth ha detto che il terreno estremamente collinoso dell’Augusta National, una caratteristica difficile da cogliere guardando l’evento in televisione, potrebbe giovare soprattutto ai giocatori più giovani.

“Onestamente, è una passeggiata difficile, è una delle passeggiate più dure in tour”, ha detto Spieth di Augusta National. “Fisicamente, può richiedere un pedaggio. Quindi penseresti che i ragazzi che hanno circa 20 anni sarebbero nella posizione migliore fisicamente “.

Altri nomi poco familiari all’interno del movimento giovanile del golf potrebbero essere sfuggiti all’attenzione degli appassionati di golf occasionali, ma questa settimana sono comunque degni contendenti. Il primo in quel gruppo è Sungjae Im, 23 anni, della Corea del Sud, che è stato il debuttante dell’anno del PGA Tour nel 2019 e si è classificato secondo al suo debutto al Masters lo scorso anno. Nessun asiatico ha vinto il Master, anche se questo non ha impedito a Im sognando un menu in stile coreano che verrà servito alla cena annuale solo per i campioni l’anno successivo alla vittoria del torneo.

“Costine marinate, ovviamente”, ha detto a novembre con un sorriso.

Il cambiamento, come il passaggio di una torcia di generazione in generazione, è nell’aria al Masters nonostante la reputazione del torneo per le antiche tradizioni. E gli appassionati di golf potrebbero già essersi scaldati per il restyling che si sta svolgendo in cima alle classifiche.

Con il spettatori televisivi in ​​calo per altri sport ultimamente, le valutazioni per gli eventi del PGA Tour quest’anno sono aumentate dal 10 al 20 percento, e alcuni nel golf attribuiscono l’impennata alla crescente importanza di quella che Jim Nantz, l’emittente CBS di lunga data, ha chiamato “la nuova brigata”.

“Siamo arrivati ​​a un punto in cui non dobbiamo fare affidamento solo su Tiger”, ha detto Nantz la scorsa settimana. “Sappiamo tutti quanto sia enorme la sua presenza – forse un giorno tornerà, non è quello che stiamo affrontando qui. Ma come passa lo sport a un momento in cui non è ai vertici del gioco? “

#Senza #Tiger #Woods #classifica #Masters #aperta

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *