Taijuan Walker vende il primo NFT della MLB

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 37 Secondo

Taijuan Walker ha fatto roteare quattro inning di chiusura nel suo secondo inizio di primavera la scorsa settimana. Ha anche fatto un po ‘di storia digitale.

La curva a destra dei Mets, recentemente firmata, è diventata il primo giocatore attivo della Major League Baseball conosciuto ad entrare nell’arena dei token nonfungibili (NFT), mettendo all’asta un’opera d’arte originale su OpenSea, un mercato di beni digitali. L’arte unica di Walker, un’immagine simile a una carta da baseball di lui ingannato con colori al neon e una firma animata e lampeggiante, venduto per 2,35 Ether – circa $ 4.275 – dopo aver ricevuto sei offerte. Il ricavato dell’asta è andato a beneficio della Amazin ‘Mets Foundation, l’ente di beneficenza del team.

“Non mi aspettavo davvero nulla”, ha detto Walker, 28 anni, in un’intervista telefonica. “Per venderlo in questo modo, è stato davvero fantastico e sicuramente una benedizione.”

Sebbene sia la prima volta nel baseball, l’impresa NFT di Walker è solo l’ultimo esempio di una mania crittografica in corso. Il boom ha raggiunto il suo picco attuale all’inizio di questo mese quando un file JPG creato da Mike Winkelmann, l’artista digitale noto come Beeple, è stato venduto per 69,3 milioni di dollari in un’asta online di Christie’s, stabilendo un record per le opere d’arte che esistono solo digitalmente.

Il gruppo rock Kings of Leon ha recentemente pubblicato un album tramite token digitali. Jack Dorsey, amministratore delegato di Twitter, ha fatto notizia lunedì, vendendo una versione NFT di il suo primo tweet per $ 2,9 milioni. E gli appassionati di basket sono stati recentemente consumati da Top Shot NBA, un mercato per l’acquisto e la vendita di clip digitali in evidenza.

MLB sta anche lavorando sui propri prodotti NFT, secondo ESPN, ma Walker ha battuto il campionato.

Sebbene Walker non sia stato un acquisto fuori stagione così appariscente per i Mets come l’interbase Francisco Lindor, ci si aspetta che svolga un ruolo importante per la squadra dopo firmando un accordo biennale a febbraio. Ha prosperato nella stagione 2020 accorciata dalla pandemia, con una media di 2,70 corse guadagnate in 11 partenze divise tra i Seattle Mariners e i Toronto Blue Jays. Si prevede che inizi la stagione come titolare numero 3 dei Mets dietro a Jacob deGrom e Marcus Stroman ora che Carlos Carrasco è fuori per un infortunio al tendine del ginocchio.

L’interesse di Walker per gli NFT si è sviluppato quando Jarrett Burgess, un amico ed ex compagno di squadra nell’organizzazione Mariners, li ha portati alla sua attenzione. Mentre Walker si è fatto strada fino alle major, Burgess ha conseguito la laurea in economia e ha preso lezioni di computer alla Purdue. Ha continuato a ottenere un lavoro di consulenza presso Oracle, dove ha lavorato con la tecnologia cloud e blockchain.

Quel lavoro con blockchain ha portato Burgess a NFT, dove si ritrova a fare nuove scoperte mentre deve anche spiegare ad alcuni consumatori per cosa stanno pagando quando ne acquistano uno.

Al loro livello più elementare, secondo Burgess, Le NFT sono risorse digitali come immagini, GIF, canzoni o video che vengono caricati e archiviati su una blockchain. “È immutabile ed è verificato”, ha detto. “Immutabile per tutta l’eternità.”

O, come ha detto Walker: “È tuo per sempre. Non può essere masticato da un cane o rubato a te. “

L’impossibilità dell’usura fisica è uno dei punti di forza del collezionismo digitale. Lo stesso vale per le NFT che raddoppiano come prova di proprietà. Per coloro che collezionano cimeli sportivi, pensa a un NFT come a un cimelio che funge anche da certificato di autenticità.

Con il loro comune interesse per il mezzo, Walker e Burgess hanno deciso di perseguire la creazione di un NFT, con Burgess, insieme ad alcune persone dell’agenzia di Walker, a guidare il processo creativo. Walker ha firmato in vari punti di progettazione lungo la strada, concentrandosi per tutto il tempo sul suo lavoro quotidiano.

“Il mio obiettivo principale in questo momento è il baseball, quindi sono concentrato sull’allenamento primaverile”, ha spiegato Walker. “Ho una squadra che mi ha aiutato a crearlo. Volevamo solo qualcosa di luminoso, colorato, vibrante, con luci al neon. Qualcosa che risaltasse. È stato il primo che abbiamo fatto. È stato veloce. Ma sto ancora costruendo una squadra che mi aiuti a farlo. Avremo più NFT in uscita quest’anno. “

La mancanza di qualcosa di tangibile può portare a confusione per alcuni, ma gli NFT vengono regolarmente venduti a migliaia, e in alcuni casi milioni.

“La bellezza è negli occhi di chi guarda”, ha detto Burgess del mercato in crescita.

Mentre molti cercano di comprendere il concetto di NFT, alcuni stanno già esaminando come possono evolversi. Tra questi ultimi c’è Jack Settleman, il fondatore di SnapBack Sports, che, insieme ad amici e familiari raddoppiati come azionisti, ha speso $ 50.000 per un LeBron James Top Shot NFT a gennaio. Settleman vede il Top Shot come un “investimento personale” in un mondo in continua evoluzione che abbraccia sempre più la realtà virtuale e aumentata.

“Se vuoi parlare a lungo termine, penso che vivremo in una sorta di metaverso fino a un punto in cui VR e AR diventeranno parti enormi delle nostre vite”, ha detto Settleman, descrivendo un mondo in cui puoi guarda i momenti salienti con una prospettiva in prima fila dal divano del tuo soggiorno. “Tornerai a casa e ti metterai le cuffie. Ora puoi esplorare la mia galleria Top Shot. Anche se oggi non puoi toccare nulla, in futuro sarai in grado di vederlo. Sarà più coinvolgente. “

Settleman e Burgess hanno parlato di altre possibilità, come il tuo musicista o atleta preferito che conia un NFT che ti darebbe accesso diretto a loro, o biglietti per il loro prossimo evento. O l’opportunità per gli artisti di raccogliere royalties e commissioni illimitate quando il loro lavoro viene venduto nel corso degli anni.

Settleman e Burgess credono che le NFT siano una parte inevitabile del futuro, anche se il valore dietro di esse non è sempre facile da spiegare.

“Spesso, quando le persone vengono interrogate sul perché amano qualcosa, possono spiegarlo? Spesso no ”, ha detto Burgess. “È la stessa connessione con gli NFT. C’è una spiegazione diretta per questo? No, ma ha un valore. “

Per quanto riguarda Walker, sta ancora imparando, ma pensa che il potenziale sia “illimitato”. È fiducioso che le persone continueranno a collezionare cimeli fisici, ma apprezza la capacità di aggiungere i tocchi personali resi possibili dagli NFT. Ha lanciato l’idea di fare copie digitali dei suoi ricordi intimi di grande lega, come la prima palla che lancerà al suo debutto con i Mets nella stagione regolare.

“È successo tutto così in fretta”, ha detto Walker del suo primo NFT, “ma c’è molto di più che possiamo fare e che faremo”.



#Taijuan #Walker #vende #primo #NFT #della #MLB

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *