Il tuo incontro del giovedì – The New York Times

Visualizzazioni: 26
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 45 Secondo

Mercoledì gli Stati Uniti hanno superato un altro tragico traguardo, colpendo 250.000 morti legate al coronavirus, più di qualsiasi altro paese al mondo. Si prevede che il numero continuerà a salire rapidamente, con gli esperti che prevedono un imminente bilancio giornaliero di 2.000 o più morti.

Ci sono stati più di 11,5 milioni di casi nel paese, rispetto ai 6,9 milioni del 22 settembre, secondo in un database del New York Times.

Citati esperti di sanità pubblica la mancanza di una strategia nazionale come motivo principale dell’alto carico di lavoro e del numero di vittime del paese. Al contrario, viene messo in atto un mosaico di misure statali per combattere la crisi del virus.

C’è un sottile rivestimento d’argento: L’aumento dei casi ha accelerato i test di vaccini che potrebbero eventualmente porre fine alla pandemia e hanno consentito ai produttori di farmaci Pfizer e Moderna di accelerare i test dei loro vaccini, che entrambi sembrano essere molto efficaci a prevenire il Covid-19.

Mercoledì la Gran Bretagna ha preso provvedimenti per affrontare alcune delle maggiori fonti di emissioni di gas serra del paese, annunciando piani per porre fine alla vendita di nuove auto a gas e diesel entro un decennio e cambiare il modo in cui le persone riscaldano le loro case.

Queste misure potrebbero prefigurare lo sforzo del primo ministro Boris Johnson di esercitare pressioni su altri paesi per ridurre le loro emissioni nel periodo precedente importanti negoziati sul clima che la Gran Bretagna ospiterà il prossimo anno. Potrebbero anche indicare a causa comune per la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, mentre il signor Johnson si prepara per l’imminente amministrazione Biden.

Gli attivisti per il clima hanno definito l’annuncio il passo più ambizioso della Gran Bretagna per proteggere il pianeta da quando ha deciso di porre fine all’uso del carbone cinque anni fa, ma si sono chiesti se il livello di investimento sarebbe stato sufficiente.

Gli effetti della combustione di combustibili fossili: Immense eruzioni vulcaniche hanno acceso depositi di petrolio e carbone in Siberia, alla fine portando all’estinzione di massa nell’evento “Great Dying” del Permiano-Triassico, gli scienziati hanno scoperto.

Un forza d’élite di commando addestrata dagli americani potrebbe cadere a pezzi se il presidente Trump ritira le truppe statunitensi dalla Somalia, come dovrebbe fare, lasciando il paese vulnerabile allo Shabab e ad altri gruppi terroristici.

Dopo l’annuncio del Pentagono di martedì secondo cui gli Stati Uniti ridurranno la loro presenza militare in Afghanistan e Iraq, il segretario alla Difesa in carica dovrebbe approvare i piani per rimuovere la maggior parte, se non tutti, degli oltre 700 soldati americani in Somalia che conducono missioni di addestramento e antiterrorismo .

Contesto: La presenza militare degli Stati Uniti è stata fortemente concentrata sull’addestramento, equipaggiamento e supporto dell’unità somala di 850 soldati d’élite. Il piano sarebbe quello di trasferire i compiti alle forze statunitensi a Gibuti e in Kenya, consentendo a quelle stazioni di effettuare attacchi contro lo Shabab.

Attacchi israeliani alla Siria: Israele ha detto che gli scioperi all’inizio di mercoledì lo erano mirato a obiettivi iraniani in Siria. Sono stati eseguiti poche ore prima della visita del Segretario di Stato Mike Pompeo e della sua controparte del Bahrein per commemorare un nuovo accordo di normalizzazione mediato dagli Stati Uniti.

Prima di una giuria di arbitri svizzeri questo mese, sei atleti russi hanno lanciato un appello emotivo: per favore non punirci per qualcosa a cui non abbiamo partecipato. Sopra, le Olimpiadi invernali 2018 a Pyeongchang, Corea del Sud. La Russia fu bandita dalla competizione ma la sua bandiera sventolava ancora.

Nella lotta per revocare il divieto di quattro anni della Russia dagli sport internazionali oltre al doping, la Russia ha messo i suoi atleti in un ruolo da protagonista. Se il paese riuscirà a revocare il divieto, si vedrà fallito lo sforzo di fargli pagare il prezzo di un inganno sfacciato.

Inondazioni nelle Filippine: Nelle ultime due settimane, piogge torrenziali e tifoni consecutivi hanno ucciso fino a 70 persone, lasciando sott’acqua decine di città nella provincia di Cagayan.

Crisi dei migranti: Le autorità greche l’hanno fatto accusato un uomo afghano alla morte del figlio di 6 anni mentre i due cercavano di raggiungere il paese via mare. I gruppi per i diritti umani affermano che la mossa costituisce un precedente preoccupante e fa parte di una strategia per dissuadere i migranti dal provare a viaggiare nel paese.

Attentati di Birmingham: La polizia ha arrestato un uomo in Irlanda del Nord in relazione al famigerato bombardamento di due pub in Inghilterra quasi mezzo secolo fa, in cui morirono 21 persone.

Boeing: Mercoledì la Federal Aviation Administration ha spianato la strada alla ripresa del 737 Max in volo, 20 mesi dopo la messa a terra dopo che due incidenti mortali sono stati attribuiti a software difettoso e una serie di fallimenti aziendali e governativi.

Istantanea: Gli abitanti di un villaggio armeno filmano una casa in fiamme prima di lasciare Kelbajar, Azerbaigian, sopra. Nel questo messaggio dalla regione del Nagorno-Karabakh, il nostro reporter descrive le conseguenze devastanti quando gli armeni fuggono da quelle che considerano le loro terre storiche.

I puzzi dell’Europa: Un progetto annunciato questa settimana e finanziato dall’UE lo farà catalogare e ricreare i profumi dell’Europa, in tutta la loro puzzolente meraviglia, dal Cinquecento all’inizio del Novecento.

Vite vissute: La scrittrice britannica Jill Paton Walsh, il cui romanzo, “Knowledge of Angels”, si dice sia il primo libro auto-pubblicato ad essere selezionato per il premio Booker, ha morì a 83 anni.

Cosa stiamo leggendo: Questo Grub Street ode al lox sherpa di New York City. Adam Pasick, il nostro direttore editoriale delle newsletter, lo definisce un “necrologio tragico e assolutamente avvincente”.

Crescere: Raccolto i tuoi microgreens. Questo raccolto richiede poca pazienza e mostra una ribellione fortunatamente minima.

Hai bisogno di riempire la tua serata? Dai un’occhiata al nostro Collezione At Home per idee su cosa leggere, cucinare, guardare e fare restando al sicuro a casa.

Con l’uscita del libro di memorie di Barack Obama “A Promised Land”, i National Book Awards e il Booker Prize, coronati dall’uscita dell’elenco annuale dei Notable Books del Times, i nostri editori e critici sulla scrivania di Books stanno aumentando di un livello o due questa settimana. Pamela Paul, l’editore di La recensione del libro, e Andrew LaVallee, vicedirettore alla scrivania, parlato di questo periodo frenetico.

Come vanno le cose nel mondo dell’editoria in generale quest’anno?

Andrea: È stato folle. Stiamo coprendo sia la dimensione commerciale che quella culturale del mondo dell’editoria, che è stato alle prese non solo con la pandemia, ma con un maggiore interesse e intensità intorno alla diversità e alle questioni di giustizia sociale e razziale.

Pamela: Questo ciclo politico è stato anche incredibilmente intenso con i libri, tornando al libro “Fire and Fury” di Michael Wolff nel 2018. C’è stato un embargo libro dopo libro da Washington. Solo quest’anno abbiamo avuto libri di John Bolton, Bob Woodward e Mary Trump.

Da quanto tempo lavori alla compilazione delle liste?

Pamela: Sia i 100 libri degni di nota che i 10 migliori libri sono processi che durano un anno. I redattori di Book Review iniziano a incontrarsi come una squadra a gennaio, e poi entro agosto organizzeremo riunioni di un’ora e mezza ogni poche settimane per ridurre i contendenti. Poi facciamo la scelta finale con un voto di ballottaggio che spesso va al ballottaggio, cosa che ha fatto quest’anno.

Il campo è meno competitivo quest’anno?

Pamela: Rispetto al resto del mondo culturale, i libri stanno andando abbastanza bene, in realtà. A differenza del cinema, del teatro e della TV, il mondo del libro non è stato interrotto a metà del flusso. La data di pubblicazione di molti libri è stata ritardata, ma la maggior parte è uscita quest’anno come previsto, solo un po ‘più tardi.

Ci sono chiari preferiti?

Pamela: Finora non ci sono stati molti incroci tra le shortlist e le longlist emesse da altre istituzioni. C’è stato solo un libro che era sia nella lista del Booker Prize che nella lista dei finalisti del National Book Award, che è “Shuggie Bain” di Douglas Stuart. Non sembra che ci sia una coalescenza attorno a un titolo in particolare.


Grazie per aver trascorso parte della tua mattinata con The Times. Fino a domani.

– Natasha


Grazie
A Theodore Kim e Jahaan Singh per la pausa dalla notizia. Puoi contattare Natasha e il team all’indirizzo briefing@nytimes.com.

PS
• Stiamo ascoltando “Il quotidiano. ” Il nostro ultimo episodio riguarda l’ascesa, la caduta e la rinascita dei talebani.
• Ecco il nostro Mini cruciverbae un indizio: “Dang it!” (quattro lettere). Puoi trovare tutti i nostri puzzle qui.
• La parola “maschiaccio” è apparso per la prima volta su The Times ieri, secondo l’account Twitter @NYT_first_said.
Jacqueline Welch è il nostro nuovo vicepresidente esecutivo e responsabile delle risorse umane. Guiderà il nostro dipartimento Talent & Inclusion e farà parte del comitato esecutivo del Times quando si unirà a gennaio.



#tuo #incontro #del #giovedì #York #Times

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *