Muore a 74 anni lo ‘Yorkshire Ripper’, risultato positivo al coronavirus.

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 47 Secondo

LONDRA – Peter Sutcliffe, condannato per aver ucciso 13 donne e aver tentato di ucciderne altre sette in una follia durata anni che ha portato i giornali a chiamarlo lo Squartatore dello Yorkshire, è morto venerdì. Aveva 74 anni.

La morte del signor Sutcliffe è stata annunciata dal Prison Service britannico, che ha affermato di avere condizioni di salute sottostanti ed è risultato positivo al coronavirus. Un medico legale indagherà sulla causa della morte.

È stato condannato nel 1981 per l’omicidio di 13 donne nel corso di cinque anni nell’Inghilterra settentrionale e condannato all’ergastolo per ciascuna, il massimo consentito. Gli omicidi, avvenuti tra il 1975 e il 1980, hanno attirato l’opinione pubblica e le autorità, e la lunga indagine è stata “una fonte di notevole imbarazzo per la polizia”, Il New York Times ha scritto al tempo.

Il signor Sutcliffe è stato intervistato più volte dalla polizia durante le loro indagini negli anni ’70. Il suo arresto è avvenuto dopo che è stato trovato con targhe false sulla sua auto; ha confessato gli omicidi, molti dei quali sono stati eseguiti da dietro con un martello e un coltello. Una giuria di sei uomini e sei donne lo ha condannato.

“Ha rovinato così tante vite”, Richard McCann, il figlio della prima vittima conosciuta del signor Sutcliffe, ha detto a Sky News. “Scenderà come una di quelle figure del 20 ° secolo nella stessa lega, suppongo, come qualcuno come Hitler.”

La madre del signor McCann, Wilma McCann, fu uccisa il 30 ottobre 1975. Altri omicidi sarebbero seguiti in un regno di terrore mentre la polizia si concentrava su piste sbagliate e una registrazione bufala pensavano fosse dell’assassino.

UN Rapporto del 1981 sui fallimenti delle indagini di polizia è stato rilasciato ai sensi del Freedom of Information Act nel 2006. Conosciuto come il rapporto Byford, per il funzionario che lo ha scritto, ha citato una “pausa curiosa e inspiegabile” nelle attività criminali del signor Sutcliffe tra il 1969 e il 1975. Il rapporto concludeva che era “Altamente improbabile che i crimini per i quali Sutcliffe è stato accusato e condannato siano gli unici a lui imputabili”.

#Muore #anni #Yorkshire #Ripper #risultato #positivo #coronavirus

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *