Il patriarca della Chiesa ortodossa serba muore dopo aver presieduto un gremito funerale.

Visualizzazioni: 16
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 53 Secondo

Il leader della Chiesa ortodossa serba, Patriarca Irinej, è morto venerdì a causa del coronavirus, secondo la chiesa, tre settimane dopo aver partecipato a un funerale pieno per un vescovo anziano che era morto dopo aver contratto il virus.

Il patriarca Irinej, 90 anni, è stato ricoverato in un ospedale militare in Serbia il 4 novembre, pochi giorni dopo che lui e migliaia di persone smascherate si erano riunite nel vicino Montenegro per onorare il vescovo più anziano del paese, il metropolita Amfilohije Radovic, il cui corpo giaceva in una bara aperta.

Video dall’evento ha mostrato persone in lutto che baciano il suo corpo.

La maggioranza dei sette milioni di abitanti della Serbia si identifica come cristiani ortodossi e il patriarca Irinej, all’anagrafe Miroslav Gavrilovic e intronizzato come il 45 ° leader della chiesa nel 2010, è stata una delle principali forze politiche nel paese dei Balcani. Si è opposto all’adesione della Serbia all’Unione Europea a meno che la “cultura e la religione” della nazione non fossero rispettate. Ed è stato schietto nella sua condanna sia dell’aborto che dei diritti dei gay. “Il dovere di una donna è di partorire per rigenerare la nazione”, ha detto una volta a un giornale locale.

Fu anche uno dei pochi ecclesiastici conservatori aperti a un possibile riavvicinamento con la Chiesa cattolica romana per risolvere l’animosità storica.

Nel 2019, mentre le proteste dilagavano in tutta la Serbia per opporsi alla deriva autocratica del presidente del paese, Aleksandar Vucic, ha condannato la decine di migliaia di persone scese in piazza.

Venerdì, signor Vucic ha reso omaggio al Patriarca Irinej su Instagram.

“È stato un onore conoscerti”, ha scritto il signor Vucic. “Le persone come te non se ne vanno mai.”

Dopo aver in gran parte evitato epidemie diffuse di coronavirus in primavera, diversi paesi balcanici, compresa la Serbia, hanno affrontato un aumento dei casi nelle ultime settimane. La Serbia ha segnalato un record di 6.109 nuovi casi giornalieri giovedì, il che probabilmente ha sottostimato il livello di infezione a causa di test sporadici.

La scorsa settimana, la Serbia ha iniziato a multare le persone che non rispettano le restrizioni del governo, che includono l’uso obbligatorio della maschera.

In Montenegro, dove anche il virus si sta diffondendo rapidamente, è a metà del coprifuoco notturno di due settimane, con il divieto alle persone di lasciare le loro case tra le 23:00 e le 5:00, tranne che per il lavoro essenziale e “esigenze mediche e umanitarie”.

In altre notizie in giro per il mondo:

  • Un produttore di droga di proprietà statale in Cina segnalato risultati promettenti per uno dei suoi due vaccini candidati dopo aver somministrato dosi a quasi un milione di persone al di fuori del tradizionale processo di test, come parte di una politica di utilizzo di emergenza. Il presidente della società, Sinopharm, ha detto martedì ai media locali che solo poche persone avevano riportato sintomi lievi da uno dei vaccini e che nessuno aveva subito gravi reazioni avverse.

  • FranciaIl governo ha annunciato che lo era posticipare il Black Friday, l’inizio quasi ufficiale della stagione dello shopping natalizio, che si muove per sedare una ribellione a livello nazionale di negozianti che affermano che Amazon ha rubato loro affari durante il blocco del paese. Il governo ha strappato ad Amazon e ai maggiori rivenditori del paese un accordo per ritardare i loro sconti in Francia fino al 4 dicembre.

  • Il NOI e Canada, entrambi colpiti da gravi picchi di infezioni, hanno esteso il loro limite ai viaggi transfrontalieri non essenziali per un altro mese, fino al 21 dicembre. “La situazione è grave”, ha detto il primo ministro canadese, Justin Trudeau, su Twitter. La media di sette giorni del suo paese di nuovi casi giornalieri è aumentata del 46% nelle ultime due settimane e lo è ben oltre 4.700.

  • Corea del Sud venerdì ha segnalato 363 nuovi casi di coronavirus, il numero più alto di casi dalla fine di agosto, quando il Paese è stato colpito da una seconda ondata di infezioni. Il primo ministro Chung Sye-kyun ha esortato il pubblico a evitare incontri sociali e a rimanere a casa il più possibile. Ha anche avvertito che l’ultimo picco, che si concentra nell’area metropolitana di Seoul, stava minacciando la decantata del paese K-Quarantine strategia per combattere il virus mantenendo l’economia in funzione.

  • Funzionari del Sud Australia ha interrotto bruscamente uno stretto blocco dopo due giorni, riferendo che un uomo infetto aveva mentito quando aveva detto ai localizzatori di contatti che era stato solo brevemente nella pizzeria dove era stato esposto, suggerendo una trasmissione virulenta. L’uomo era infatti un impiegato.



#patriarca #della #Chiesa #ortodossa #serba #muore #dopo #aver #presieduto #gremito #funerale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *