Aleksei Navalny appare in tribunale per la decisione sulla pena detentiva

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 43 Secondo

MOSCA – Aleksei A. Navalny, il più importante leader dell’opposizione russa, è comparso in tribunale martedì in un’udienza che potrebbe condurlo per la prima volta a una lunga pena detentiva in un’estesa colonia penale.

Le autorità russe hanno segnalato che non saranno influenzate dalla pressione pubblica per rilasciare il signor Navalny, l’attivista anticorruzione di 44 anni. Hanno messo agli arresti domiciliari molti dei suoi migliori alleati, e domenica loro dispiegò un’enorme forza di polizia nelle città di tutta la Russia per sedare le proteste che chiedono la sua libertà.

All’udienza di martedì, il tribunale ha soppesato l’accusa dell’accusa secondo cui il signor Navalny aveva violato la libertà condizionale con una condanna a tre anni e mezzo sospesa che ha ricevuto nel 2014.

Secondo i termini di quella sentenza, le autorità dicono che avrebbe dovuto fare il check-in con le autorità della prigione almeno due volte al mese. Ma ha ripetutamente fallito lo scorso anno, hanno detto i pubblici ministeri, anche dopo essere stato rilasciato da un ospedale di Berlino a settembre mentre si stava riprendendo da un tentativo di omicidio per avvelenamento.

Nel 2014, il signor Navalny e suo fratello sono stati condannati per aver rubato circa $ 500.000 da due società, una condanna che la Corte europea dei diritti dell’uomo chiamato “arbitrario e manifestamente irragionevole”. Il signor Navalny ei suoi alleati, insieme a molti analisti indipendenti, vedono il suo processo come uno sforzo del presidente Vladimir V. Putin per mettere a tacere il suo critico più rumoroso.

I soci del signor Navalny hanno detto che solo le proteste di piazza possono costringere il Cremlino a cambiare rotta, e decine di migliaia di persone si sono mobilitate per il signor Navalny ciascuno degli ultimi due fine settimana nelle città di tutta la Russia.

In previsione delle proteste di martedì, agenti di polizia antisommossa in armatura, tuta mimetica ed elmetti neri hanno isolato il quartiere che circonda il tribunale di Mosca dove si è tenuta l’udienza del signor Navalny.

Gli ufficiali stavano di fronte agli ingressi della stazione della metropolitana più vicina, controllando i documenti. I parcheggi intorno alla stazione erano pieni di furgoni della polizia che trasportavano rinforzi. Almeno 237 persone sono state arrestate, ha riferito il gruppo di attivisti OVD-Info.

In aula, il signor Navalny – confinato in una scatola di vetro per imputati, come è tipico in Russia – sorrideva spesso e manteneva il suo senso dell’umorismo. Quando il giudice, Natalia Repnikova, gli ha chiesto di presentarsi, ha risposto: “Vostro onore, ti sei dimenticato di presentarti”.

Quando la signora Repnikova ha chiesto il suo indirizzo attuale, ha dichiarato: “Struttura di detenzione preventiva n. 1.”

Durante un’interruzione del procedimento, il signor Navalny, in pantaloni e felpa con cappuccio scuro, camminava avanti e indietro nella sua scatola. A un certo punto alzò lo sguardo verso la rappresentazione del filosofo francese Montesquieu e di altri luminari sulla parete rivestita di pannelli di legno dell’aula.

Il caso dell’accusa per aver mandato il signor Navalny in prigione si basava molto su aspetti tecnici. Un funzionario del servizio carcerario, Aleksandr Yermolin, ha letto a bassa voce da una pila di documenti che dettagliavano le presunte violazioni della libertà condizionale del signor Navalny. L’accusa ha affermato che le violazioni erano iniziate prima dell’avvelenamento del signor Navalny lo scorso agosto.

A un certo punto il signor Yermolin ha citato post online che mostravano che il signor Navalny si stava muovendo liberamente attraverso la Germania senza riferire per la sua libertà vigilata l’anno scorso. In un altro punto, il pubblico ministero, Yekaterina Frolova, ha risposto a un argomento degli avvocati del signor Navalny contestando il giorno della settimana in cui l’imputato aveva contattato le autorità sulla libertà vigilata.

“Jan. 9 era un giovedì, che non ha niente a che fare con un lunedì “, ha detto il procuratore.

Il signor Navalny ei suoi avvocati, in un lungo scambio di opinioni con l’accusa, hanno insistito sul fatto di aver adeguatamente informato i funzionari per la libertà vigilata della sua incapacità di denunciare di persona a causa del suo avvelenamento. Il signor Navalny ha notato che anche il signor Putin aveva fatto pubblicamente riferimento l’anno scorso al fatto che il signor Navalny fosse in cura in Germania.

“Di ‘, caro compagno capitano, rispetti il ​​presidente della Russia, Vladimir Vladimirovich Putin?” Ha chiesto il signor Navalny al funzionario della prigione, il signor Yermolin.

Colpendo il vetro di fronte a lui, il signor Navalny aggiunse: “Su quali basi dici di non sapere della mia posizione?”

Il signor Navalny è stato confinato agli arresti domiciliari per gran parte del 2014 e ha scontato ripetute pene detentive per diverse settimane alla volta. Fino ad ora, però, non ha mai scontato una lunga pena detentiva.

Gli analisti affermano che il calcolo del Cremlino è stato a lungo che il signor Navalny potrebbe essere più una responsabilità dietro le sbarre – come prigioniero politico più importante della Russia – che camminare libero come attivista dell’opposizione spesso controverso.

Quel pensiero sembra essere cambiato con l’aumentare della frustrazione del pubblico russo nei confronti di Putin, insieme all’importanza del signor Navalny.

Ad agosto, il signor Navalny è stato avvelenato con l’agente nervino di livello militare Novichok, in quello che lui e i funzionari occidentali hanno descritto come un tentativo di assassinio di stato. Il Cremlino ha negato il coinvolgimento.

Fu trasportato in coma a Berlino, dove si riprese. È tornato a Mosca il mese scorso, anche se le autorità russe hanno chiarito che avrebbe dovuto affrontare anni di prigione.

È stato incarcerato all’arrivo, dopo di che la sua squadra ha pubblicato un rapporto del signor Navalny che descriveva un presunto palazzo segreto costruito per il signor Putin. Il rapporto è stato visto più di 100 milioni di volte su YouTube, ha stimolato le proteste pro-Navalny e ha sottolineato la capacità del leader dell’opposizione di raggiungere un vasto pubblico sull’Internet per lo più gratuito della Russia.

Ma il signor Putin sembra pronto a sopravvivere al tumulto sul modo in cui ha trattato il signor Navalny. Non sono emersi segnali di sostegno ai manifestanti all’interno del governo, del Parlamento, delle grandi imprese o dei servizi di sicurezza, che rimangono tutti saldamente nelle mani di Putin.

Le commissioni all’interno dell’élite, che non si vedono da nessuna parte almeno in superficie in Russia, sono state fondamentali per il successo dei movimenti di strada in altri stati ex sovietici.

Martedì il Cremlino ha nuovamente cercato di minimizzare il significato del caso del signor Navalny, lanciando un velato avvertimento al massimo funzionario della politica estera dell’Unione europea, Josep Borrell Fontelles, che prevede di visitare Mosca questa settimana.

“Speriamo che non ci sia qualcosa di così sciocco come legare il futuro delle relazioni russo-europee al caso di questo abitante del centro di detenzione preventiva”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri S. Peskov, secondo l’agenzia di stampa statale Tass.

Ivan Nechepurenko ha contribuito alla segnalazione.

#Aleksei #Navalny #appare #tribunale #decisione #sulla #pena #detentiva

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *