Theo Epstein lascia i cuccioli, ma pensa di restare nel baseball

Visualizzazioni: 29
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 15 Secondo
Credito…Cliff Owen / Associated Press

Epstein, 46 anni, ha detto che aveva in programma di acquistare gli abbonamenti per i Cubs e ha anche discusso delle aree in cui potrebbe aiutare a costruire il gioco nel suo insieme, forse in un ruolo con l’ufficio del commissario. Un devoto precoce dell’analisi dei dati, si è assunto una certa responsabilità per i problemi con il gioco a causa della crescente dipendenza dalle statistiche avanzate, che ritiene abbia reso il gioco meno divertente.

Epstein aveva un anno rimanente su una proroga di contratto quinquennale, $ 40 milioni che ha firmato con i Cubs nel 2016. Ma è rimasto a lungo nella convinzione, che attribuisce all’ex allenatore dei San Francisco 49ers Bill Walsh, che 10 anni sono il periodo di tempo ottimale per rimanere in un’impresa. Epstein ha detto che la sua vera abilità era trasformare le squadre in campioni. “Mantenerli”, ha detto, non è una forza per lui.

“Nei primi sei anni circa, abbiamo fatto cose piuttosto epiche”, ha detto. “E gli ultimi due anni non sono stati così impressionanti.”

Tom Ricketts, il presidente dei Cubs, ha dichiarato che il baseball sta affrontando uno stress finanziario significativo a causa della pandemia di coronavirus, ed Epstein, presumibilmente riferendosi al costo del suo contratto, ha affermato che la prevista ricostruzione della squadra sarebbe “più facile” senza lui lì. Ha detto che la sua partenza avrebbe consentito a Hoyer, che ha trascorso due anni come direttore generale dei San Diego Padres, di prendere decisioni a lungo termine sull’attuale roster dei Cubs.

Quando Epstein ha rilevato i Cubs dopo la stagione 2011, la squadra ha attraversato una dolorosa ricostruzione in cui è arrivata quinta nella sua divisione per tre anni consecutivi, e ha sentito il peso di cercare di porre fine alla più lunga siccità del campionato nello sport. Ma attraverso una combinazione di scelte astute, scambi e acquisti, ha costruito una squadra che ha vinto una serie di sette partite del mondo contro i Cleveland Indians, che non vincono la Serie dal 1948.

Durante quei primi anni a Chicago, ha detto Epstein, ha spesso sognato che i Cubs avessero vinto il titolo, solo per svegliarsi e rendersi conto che erano ancora al quinto posto. Poi, dopo aver picchiato gli indiani, è tornato a casa da una notte di festa a Cleveland solo per svegliarsi più tardi con la stessa sensazione. Per un istante, Epstein si chiese se fosse stato tutto lo stesso sogno allettante.

#Theo #Epstein #lascia #cuccioli #pensa #restare #nel #baseball

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *