La caduta del designer indiano Manish Arora

Visualizzazioni: 22
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 21 Secondo

Secondo il signor Alam, il signor Arora ha anche fatto preparare agli artigiani fino a una dozzina di elaborati abiti del Burning Man per lui, un compito che il signor Alam ha detto ha richiesto a tre artigiani fino a 20 giorni, in un momento in cui erano ancora dovute somme considerevoli per lavoro regolare e sapeva che l’azienda era in difficoltà. Alla fine del 2017, il signor Arora e il signor Bhagwani sono partiti per la gita annuale di Capodanno a Goa, una destinazione per feste sulla spiaggia sulla costa occidentale dell’India, pubblicando le loro imprese sulle loro storie di Instagram, che sono state guardate dai loro dipendenti. Gli stipendi erano in ritardo di diversi mesi.

Il signor Arora ha negato di aver chiesto trasferimenti di denaro sul suo conto personale per pagare le vacanze e le spese di soggiorno, scrivendo in un’e-mail: “Da parte mia, non ho mai abusato della mia posizione nell’organizzazione né ho sprecato fondi per spese personali”. In un’altra e-mail, il signor Bhagwani ha affermato che i dipendenti erano sempre pagati e che i problemi nel 2016 e nel 2017 “avrebbero potuto essere un piccolo problema di flusso di cassa” relativo alla produzione finanziaria richiesta per le sfilate.

All’inizio del 2018, l’azienda ha smesso di versare sui conti del Fondo di previdenza, un piano di risparmio pensionistico obbligatorio simile alla previdenza sociale, di almeno una dozzina di dipendenti. A quel tempo, Intrend, una holding di moda cinese, e Gulshan Jhurani, un contabile la cui biografia sul suo sito web afferma di avere esperienza nel ribaltare aziende in difficoltà, avevano preso partecipazioni nel business di Manish Arora.

Intrend e il signor Jhurani non hanno risposto alle e-mail in cui si richiedeva un commento per questo articolo.

In un video girato e inviato al New York Times ad agosto, 10 lavoratori di produzione licenziati di recente hanno affermato di essere tenuti a pagare diversi mesi di stipendio e di non avere fondi depositati nei loro conti previdenziali da due anni, nonostante abbia inviato un avviso firmato a il governo indiano chiede un’indagine, visionata anche dal Times.

Tutte le domande sullo stipendio iniziarono a essere sottoposte al signor Jhurani. “Se chiamassi Deepak, direbbe di parlare con Shivam nei conti”, ha detto il signor Alam al Times. “Shivam direbbe allora che Gulshan lo aiuterà. Vorrei quindi parlare di nuovo con Deepak e dire che non stanno facendo nulla. Quindi dirà di nuovo di parlare con loro. Ho detto: “Se lo farai, come sopravviveranno mia moglie e i miei figli?” “

La sede dell’azienda si trovava nel quartiere industriale di Noida, fuori Delhi, prima di trasferire gli uffici e lo studio di campionamento a Dhan Mill, la parte più elegante di Delhi. Nel febbraio 2018 l’azienda ha ospitato un sontuoso party di apertura.

#caduta #del #designer #indiano #Manish #Arora

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *