Sergio García, leader del campionato dei giocatori, ha ancora in mente Covid

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 37 Secondo

PONTE VEDRA BEACH, Florida – Quando giovedì García è stato chiesto a Sergio García come è finito in testa al campionato dei giocatori con un 65 al primo turno, mentre Rory McIlroy, che faceva parte dello stesso trio, ha tirato un sette contro 79, García alzò la mano destra e tenne il pollice e l’indice a una distanza di circa un quarto di pollice.

“Sono le cose più piccole – minuscole cose – che possono fare un giro da sbagliato a giusto”, ha detto García. “Non ci vuole molto.”

Da tempo García ha in mente piccole cose, da quando un test positivo sul coronavirus all’inizio di novembre lo ha costretto a ritirarsi dal Master pochi giorni prima il torneo, che nel 2017 ha ceduto il suo più grande trionfo nel gioco.

García ha detto che i suoi sintomi di Covid-19 erano minori, anche se credeva di aver infettato sua moglie, Angela, che aveva una reazione leggermente peggiore. Non ha giocato di nuovo fino a metà gennaio, anche se parte di quel divario era un tipico licenziamento fuori stagione.

Le prestazioni di García sono state anonime quest’anno, e con i prossimi Master – tornati al solito posto in calendario – a poche settimane di distanza, sta progettando una strategia più cauta per evitare la reinfezione con il virus, tuttavia. leggero quel rischio.

I fan sono tornati agli eventi del PGA Tour, con fino a 10.000 benvenuto ogni giorno al campionato dei giocatori di questa settimana e García è felice per l’energia che gli spettatori portano. Ma è anche diffidente.

“Sai che in qualsiasi momento potresti ottenerlo da chiunque di loro”, ha detto García, 41 anni. “Non che stiano cercando di dartelo o altro, ma potrebbe succedere.”

Ha aggiunto: “Mi piacerebbe avvicinarmi ai tifosi, ma per noi c’è troppo a rischio. E se otteniamo Covid, ne paghiamo il prezzo. Nessun altro lo fa. Quindi dobbiamo stare molto attenti quando i fan tornano nel nostro gioco “.

García, che giovedì aveva un vantaggio di due tempi su Brian Harman quando il gioco è stato sospeso a causa dell’oscurità, ha anche detto che avrebbe saltato l’evento del tour la settimana prima del Masters. L’anno scorso aveva giocato allo Houston Open, dove aveva saltato il taglio e subito dopo aveva iniziato a notare sintomi simili al raffreddore.

Il punto di vista di García sui Master e il suo zelo nel giocarci sono cambiati notevolmente dal torneo del 2017, l’unica grande vittoria di una brillante carriera che aveva bisogno di un momento caratteristico. Il suo successo quell’anno era, a quanto pare, tutto incentrato sulle piccole cose.

I Masters non sono stati gentili con García nelle sue 18 apparizioni prima del 2017. È finito tra i primi 10 tre volte e fuori dai primi 30 una dozzina di volte.

A García piace sfumare la palla e l’Augusta National Golf Club, sede dei Maestri, favorisce chi disegna i propri colpi. Dopo un po ‘, il linguaggio del corpo di García all’Augusta National ha gridato disperazione nel momento in cui è uscito dalla sua macchina nel parcheggio del club. Ma con un’infusione di positività da parte di Angela, allora sua fidanzata, García si è dimostrata resiliente, persino incoraggiata. Nonostante un paio di notevoli inciampi nell’ultimo round nel 2017, ha organizzato un rally sorprendente per vincere in un playoff.

Adesso parla del Masters come se fosse il suo posto preferito per gareggiare.

Il ritiro di García lo scorso autunno ha posto fine alla sua serie di 84 campionati major consecutivi giocati, che risalgono al 1999, quando aveva solo 19 anni. García aveva ancora molta strada da fare per legare il record di 146 major consecutive di Jack Nicklaus giocate, ma aveva solo quattro presenze importanti dal passaggio Tom Watson per la seconda major consecutiva ha giocato.

“E ‘stato deludente, non ho intenzione di mentire”, ha detto della fine della sua serie di vittorie. “Non sono un tipo da record, ma è stato bello avere quella serie positiva.”

García ha iniziato il round di giovedì sul nove dietro ed era tre sotto al turn, grazie a un uccellino alla 15a buca e un’aquila alla 16a buca par-5. Era alla pari per le successive otto buche ma chiuse con una raffica, mentre birdie la settima e l’ottava buca, poi affondò un putt dell’aquila di 18 piedi sul par-5 n. 9 dopo un secondo colpo di 268 yard piazzato in modo spettacolare che è stato colpito con un 5-legno.

“Questo campo da golf si adatta perfettamente ai miei occhi”, ha detto con un sorriso García, il campione dei giocatori 2008. “Mi sento più a mio agio.”

Il giro di McIlroy era più la norma in un giorno in cui i green erano veloci e il ruvido un po ‘più lussureggiante di quanto non sarebbe stato a maggio, il mese in cui questo evento si è svolto per diversi anni. Henrik Stenson ha sparato 85; Tony Finau, che è finito tra i primi quattro tre volte quest’anno, ha girato 78; e il crollo di Rickie Fowler è continuato con un 77. McIlroy ha colpito il suo primo tiro della giornata fuori limite, ei suoi primi due colpi sul numero 18 (la nona buca del suo giro) sono atterrati in acqua, che ha portato a un quadruplo spauracchio 8.

Affrontando l’argomento della commedia di McIlroy giovedì, García ha usato ancora una volta il pollice e l’indice destro per fare un punto.

“Non devi essere così lontano per essere penalizzato molto”, ha consigliato. “Solo un po ‘fuori.”

#Sergio #García #leader #del #campionato #dei #giocatori #ancora #mente #Covid

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *