Venus Williams perde contro Sara Errani agli Australian Open

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 36 Secondo

“Non necessariamente”, ha risposto.

“Ecco fatto”, ha detto Williams.

Dopo che il suo infortunio è stato curato mercoledì, Williams si è alzata e si è avvicinata zoppicando al suo lato del campo, trascinandosi dietro la gamba sinistra. In qualche modo, ha vinto due punti prima di abbandonare il suo gioco di servizio e il primo set, 6-1, in 44 minuti.

Durante il passaggio, Williams sedeva con la testa tra le mani, sconsolata. Ma non aveva finito.

Con cautela si alzò e fece oscillare e servire con la racchetta e si mosse da una parte all’altra per mettere alla prova la sua caviglia destra dolorante e il ginocchio destro rigido. E poi ha continuato.

Williams ha perso il primo punto della partita successiva dopo uno scambio di 11 colpi. È balzata in avanti sul secondo punto ma ha segnato la sua raffica. Ha guadagnato un punto con una rovente risposta di servizio, poi ha perso la partita quando, all’undicesimo tiro dello scambio, Errani ha atterrato un drop shot che Williams non è riuscita a inseguire.

Servendo colto alla sprovvista, Williams è stata rotta sul 30-40 con un altro drop shot, che ha rintracciato ma è tornato lungo.

La Williams ha resistito – guadagnando tre break point nella partita successiva e poi salvandone due prima di perdere la sua prossima partita di servizio. Dopo che Errani ha tenuto di nuovo il proprio servizio, Williams era sotto di 0-5.

Servendo a prolungare la partita, Williams aveva un game point sul 40-30 ma non è riuscito a convertirlo. Ha respinto due match point – il primo con un vincitore di dritto in uno scambio di 13 colpi – prima che Errani trasformasse il suo terzo per vincere, 6-1, 6-0, in 1 ora e 15 minuti.

“Non molto contento di vincere così”, ha detto Errani in un’intervista sul campo. “Ero così dispiaciuto per lei.”

#Venus #Williams #perde #contro #Sara #Errani #agli #Australian #Open

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *