Blackpink Panda Cuddle innesca gli utenti Internet cinesi

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 34 Secondo

La polvere da l’ultima polemica K-pop si era a malapena risolto quando il popolarissimo gruppo di ragazze Blackpink fu trascinato sotto i riflettori per il motivo sbagliato – di nuovo.

La causa del furore? Un cucciolo di panda di nome Fu Bao.

Il nome di Fu Bao significa “tesoro fortunato”, ma il cucciolo di panda gigante di 3 mesi – il primo a essere nato in Corea del Sud – ha avuto l’effetto opposto quando i membri del gruppo sono stati filmati mentre lo coccolavano in un video clip teaser il novembre . 5 per un prossimo episodio del loro reality show online, “24/365 With Blackpink”.

Le apparentemente innocue coccole di un cucciolo di panda in uno zoo vicino a Seoul hanno attirato una raffica sostenuta di critiche da parte degli utenti cinesi di Internet che hanno accusato la banda di mettere a rischio un “tesoro nazionale”. Solo professionisti addestrati, che generalmente indossano guanti, maschere e altri dispositivi di protezione, sono autorizzati a maneggiare gli animali, che sono classificati come gruppo vulnerabile, secondo le organizzazioni della fauna selvatica.

Un giornale cinese ha accusato la banda di mettere in pericolo il cucciolo a causa del “rischio di trasmissione di infezioni zoonotiche poiché alcuni dei membri possiedono cani e gatti”.

I commentatori di Weibo, la versione cinese di Twitter, erano persino sbalorditi dal fatto che i membri della band si truccassero mentre toccavano Fu Bao e non indossavano guanti quando toccavano il muso di un panda adulto, che secondo alcuni notiziari era la madre del cucciolo.

“Non hanno spiegato perché hanno toccato il cucciolo di panda con un trucco pesante!” ha scritto un utente.

L’hashtag “Gli artisti coreani hanno gestito in modo sbagliato i cuccioli di panda” è stato visto milioni di volte e ha ricevuto decine di migliaia di commenti.

Blackpink ha rimosso rapidamente il video dal suo canale YouTube e ha dichiarato in una dichiarazione che la band avrebbe ritardato l’uscita del prossimo episodio del suo show online. Il gruppo ha notato che tutti i membri avevano indossato guanti, maschere e indumenti protettivi durante la manipolazione del cucciolo di panda.

Le occasionali eruzioni di indignazione contro i flub percepiti dalle star del K-pop tendono a coinvolgere non solo il fandom del K-pop, un esercito di seguaci ferocemente leali che a volte si sono rivolti a attivismo politico – ma anche gli utenti di Internet in Cina, che sono ferocemente protettivi nei confronti dell’immagine e della storia della nazione.

Il mese scorso, Blackpink – Jisoo, Jennie, Rosé e Lisa (nomi reali Ji-soo Kim, Jennie Kim, Roseanne Park e Lalisa Manoban) – hanno rapidamente rieditato un video musicale dopo che un membro è stato mostrato con indosso un costume da infermiera e tacchi alti, attirando critiche sul fatto che la band stesse sessualizzando la professione, secondo le notizie locali. E a luglio, il gruppo ha dovuto affrontare una reazione da parte dei fan indiani dopo aver incluso un’immagine del dio indù Ganesha in un video musicale. Anche quella scena fu rapidamente eliminata.

Il mese scorso la boy band BTS è stata criticata dagli utenti dei social media cinesi per non aver riconosciuto i sacrifici dei soldati cinesi che ha combattuto a fianco della Corea del Nord durante la guerra di Corea, onorando la sofferenza condivisa di americani e coreani. Alcuni fan del K-pop erano perplessi sul motivo per cui una band sudcoreana avrebbe riconosciuto i membri di un esercito che combatteva dalla parte opposta.

Nel caso di Fu Bao, i commentatori si sono affrettati a sottolineare il fatto che il cucciolo di panda era il figlio di due panda giganti prestati alla Corea del Sud dalla Cina nel 2016 come parte di una “diplomazia panda” globale, che il paese usa per rafforzare legami diplomatici. La Cina mantiene la proprietà dei panda, anche quelli nati all’estero.

“Mi piace Blackpink, ma i panda sono il nostro tesoro nazionale”, ha scritto un utente di Weibo. “In Corea del Sud sono stati torturati in questo modo, non allevati adeguatamente. Per favore, rimandali indietro. “

Altri su Twitter erano increduli che l’interazione del gruppo con gli animali potesse sollevare un tale clamore. “Non avrei mai pensato che sarei sopravvissuto al giorno in cui la gente si arrabbierà con Blackpink che interagisce con i panda”, ha commentato una persona.

La situazione si è aggravata quando la China Wildlife Conservation Association annunciato che aveva formalmente scritto allo zoo di Everland, dove i panda sono in prestito, chiedendo che “smetta immediatamente di consentire ai non professionisti di avere contatti con i cuccioli di panda”.

L’associazione ha affermato che lo zoo ha “violato i requisiti professionali per la protezione dei panda giganti organizzando il personale relativo alle prestazioni per avere uno stretto contatto con i cuccioli di panda gigante e producendo programmi di intrattenimento”.

Per le band K-pop, il ciclo di polemiche è diventato normale e non sembra intaccare i loro profitti o disturbare la base di fan dei gruppi.

Dopo che i notiziari cinesi hanno pubblicato articoli critici su BTS e una raffica di multinazionali tra cui Samsung, Fila e Hyundai hanno preso le distanze o hanno cancellato il gruppo dal loro marketing cinese, BTS non ha mai risposto pubblicamente.

Pochi giorni dopo, alcuni articoli sono stati rimossi silenziosamente online.

A ottobre, la società di gestione di BTS, Big Hit Entertainment, ha raccolto più di 800 milioni di dollari nella più grande offerta pubblica iniziale della Corea del Sud dal 2017.

E il ritmo K-pop continua.



#Blackpink #Panda #Cuddle #innesca #gli #utenti #Internet #cinesi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *