Ufficiale in Tamir Rice Shooting Giocando su Football Team Sparks Protesta

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 17 Secondo

Quando il nuovo giocatore è apparso nella squadra di calcio semiprofessionale composta da soccorritori, è semplicemente passato da Tim o Timmy. Era notevolmente pessimo nel calcio, ha detto Randy Knight, un guardalinee della squadra, che ha preso Tim sotto la sua ala e gli ha insegnato le basi: assumere una posizione da tre punti, “sparare” la linea, il corretto posizionamento della mano sulla linea di scrimmage.

Non hanno interagito molto fuori dal campo, ha detto Knight, ma ha giocato al fianco di Tim, che per lo più si è tenuto per sé, senza incidenti per più di due stagioni.

Ma all’inizio del 2019, un altro giocatore di football semipro ha chiesto perché Knight stesse giocando per i Cleveland Warriors.

“Sono razzisti”, ha detto il giocatore dei Warriors, secondo Knight. “Il ragazzo che ha ucciso Tamir Rice è in quella squadra.”

Tamir era il ragazzo nero di 12 anni colpito a morte da un ufficiale di polizia bianco di Cleveland nel 2014. Knight ha cercato informazioni sull’assassino di Tamir su Google e sono saltate fuori le immagini dell’uomo che conosceva come Timmy – Timothy Loehmann.

“Mi sono arrabbiato”, ha detto Knight, 32 anni, un ex ufficiale di correzioni che è Black.

Il coinvolgimento di Loehmann con la squadra è diventato pubblico la scorsa settimana in a servizio di una stazione televisiva locale. Cavaliere ha condotto una protesta presso la struttura pratica dei Warriors sabato, dicendo che la direzione della squadra gli aveva mentito permettendo a Loehmann, che è stato licenziato dalle forze di polizia nel 2017 ma non accusato penalmente nelle riprese, per continuare a giocare con la squadra. Da allora attivisti e sostenitori della famiglia di Tamir hanno espresso indignazione per la presenza dell’ex ufficiale nella squadra, anche perché è in la National Public Safety Football League, originariamente avviato per le forze dell’ordine.

“Penso che sia sbadato e irresponsabile da parte loro permettergli di giocare”, ha detto Samaria Rice, la madre di Tamir, in un’intervista telefonica martedì. “La sua carriera è finita come agente di polizia nello stato dell’Ohio per quanto mi riguarda. È semplicemente ridicolo. “

Il campionato richiede ai giocatori di essere dei soccorritori attivi. Bill Sofranko, l’allenatore dei Warriors, ha affermato che sebbene Loehmann sia stato licenziato nel 2017, la squadra gli ha permesso di continuare a giocare mentre il suo ricorso arbitrale era in sospeso e che Loehmann è stato rimosso dalla squadra una volta perso quell’appello – alla fine del 2019, dopo la fine della stagione più recente. (Il campionato, un gruppo di 20 squadre che ha iniziato a giocare nel 1997, non ha giocato l’anno scorso a causa della pandemia di coronavirus.)

Sofranko, che è bianco, ha detto di aver permesso a Loehmann di continuare ad allenarsi con la squadra e che, contrariamente a quanto affermato da Knight, non aveva mai nascosto l’identità dell’ex ufficiale.

Loehmann sta ancora cercando di riconquistare il suo lavoro come agente di polizia di Cleveland – attualmente sta facendo appello per il suo licenziamento in tribunale statale. Il suo avvocato, Henry Hilow, ha detto che è ingiusto che le persone critichino Loehmann per essere nella squadra di calcio.

“Ogni volta che fa qualcosa nella sua vita, ci sarà qualcuno a picchettare?” Chiese Hilow. “Non ci sono mai state accuse penali contro di lui. Che le persone siano d’accordo o in disaccordo, questa è la realtà della situazione “.

Un gran giurì nella contea di Cuyahoga ha rifiutato nel 2015 di caricare Loehmann nella sparatoria di Tamir, e alla fine di dicembre, ha annunciato il Dipartimento di Giustizia che stava chiudendo le indagini sul caso senza presentare accuse.

Sofranko, 65 anni, ha detto che Loehmann si era unito alla squadra nel 2017 come fanno la maggior parte dei giocatori – si è presentato un giorno. Non sapeva del coinvolgimento di Loehmann nella sparatoria al Tamir, ha detto Sofranko, fino a quando l’ex ufficiale non gliel’ha detto a colazione dopo le prove una mattina. Imparare questo, ha detto Sofranko, non gli ha mai fatto dubitare che Loehmann dovesse essere nella squadra.

“Perché dovrei?” Ha detto Sofranko.

Un ex giocatore, che è nero e ora serve come assistente allenatore, ha detto che inizialmente si sentiva a disagio quando ha saputo che Loehmann aveva ucciso Tamir, ma che poi ne ha parlato con l’ex ufficiale.

“Ho conosciuto personalmente Tim”, ha detto l’ex giocatore, che ha chiesto di essere identificato solo con il suo soprannome, Lebo. “Aveva rimorso. Si è scusato. “

Sofranko ha detto che Knight non aveva mai presentato alcuna obiezione alla presenza di Loehmann nella squadra fino a circa due settimane fa, quando Sofranko ha informato Knight che era stato espulso dalla squadra perché aveva lasciato il reparto correzioni dell’Ohio e non era più idoneo a giocare in campionato .

“Sta usando questo Tamir Rice, questa cosa bianco-nera per sostenere la sua rabbia e vendetta”, ha detto Sofranko. “Ogni persona di colore del team supporta Tim Loehmann.”

Knight lo negò con forza. Ha detto che lo staff tecnico sembrava nascondere la piena identità di Loehmann, che non è stato presentato alla squadra al completo come fanno la maggior parte degli altri giocatori.

Una volta Loehmann è stato circospetto con lui, disse Knight. Quando la sospensione di Loehmann dalle forze di polizia è emersa durante una conversazione, Loehmann ha detto che era dovuto a un tecnicismo con il suo curriculum e che presto avrebbe riavuto il suo lavoro, ha ricordato Knight.

Loehmann è stato effettivamente licenziato perché ha mentito sul suo curriculum, ma Knight ha detto che sentiva che avrebbe dovuto essere più disponibile sulla sparatoria di Tamir.

Ma non appena ha scoperto chi era Loehmann, ha detto Knight, ha contattato diversi membri della direzione del team, tra cui Sofranko, per lamentarsi. Knight ha fornito schermate di diversi messaggi di testo inviati a un membro del consiglio di amministrazione nel marzo 2019 in cui esprimeva preoccupazione per la presenza di Loehmann nella squadra.

“Come diavolo ha fatto questo ragazzo a entrare nella squadra?” Knight ha detto di aver chiesto alla direzione della squadra. “Come abbiamo permesso che ciò accadesse?”

La direzione gli ha assicurato più volte che Loehmann non sarebbe più stato nella squadra, ha detto Knight. Ma ogni volta che Knight si presentava ai giochi, Loehmann era presente. Tutto è esploso prima della partita di campionato nel 2019 a Los Angeles.

La squadra ha pagato tutti, in parte con un contributo di $ 20.000 da Dee Haslam, proprietario dei Cleveland Browns, secondo Sofranko. Un portavoce di Browns ha detto che si trattava di un contributo una tantum. La famiglia Haslam non sapeva che Loehmann fosse nella squadra in quel momento, ha detto, e non ha intenzione di fare ulteriori donazioni.

La notte prima della partita, ha detto Knight, ha discusso con diversi compagni di squadra sul fatto che Loehmann avesse fatto il viaggio, ma alla fine ha deciso di giocare per non deludere la squadra. I guerrieri perso contro i Los Angeles Grizzlies, 24-0.

Knight ha detto di aver deciso di tornare quest’anno dopo aver nuovamente ricevuto assicurazioni che Loehmann non sarebbe più stato con la squadra. Ma Loehmann era presso la struttura pratica all’inizio di gennaio. Prima che potesse opporsi, ha detto Knight, Sofranko gli ha detto che era fuori dalla squadra per essere stato dirompente.

“Perché è qui?” Knight ha detto di aver chiesto a Sofranko, riferendosi a Loehmann. “Quindi siete tutti arrabbiati con me perché ho parlato?”

Knight tornò ad allenarsi due settimane dopo, questa volta come manifestante. La polizia è stata chiamata per scortare i manifestanti fuori dalla struttura della pratica.



#Ufficiale #Tamir #Rice #Shooting #Giocando #Football #Team #Sparks #Protesta

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *