The NBA Draft Steal ‘People Sort of Forgot’

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 1 Secondo

C’è una storia su Isaiah Stewart che suona apocrifa ora che è sul punto di entrare nell’NBA, ma suo padre, Dela, ha garantito la sua autenticità.

Va più o meno così: quando Isaiah era un bambino di quinta elementare a Rochester, New York, ha ricevuto in ritardo la notifica che uno dei suoi allenamenti di basket era stato riprogrammato all’inizio della giornata. Suo padre, che lavorava nell’edilizia, era già partito per un cantiere, il che significava che Isaia non aveva modo di attraversare la città per esercitarsi, a meno che non volesse camminare.

Così Isaiah indossò la sua giacca a sbuffo, allacciò gli stivali Timberland e camminò per diversi chilometri nella neve, seguendo lo stesso percorso del suo scuolabus di solito.

“Probabilmente avrei potuto arrivarci più velocemente”, ha detto Isaiah in una recente intervista telefonica, “ma solo così sapevo come arrivarci”.

Dela non fu contento quando seppe dell’avventura di suo figlio. Ma Isaia poteva intuire, anche allora, che suo padre capiva perché era stato così determinato a mettersi in pratica.

“Tutti sanno che la mia etica del lavoro viene da mio padre”, ha detto Isaiah. “È qualcosa che è solo in me.”

Stewart è un attaccante di 6 piedi e 9, 250 libbre, ha trascorso gli ultimi otto mesi a casa a Rochester, perfezionando il suo gioco in una scuola superiore della zona prima del progetto di mercoledì, a lungo ritardato a causa della pandemia di coronavirus. Si è concentrato sul tiro, sui passaggi e sulla difesa. Ha studiato cinema di Bam adebayo, un centravanti di 6 piedi 9 per i Miami Heat che Stewart considera altrettanto sottodimensionato per la sua posizione.

“Tutti vengono a guardare qualcuno”, ha detto. “Potresti facilmente dire, ‘Oh, Anthony Davis. ” Ma devi mantenerlo reale. Non tutti possono essere Anthony Davis, quel tipo di giocatore “.

In altre parole, Stewart riconosce i suoi punti di forza come un grande uomo ad alta energia, più feroce che ad alta quota. E mentre sa che la bozza potrebbe essere un momento di trasformazione, sembra stare attento a non lasciare che la sua concentrazione vacilli.

“La notte del progetto sarà solo un grande checkpoint per me”, ha detto. “Perché quando vengo arruolato, inizia il vero lavoro.”

Stewart, 19 anni, si è descritto come il “dormiente più grande” nel progetto, poiché la maggior parte delle proiezioni lo vede selezionato in ritardo nel primo round. Non molto tempo fa, è stato il giocatore dell’anno Naismith Prep come senior presso La Lumiere School, una scuola privata a La Porte, Indiana. la sua unica stagione a Washington, gli Huskies hanno lottato per un record di 15-17. Stewart ha segnato 17 punti di media e 8,8 rimbalzi a partita mentre tirava il 57% dal campo.

“È stata una stagione negativa all’UW”, ha detto Stewart, “quindi la gente si è quasi dimenticata chi fosse Isaiah Stewart, cosa ho fatto contro i migliori giocatori e come ho sempre ucciso la concorrenza, ucciso i matchups e dominato a vicenda giocatore nella mia posizione. Ecco perché mi sento come se fossi un dormiente. Devo solo ricordarglielo. Devo svegliarli di nuovo. “

Stewart è cresciuto nel “cuore di Rochester”, ha detto, dove suo padre ha fatto del suo meglio per isolare lui e suo fratello maggiore Martin dalle botole della città. (Isaiah ha anche uno stretto rapporto con sua madre, Shameka Holloway – “Lei è la dolce, scherza sempre”, ha detto – anche se ha vissuto con suo padre crescendo.)

“Sono stato molto severo con loro”, ha detto Dela Stewart, 63 anni. “Molti ragazzi prendono la strada sbagliata, amico. Non sarebbe successo a Isaia e Martin. “

Dela Stewart è cresciuta in Giamaica ma ha lasciato a 20 anni per le Everglades della Florida per lavorare nei campi di canna da zucchero. Le giornate cominciavano prima dell’alba, per sconfiggere il caldo. I serpenti erano una minaccia costante. Ha trascorso anni viaggiando nel sud-est facendo lavori stagionali. Ha raccolto peperoni, cetrioli, arance e melanzane. Coltivava tabacco nella Carolina del Nord.

Nel 1996 si è trasferito a Rochester dopo aver trovato lavori di costruzione. Ha versato il cemento. Passava lunghe giornate accovacciato su un martello pneumatico. A casa, aveva delle regole per i suoi figli piccoli: niente feste. Nessuna tarda notte con gli amici. La scuola e le faccende domestiche erano le priorità.

“Ricordo come si presentava a scuola in abiti da lavoro”, ha detto Isaiah Stewart. “I suoi stivali sarebbero stati tutti impolverati, avrebbe avuto la sua mascherina sotto il mento e sarebbe andato direttamente in classe a chiedere all’insegnante se stavo tenendo il passo con i miei voti. E probabilmente questa era come la terza elementare. “

È stato solo un paio di anni fa che Isaia e Martin, che studia arte culinaria in un college comunitario, hanno aiutato a convincere il padre a ritirarsi.

“Non volevo fermarmi”, ha detto Dela Stewart. “Volevo continuare a lavorare. Ma ho provato così tanto dolore. Le mie spalle, le mie ginocchia. “

Prima della pandemia, il ritiro ha lasciato Dela Stewart con più tempo per viaggiare per vedere Isaiah giocare a basket, anche se c’era solo un problema: non gli piace volare.

Quando Isaiah ha visitato Washington quando era un liceo per il suo viaggio di reclutamento, suo padre lo ha accompagnato sul volo e poi ha detto allo staff tecnico che avrebbe acquistato un biglietto del treno per il suo ritorno a Rochester. Il viaggio durò diversi giorni. Da allora ha sopportato un paio di odissee di fondo simili. A lui non sembra importare.

“Hai la tua piccola stanza, e io guardo fuori dalla finestra le montagne e i giacimenti petroliferi”, ha detto, anche se a volte ha faticato a stipare il suo telaio di 6 piedi e 3 nella doccia. “A volte il bagno è così piccolo che non puoi muoverti.”

Per padre e figlio, si è sempre trattato di trovare un modo, indipendentemente dalle circostanze. Trovare una via di casa. Trovare un modo per esercitarsi. Trovare un modo per una vita migliore.

“Sosterrò tutto ciò che fa”, ha detto Dela Stewart. “Qualunque cosa.”

#NBA #Draft #Steal #People #Sort #Forgot

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *