Il Sudafrica revocherà le restrizioni su tutti i viaggi internazionali.

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 13 Secondo

Il Sudafrica aprirà le sue frontiere a tutti i viaggiatori internazionali, ha annunciato mercoledì il presidente Cyril Ramaphosa, anche se il numero di nuovi casi di coronavirus aumenta in alcune parti del paese, lasciando alcuni funzionari preoccupati che un rollback delle restrizioni di viaggio potrebbe invitare una seconda ondata.

“Stiamo anche aprendo i viaggi internazionali a tutti i paesi soggetti ai necessari protocolli sanitari e alla presentazione di un certificato Covid-19 negativo”, ha detto Ramaphosa durante un discorso nel paese. Non ha detto quando le nuove regole sostituiranno un attuale, lungo no-fly list che vieta i turisti da dozzine di paesi europei e dagli Stati Uniti.

L’annuncio è arrivato prima di quello che normalmente sarebbe l’inizio dell’alta stagione turistica, quando il clima più freddo nell’emisfero settentrionale inizia ad attirare 10 milioni di stranieri alle spiagge incontaminate del paese e ai safari di caccia.

Il Sudafrica ha registrato più di 740.000 casi di coronavirus e quasi 20.000 morti dalla primavera, secondo un database del New York Times. I casi sono passati da un massimo di 12.000 nuove infezioni giornaliere a luglio a meno di 2.000 al giorno negli ultimi tre mesi.

Tuttavia, i picchi localizzati nei casi hanno preoccupato i funzionari per diverse settimane, anche nella provincia del Capo orientale ea Cape Town, una delle principali destinazioni turistiche.

Il governo ha anche dichiarato cinque giorni di lutto per le vittime della pandemia e per donne e bambini vittime di violenza. Il Sudafrica ha uno dei più alti tassi di violenza contro le donne al mondo, che il signor Ramaphosa ha definito una “seconda pandemia”.

Ha detto che la bandiera nazionale sventolerà a metà personale e ha esortato tutti i cittadini a indossare fasce nere al braccio il 25 novembre.

In altre notizie da tutto il mondo:

  • Gli atleti che si recheranno in Giappone per le Olimpiadi di Tokyo la prossima estate non saranno soggetti al requisito di quarantena di 14 giorni, hanno detto gli organizzatori giovedì, anche se devono risultare negativi prima e in alcuni casi dopo il loro arrivo. Le regole non sono ancora state decise per gli spettatori ai Giochi, che erano rinviata di un anno a causa della pandemia.

  • Tutti gli asili e gli asili nido a Hong Kong chiuderanno per due settimane per precauzione, hanno detto giovedì i funzionari sanitari, citando un gruppo di oltre 100 infezioni del tratto respiratorio superiore. Finora, nessuno studente o insegnante è risultato positivo al coronavirus, ma alcuni hanno sintomi ad esso associati. Gli asili nido e gli asili nido sono stati riaperti a fine settembre dopo aver trascorso la maggior parte dell’anno operando a distanza.

#Sudafrica #revocherà #restrizioni #tutti #viaggi #internazionali

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *