Il conflitto nella regione del Tigray in Etiopia si allarga mentre i missili vengono sparati negli aeroporti

Visualizzazioni: 31
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 32 Secondo

ADDIS ABABA, Etiopia – Due aeroporti in uno stato vicino al Tigray, dove le truppe etiopi stanno combattendo le forze locali, sono stati gli obiettivi del lancio di razzi nella tarda serata di venerdì, ha detto il governo, mentre un conflitto di 11 giorni nella regione si è ampliato.

I due aeroporti presi di mira erano nello stato di Amhara, ha detto il governo. Uno – l’aeroporto di Gondar – è stato colpito venerdì, mentre un razzo puntato sull’altro – l’aeroporto di Bahir Dar – ha mancato l’obiettivo, ha detto il governo.

Il partito al governo del Tigray, il Tigray People’s Liberation Front, o TPLF, ha affermato che le forze di difesa del Tigray hanno lanciato missili dalle basi militari di Bahir Dar e Gondar come rappresaglia per i trike aerei effettuati dalle forze del primo ministro Abiy Ahmed in varie parti dello stato.

“Finché gli attacchi alla popolazione del Tigray non si fermeranno, gli attacchi si intensificheranno”, ha detto Getachew Reda, portavoce del TPLF, in una dichiarazione sulla pagina Facebook dell’ufficio comunicazioni dello stato del Tigray.

Il signor Abiy ha inviato le forze armate etiopi in un’offensiva contro le truppe locali nel Tigray la scorsa settimana, dopo averle accusate di attaccare le truppe federali. Centinaia di persone sono state uccise nel conflitto in espansione.

Il primo ministro ha detto che aerei da guerra governativi stavano bombardando obiettivi militari nel Tigray, inclusi depositi di armi e attrezzature controllate dalle forze locali nel Tigray. Il governo afferma che le sue operazioni militari mirano a ripristinare lo stato di diritto nello stato montuoso di 5 milioni di persone.

Un razzo che ha colpito l’aeroporto di Gondar lo ha parzialmente danneggiato, ha detto Awoke Worku, portavoce della zona centrale di Gondar, mentre un secondo missile sparato simultaneamente è atterrato appena fuori dall’aeroporto di Bahir Dar.

“La giunta del TPLF sta utilizzando le ultime armi nei suoi arsenali”, ha scritto su Twitter la task force di emergenza del governo etiope.

Le forze dello stato regionale dell’Amhara hanno combattuto a fianco delle loro controparti federali contro i combattenti del Tigray.

Yohannes Ayele, residente a Gondar, ha detto di aver sentito una forte esplosione nel quartiere Azezo della città alle 22:30

Un altro residente della zona ha detto che il razzo ha danneggiato l’edificio del terminal dell’aeroporto. L’area è stata isolata e veicoli antincendio sono stati parcheggiati all’esterno, ha aggiunto il residente.

Le Nazioni Unite, l’Unione Africana e altri temono che i combattimenti possano estendersi ad altre parti dell’Etiopia, il secondo paese più popoloso dell’Africa, e destabilizzare la più vasta regione del Corno d’Africa.

Più di 14.500 persone sono fuggite nel vicino Sudan, con la velocità dei nuovi arrivi “che ha sopraffatto l’attuale capacità di fornire aiuti”, ha detto venerdì l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati.

La Commissione per i diritti umani dell’Etiopia ha detto che stava inviando investigatori nella città di Mai Kadra nel Tigray, dove Amnesty International questa settimana ha riferito che ciò che ha detto era una prova di uccisioni di massa.

#conflitto #nella #regione #del #Tigray #Etiopia #allarga #mentre #missili #vengono #sparati #negli #aeroporti

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *