Messo da parte da Cuomo, nove alti funzionari sanitari dello Stato di New York si sono dimessi negli ultimi mesi.

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 54 Secondo

Il vice commissario per la salute pubblica presso il Dipartimento della sanità dello Stato di New York si è dimesso alla fine dell’estate. Poco dopo si è dimesso anche il direttore del suo ufficio per il controllo delle malattie trasmissibili. Così ha fatto il direttore medico per l’epidemiologia. Il mese scorso, l’epidemiologo statale ha detto che anche lei se ne sarebbe andata.

Secondo cinque persone con esperienza diretta all’interno del dipartimento, le partenze di alto livello sono arrivate quando il morale è precipitato nel Dipartimento della Salute e gli alti funzionari della sanità si sono allarmati l’un l’altro per essere stati emarginati e trattati con mancanza di rispetto.

La loro preoccupazione aveva un focus quasi singolare: il governatore Andrew M. Cuomo.

Anche se la pandemia continua a imperversare e New York lotta per vaccinare una popolazione numerosa e ansiosa, il signor Cuomo ha praticamente dichiarato guerra alla propria burocrazia della sanità pubblica. Le partenze hanno sottolineato fino a che punto la politica pandemica è stata fissata dal governatore, che con i suoi collaboratori ha progettato un programma di vaccinazione ostacolato da ritardi precoci.

L’introduzione travagliata è avvenuta dopo che il signor Cuomo ha rifiutato di utilizzare i piani di vaccinazione di lunga data che il Dipartimento della Salute di Stato aveva sviluppato negli ultimi anni in coordinamento con i dipartimenti sanitari locali. Il signor Cuomo invece ha adottato un approccio che si basava su grandi sistemi ospedalieri per coordinare le vaccinazioni.

Nelle ultime settimane, il governatore ha ripetutamente chiarito che credeva di non avere altra scelta che prendere un maggiore controllo sulla politica pandemica da parte dei funzionari della sanità pubblica statale e locale, che ha detto non avevano la comprensione di come condurre un mondo reale, ampio operazioni su larga scala come le vaccinazioni. Dopo i primi problemi, in cui venivano somministrate relativamente poche dosi, il ritmo delle vaccinazioni è aumentato e New York è ora circa 20 nella nazione in percentuale di residenti che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino.

“Quando dico ‘esperti’ nelle citazioni aeree, sembra che stia dicendo che non mi fido davvero degli esperti”, ha affermato Cuomo in una conferenza stampa venerdì, riferendosi alla competenza scientifica a tutti i livelli di governo durante la pandemia. “Perché non lo faccio. Perché non lo faccio. “

I suoi commenti riflettevano una spaccatura tra il più alto funzionario eletto dello stato ei suoi esperti di salute professionale del tipo che si è verificato a diversi livelli di governo durante la pandemia.

Ad Albany, le tensioni sono peggiorate negli ultimi mesi poiché i funzionari della sanità statale hanno affermato di aver spesso scoperto importanti cambiamenti nella politica pandemica solo dopo che il signor Cuomo li ha annunciati durante le conferenze stampa – e poi ha chiesto loro di abbinare la loro guida sanitaria agli annunci.

Questo è quello che è successo con il piano vaccinale, quando i funzionari della sanità statale sono stati colti di sorpresa dalla notizia che il lancio sarebbe stato coordinato a livello locale dagli ospedali.

Almeno nove alti funzionari sanitari statali hanno lasciato il dipartimento, si sono dimessi o in pensione negli ultimi mesi. Includono la dottoressa Elizabeth Dufort, il direttore medico della divisione di epidemiologia; e la dottoressa Jill Taylor, il capo del rinomato laboratorio di Wadsworth – che è stato centrale negli sforzi dello stato per rilevare le varianti del virus – e il dirigente responsabile dei dati sanitari, secondo i registri statali.

#Messo #parte #Cuomo #nove #alti #funzionari #sanitari #dello #Stato #York #sono #dimessi #negli #ultimi #mesi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *