La Gran Bretagna, devastata da una variante del virus, sta cercando di cacciarne un’altra.

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 4 Secondo

LONDRA – Gran Bretagna, dolorosamente consapevole dei pericoli posti dalle mutazioni del coronavirus dopo una variante alimentata un’ondata di morti questo inverno, ha lanciato un allarme su vasta scala per il rilevamento di un’altra variante, questa registrata per la prima volta in Sud Africa.

In uno dei più grandi sforzi di test concertati nel paese dallo scoppio della pandemia, le autorità britanniche hanno inviato unità mobili e hanno iniziato a testare 80.000 residenti che vivono nelle aree in cui era stata rilevata la variante. Tra le misure istituite nelle regioni colpite figurano kit gratuiti di test domiciliari lasciati nelle cassette postali, team di test mobili che vanno porta a porta e nuovi siti di screening.

A partire da lunedì, i funzionari sanitari avevano identificato 105 casi della variante in Gran Bretagna, anche a Londra, di cui 11 non collegati a viaggi internazionali.

Gran Bretagna, un leader mondiale nella sorveglianza genomica, è in una buona posizione per trovare mutazioni.

Il paese ha presentato quasi la metà dei genomi conservati in una biblioteca globale gestita da l’iniziativa globale senza scopo di lucro sulla condivisione di tutti i dati sull’influenza.

Quel sistema di allarme precoce è ora messo alla prova.

Matt Hancock, il segretario sanitario britannico, ha dichiarato lunedì: “Al momento non ci sono prove che suggeriscano che questa variante sia più grave. Ma dobbiamo affrontarlo con forza e lo faremo “. Ha esortato i residenti nelle zone colpite a rimanere a casa e a fare i test. “Questo è così importante per poter spezzare le catene di trasmissione di questa nuova variante”, ha aggiunto.

Il piano è che i ricercatori sequenzino l’intero genoma di qualsiasi infezione da coronavirus rilevata, alla ricerca di mutazioni. Circa due mutazioni sono fissate nel virus al mese, ha detto Ewan Harrison, direttore del Covid-19 Genomics UK Consortium, un gruppo di ricerca di agenzie sanitarie e istituzioni accademiche. Ha notato che con più persone che vengono infettate e ricevono vaccini, ci sarebbero pressioni selettive sul virus, causandone l’adattamento.

“Sappiamo che queste mutazioni possono rendere il virus più capace di sopravvivere in presenza di anticorpi da persone che hanno già avuto un’infezione da Covid”, ha osservato Harrison.

La variante trovata in Sud Africa ha suscitato ulteriore preoccupazione dopo che i test di laboratorio hanno suggerito che potrebbe essere più resistente ad alcuni vaccini.

Roy Anderson, professore di epidemiologia delle malattie infettive all’Imperial College di Londra, ha affermato che poiché la variante stava già circolando nella comunità, probabilmente più ampiamente di quanto sia stato rilevato fino ad ora, sarebbe difficile stroncare sul nascere.

“Sarà molto impegnativo, infatti, fermarlo”, ha detto. Ma, ha aggiunto, “Devi provare qualcosa”.

Gran Bretagna, che è ferma in confinamento, non ha avuto molto successo nel tracciare il virus in passato. Dopo la prima ondata della pandemia lo scorso anno, il primo ministro Boris Johnson ha annunciato un programma di tracciamento dei contatti “batti il ​​mondo” che mirava a controllare la diffusione del virus, ma scoperto da un’indagine del New York Times che lo sforzo è stato portato a termine troppo rapidamente, aveva personale scarsamente addestrato e soffriva di problemi tecnici.

Susan Hopkins, consulente medico senior presso Public Health England, ha affermato che gli scienziati britannici si aspettavano ancora che i vaccini disponibili riducessero i ricoveri e la morte per le persone infette dalla variante. Ma potrebbero essere meno efficaci, ha detto.

Il professor Anderson dell’Imperial College ha affermato che l’emergere di varianti ha aggiunto all’urgenza di sviluppare vaccini che potrebbero essere facilmente adattati o che hanno affrontato diverse varianti del virus contemporaneamente. “Ci saranno molti altri tipi di questo virus emergenti”, ha detto. “È un assaggio di ciò che verrà.”

#Gran #Bretagna #devastata #una #variante #del #virus #sta #cercando #cacciarne #unaltra

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *