Una nuova regola nel ciclismo vieta il lancio di bottiglie d’acqua

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 56 Secondo

In questi giorni, una squadra potrebbe usarne 100 al giorno, secondo Paul Navin, che fa terapia di massaggio e altri compiti vitali come soigneur per la squadra di Howes. Al Tour de France di questa estate, sarebbero 100 le offerte per 23 squadre, quindi i 21 giorni di gare. Aggiunge fino a 48.300 bidon lungo un percorso di oltre 2.000 miglia.

Quei bidoni ora devono essere smaltiti in modi specifici, che includono darli a un soigneur della squadra o gettarli nell’auto di qualsiasi squadra. Navin ha spiegato che ora aspettava sul lato della strada con un sacco della spazzatura in modo che la sua squadra – e qualsiasi altra squadra – potesse buttare via i suoi bidoni. Trascorre più tempo a cercare nella zona quelli erranti, nervoso che verrà multato per aver lasciato la spazzatura dietro di sé.

Anche il lavoro di Howes è diventato più difficile. Come domestico, che è l’ape operaia di una squadra, la scorsa settimana ha avuto il compito di raccogliere bottiglie d’acqua piene dall’auto della squadra e distribuirle tra i suoi compagni di squadra. Quindi ha dovuto raccogliere le bottiglie usate e trovare dove scaricarle, senza infrangere le regole. In un’occasione, ha fatto una deviazione di 30 minuti per far cadere i bidoni nell’auto di un giudice di gara.

“Nel frattempo, ci sono migliaia di persone sul ciglio della strada che urlano: ‘Bidon! Bidon! E non posso nemmeno dare loro una piccola parte della gara che li renderebbe così felici “, ha detto. “È frustrante.”

L’introduzione delle nuove regole non è stata affatto agevole, ha affermato Howes.

Lanciare bidon a un soigneur sul ciglio della strada è stata una sfida per i ciclisti, ha detto, perché a volte ce ne sono fino a 50 che cercano quasi contemporaneamente di farlo mentre passano in fretta. La precisione nel lancio non è un’abilità apprezzata dai cavalieri.

“Nessuno di noi praticava sport con la palla, quindi ci sono un gruppo di ciclisti magri che cercano di lanciare una bottiglia mezza piena su un gruppo di corridori, e potrebbe essere piuttosto pericoloso”, ha detto Howes.

Quando le bottiglie finiscono fuori dal luogo designato, ha detto, non è chiaro come le autorità determineranno esattamente chi era responsabile: “CSI rintraccerà le impronte digitali sulla bottiglia per capire quali squadre dovrebbero essere penalizzate?”

#Una #nuova #regola #nel #ciclismo #vieta #lancio #bottiglie #dacqua

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *