The Sandwich Economics of the Masters e Augusta National

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 21 Secondo

AUGUSTA, Ga. – José María Olazábal ha colpito un tee shot alla 12a buca dell’Augusta National Golf Club un giorno di questa settimana, si è inchinato scherzosamente agli spettatori e si è girato verso il green di una delle grandi buche del golf.

Gran parte della galleria si è rapidamente diretta verso uno dei grandi affari dello sport: il chiosco dell’Amen Corner, dove i fan del Masters possono venire con un pasto – panino, bibita e un biscotto – per soli $ 5.

Il famoso club di controllo ha passato decenni ad accettare di non poter, in effetti, controllare il tempo. Ma le forze economiche che circondano il torneo sono ragionevolmente ragionevoli, quindi il prezzo di un panino al formaggio pimento si è attestato a $ 1,50 dal 2003. Adeguato all’inflazione, e supponendo che il panino avesse un prezzo appropriato per cominciare, dovrebbe essere di circa $ 2,14.

Gli economisti credono che l’affare duraturo, in contrasto con un’era di prezzi da shock da vignetta in molti eventi sportivi, non sia solo una questione di ospitalità del sud. Invece, vedono un genio dal naso duro e dal potere morbido: un modo parsimonioso per coltivare la mistica che ha contribuito a rendere il marchio Masters uno dei più preziosi nello sport.

“Vogliono riportarti ai giorni di Bobby Jones – i bei vecchi tempi, se vuoi”, ha detto John A. List, professore di economia all’Università di Chicago, riferendosi al co-fondatore di Augusta National. “Non hanno seguito i prezzi e stanno capendo che il loro vero risultato finale è negli anni. Penso che intenzionalmente non seguano l’inflazione e l’economia, e questo rende il messaggio ancora più forte “.

“Economicamente”, ha detto List, che ha frequentato il Master nel 2019, “in realtà ho pensato che fosse brillante”.

Sebbene Augusta National possa essere il sito più celebre di concessioni economiche, può anche offrire lezioni più ampie per l’industria dello sport. La Georgia, con il suo costo della vita moderato e gli eventi sportivi ad alto wattaggio, è emersa come una sorta di caso di studio. A circa 145 miglia a ovest, gli Atlanta Falcons hanno tagliato i prezzi della metà alcuni anni fa quando si sono trasferiti al Mercedes-Benz Stadium. Il franchise, consapevole che la maggior parte del denaro nella NFL proviene da accordi sui diritti dei media e dalla vendita dei biglietti, si è crogiolato in una copertura di notizie positive e, in definitiva, più spesa da parte dei fan.

Il concetto si è lentamente diffuso in tutti gli sport. I Baltimore Ravens, i San Francisco 49ers e gli Charlotte Hornets, tra le altre squadre professionistiche, hanno lanciato le loro cosiddette iniziative sui prezzi di concessione per i fan, che hanno aiutato ad attirare gli spettatori negli stadi in precedenza e incoraggiato altri a partecipare in primo luogo.

All’Augusta National, tagliare il costo di un formaggio pimento di 50 centesimi, a $ 1, sarebbe un ritorno alla presidenza di George Bush, la prima. È improbabile che il club, che avvolge i suoi panini in una confezione verde che si armonizzi con il corso, vada nella direzione opposta e aumenti drasticamente i prezzi, il che significherebbe abbandonare la strategia che ha a lungo ammantato nel linguaggio della gentilezza e della salubrità.

“Vogliamo che l’esperienza non sia solo la migliore, ma che sia conveniente”, ha detto Billy Payne, che ha trascorso 11 anni come presidente del club, nel 2007. “Prendiamo alcune cose molto, molto seriamente, come il costo di un formaggio pimento panino è tanto importante quanto quanto sarà alto il secondo taglio. “

Fred S. Ridley, il successore di Payne, ha affermato allo stesso modo che l’obiettivo di Augusta National è quello di fornire cibo “a un prezzo ragionevole”.

Ridley ha detto che il basso costo “aggiunge solo una sorta di sensazione” per i panini, anche se ha rifiutato di identificare quello che preferisce. (“Mi piacciono tutti ma cerco di starne alla larga.”)

Le persone, ovviamente, mangerebbero ancora. Ma la prospettiva di margini di profitto più elevati, ha suggerito List, è quasi certamente fuori luogo nelle menti dei membri in giacca verde di Augusta National, che sono spesso titani degli affari o della politica. Qualunque trimestre sia rimasto sul tavolo rappresenta una sorta di investimento, hanno detto gli esperti, pur allineandosi bene con l’etica del club e dello stato.

“Vogliono scioccarti e stupirti sul lato basso, e potrebbero raddoppiare, triplicare o quadruplicare i prezzi”, ha detto List mentre si recava a una partita dei Chicago White Sox questa settimana. “L’avrei notato e avrei pensato che fosse normale. E non credo che i Maestri vogliano fare qualcosa di comune. “

Quanti soldi passano esattamente attraverso l’Augusta National non è chiaro, un mistero multimilionario che soddisfa una tradizione di privacy in un club che ha affrontato a lungo accuse di razzismo e sessismo.

Augusta National non dice quanti biglietti vende per $ 75 per i turni di pratica o $ 115 per i giorni di competizione, o quanto guadagna dalla merce decisamente non a basso costo che i fan comprano e si trascinano in buste di plastica trasparente. Il suo accordo televisivo con la CBS è stato a lungo una serie di contratti di un anno che non si ritiene siano estremamente redditizi né per la rete né per il club. Accetta solo una manciata di sponsor blue-chip, e Ridley ha detto questa settimana che il club donerà i suoi proventi da una nuova partnership di videogiochi con EA Sports a una fondazione che promuove il golf.

E l’Augusta National non ha paura di capitalizzare il suo cibo quando è diretto a luoghi oltre i suoi cancelli. Quest’anno, i fan potrebbero ricevere i piatti del Masters consegnati a casa loro, inclusi chili di formaggio pimento, maiale e biscotti con gocce di cioccolato. Per buona misura, i pacchetti da $ 150 includevano 25 dei bicchieri di plastica lavabili in lavastoviglie che sono i i migliori souvenir del torneo.

Ma qualunque sia la situazione finanziaria di Augusta, sono quasi sicuramente aiutati dalla semplicità del menu del club. Insieme al formaggio pimento, che viene servito tra due pezzi di pane bianco, c’è un panino con insalata di uova per $ 1,50. Quest’anno ha portato l’introduzione di un nuovo panino, insalata di pollo su un panino brioche, per $ 3. Le selezioni più costose del menu sono le birre, servite in bicchieri di plastica verdi per la principesca somma di $ 5.

Il formaggio Pimento, un alimento base degli eventi del sud, dalle riunioni in giardino ai matrimoni in cravatta nera, è stato nel menu di Augusta National sin dai primi giorni ed è la più famosa delle offerte culinarie del club.

Nathalie Dupree, autrice di libri di cucina e preminente chef del sud, ha detto che l’acido nella maionese funge da conservante, aprendo la strada agli appassionati di golf per portare un paio di panini in tasca o nella borsa per alcune ore e sgranocchiarli. sotto il caldo sole primaverile della Georgia.

“E ‘una sorta di genio del sud che stanno andando a capire un panino per il caldo”, ha detto Dupree. “Lavori sempre intorno al caldo, prima dell’aria condizionata, in particolare.”

Il panino appariva in primo piano nei resoconti dei giornali del torneo negli anni ’70, quando la Junior League di Augusta pubblicò il suo libro di ricette, “Tea-Time at the Masters”. La ricetta del formaggio pimento del club non era inclusa, anche se una guida passo-passo per una miscela di pasta di formaggio battezzata, a base di Cheddar, crema di formaggio e formaggio pimento – a temperatura ambiente – lo faceva.

La donna che l’ha presentato? “Sig.ra. Arnold Palmer ”, Winifred Palmer, il cui marito aveva già vinto i suoi quattro titoli Masters a quel punto.

“Mia madre, in particolare, amava molto i panini al formaggio e pimento ad Augusta”, ha detto Amy Palmer Saunders, che presiede la Fondazione Arnold & Winnie Palmer. “Le sarebbe piaciuto sperimentare qualcosa del genere in cucina.”

I giocatori adorano anche il cibo, semplice com’è.

Bubba Watson, che ha vinto nel 2012 e 2014, ha detto che predilige i panini con formaggio e barbecue, chiedendo al personale del club di tenere l’insalata di uova e di infilare altro maiale quando ordina un trio noto come Taste of the Masters. E prima di vincere il torneo dell’anno scorso, Dustin Johnson ha dichiarato semplicemente: “La cosa che preferisco dei Masters sono i panini”.

Percorrere il corso di questa settimana è un’opportunità per ascoltare, a prescindere dall’ora, qualcuno che rimugina su ciò che vuole mangiare. I cassieri, che accettano solo carte di credito o di debito a causa della pandemia di coronavirus, aspettano.

“Realizzano il sogno che hai”, ha detto List, che ha descritto l’approccio di Augusta come “Adam Smith nella sua gloria”.

“Quando lo vedi in TV, pensi che sia un paese delle meraviglie”, ha detto del corso. “E la Disney sembra un paese delle meraviglie fino a quando non la attaccano al tuo portafoglio.”

#Sandwich #Economics #Masters #Augusta #National

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *