Buone notizie sui vaccini – The New York Times

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 45 Secondo

Con queste misure, tutti e cinque i vaccini – Pfizer, Moderna, AstraZeneca, Novavax e Johnson & Johnson – sembrano estremamente buoni. Delle circa 75.000 persone chi ha ricevuto uno di i cinque in una prova di ricerca, non una sola persona è morta a causa di Covid e solo poche persone sembrano essere state ricoverate in ospedale. Nessuno è rimasto ricoverato 28 giorni dopo aver ricevuto un’iniezione.

Per metterlo in prospettiva, aiuta a pensarci quello che Covid ha fatto finora a un gruppo rappresentativo di 75.000 adulti americani: ne ha uccisi circa 150 e ne ha mandati diverse centinaia in ospedale. I vaccini riducono questi numeri a zero e quasi a zero, sulla base delle prove di ricerca.

Zero non è nemmeno il benchmark più rilevante. Un tipico Stagione influenzale statunitense uccide tra i cinque ei 15 adulti su 75.000 e ne ricovera più di 100.

Presumo che tu sia d’accordo sul fatto che qualsiasi vaccino che trasforma Covid in qualcosa di molto più mite di una tipica influenza meriti di essere definito efficace. Ma questa non è la definizione scientifica. Quando si legge che il vaccino Johnson & Johnson era efficace al 66% o che il vaccino Novavax era efficace all’89%, quei numeri si riferiscono alla prevenzione di tutte le malattie. Contano i sintomi lievi come un fallimento.

“In termini di gravi esiti, che è ciò che ci interessa veramente, la notizia è fantastica”, ha detto il dottor Aaron Richterman, specialista in malattie infettive presso l’Università della Pennsylvania.

E le nuove varianti virali altamente contagiose emerse in Gran Bretagna, Brasile e Sud Africa? Il Variante sudafricana sembra rendere i vaccini meno efficaci nell’eliminazione delle infezioni.

Fortunatamente, non ci sono ancora prove che aumenti i decessi tra le persone vaccinate. Due dei cinque vaccini – di Johnson & Johnson e Novavax – hanno riportato alcuni risultati dal Sud Africa e nessuna delle persone che hanno ricevuto un vaccino è morta di Covid. “Le persone non si ammalano ancora gravemente. Non stanno ancora morendo “, mi ha detto la dottoressa Rebecca Wurtz della School of Public Health dell’Università del Minnesota.

#Buone #notizie #sui #vaccini #York #Times

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *