Gli archeologi scoprono la sepoltura di navi dell’era vichinga in Norvegia

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 9 Secondo

Gli archeologi che utilizzano la tecnologia radar hanno scoperto una sepoltura di navi millenaria nel sud-est della Norvegia, in un sito che sperano possa offrire indizi sulla vita durante il periodo successivo alla caduta dell’Impero Romano fino alla fine dell’era vichinga.

Lars Gustavsen, ricercatore presso l’Istituto norvegese per la ricerca sul patrimonio culturale e autore principale di un articolo sui risultati, pubblicato mercoledì sulla rivista Antiquity, ha detto che il suo team ha fatto la scoperta nell’aprile 2018 a Gjellestad, in Norvegia. Un agricoltore ha informato le autorità locali dei suoi piani per costruire fossi di drenaggio in uno dei suoi campi, sollecitando il rilevamento archeologico.

“Prima di iniziare sapevamo forse di un altro sito simile in quella zona”, ha detto Gustavsen. “Ora ne abbiamo un altro che probabilmente potrebbe fornirci maggiori informazioni su come è stata costruita la società, che tipo di sistema politico avevano , che tipo di sistemi tecnologici avevano. “

Gli archeologi hanno utilizzato un sistema radar motorizzato ad alta risoluzione che penetra nel terreno. Hanno trovato prove della sepoltura della nave, un’area di banchetti e un altro edificio che potrebbe essere stato il luogo di culto religioso durante l’età vichinga, dal 750 al 1050 circa. Durante quel periodo, una sepoltura di una nave simboleggiava il passaggio sicuro nell’aldilà ed era un segno di status, ricchezza e connessioni politiche o religiose.

Nei prossimi mesi, il team archeologico condurrà un’indagine più ampia, che si spera possa portare alla luce ulteriori prove sulla società più ampia in quel momento.

(Olav Jellestad, l’agricoltore che possiede la terra su cui sono stati trovati i resti, non sarà in grado di coltivare raccolti in uno dei suoi campi mentre sono in corso ulteriori esplorazioni archeologiche, ma il governo norvegese lo sta compensando, ha detto Gustavsen. . Jellestad non ha risposto a una richiesta di commento.)

Il sito sembra aver avuto origine come cimitero nell’età del ferro che è stato ampliato nell’età vichinga, secondo il giornale.

La Scandinavia per gran parte dell’epoca era costituita da piccoli regni che, quando uniti insieme, a volte lanciavano flotte di navi che trasportavano centinaia o migliaia di guerrieri in brutali incursioni. Si occupavano anche della tratta degli schiavi e mantenuto ampie rotte commerciali: Il traffico navale scorreva dal nord del circolo polare artico lungo la costa occidentale della Norvegia, attraverso la Danimarca e nel continente europeo, portando persone schiave, metalli preziosi e articoli da e dal Mediterraneo.

La dottoressa Elizabeth Ashman Rowe, professoressa associata di storia scandinava presso l’Università di Cambridge che non è stata coinvolta nello studio, ha detto che i risultati sono stati entusiasmanti, ma non sorprendenti. Ha detto che i risultati del passato suggerivano che l’area era sotto il controllo di una serie di governanti locali che avevano il potere su piccole regioni e siti commerciali.

Ciò che potrebbe rivelarsi, una volta completato lo scavo, lo è se un uomo o una donna è stata sepolta nel luogo di sepoltura della nave, ha detto. La maggior parte delle persone sepolte nelle navi che sono state scoperte erano uomini, ma in un sito vicino sono state trovate sepolte due donne.

Il dottor Rowe ha detto che un arazzo ricamato e altri manufatti trovati nel sito indicavano che una delle donne poteva essere una sacerdotessa, una “strega” o qualcuno con un significativo potere o responsabilità religiosa. La donna sepolta con lei potrebbe essere stata la sua assistente, ha detto.

“Riempie la nostra immagine del IX e X secolo in questa parte della Scandinavia meridionale”, ha detto, aggiungendo che i risultati hanno mostrato che i centri aristocratici della regione avevano uno stile comune di edifici e particolari combinazioni di edifici e sepolture.

“Sottolinea che anche se questi sono tutti in qualche modo piccoli centri di potere indipendenti, condividono la stessa cultura”, ha detto.

#Gli #archeologi #scoprono #sepoltura #navi #dellera #vichinga #Norvegia

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *