Un Super Bowl per l’era della pandemia: più test e meno fan.

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 42 Secondo

Come ogni altra cosa nell’anno da quando la pandemia di coronavirus ha spazzato il globo, il Super Bowl LV a Tampa, in Florida, è stato adattato alle linee guida sulla salute del Covid-19 e ridimensionato. Anche se il calcio giocato domenica sarà sostanzialmente lo stesso degli altri anni, quasi tutto il resto del Super Bowl sarà diverso:

  • I giocatori vengono testati ancora di più. Giocatori, allenatori e membri dello staff di ogni squadra sono stati testato per Covid-19 quotidianamente per tutta la stagione. Da quando i Tampa Bay Buccaneers ei Kansas City Chiefs si sono qualificati per il Super Bowl il 24 gennaio, il personale del team è stato testato per il coronavirus due volte al giorno e le squadre non hanno avuto un test positivo per più di tre settimane. Tuttavia, due giocatori di Chiefs – il ricevente Demarcus Robinson e il centro Daniel Kilgore – sono entrati in stretto contatto con una persona infetta e devono isolarsi per almeno cinque giorni, ha confermato l’allenatore Andy Reid lunedì.

  • Meno fan assisteranno alla partita. Quest’anno, il La NFL ospiterà meno di 25.000 fan, un minimo storico per un Super Bowl e meno della metà della capacità del Raymond James Stadium, dove si giocherà la partita. La Lega ha dato 7.500 biglietti agli operatori sanitari vaccinati. Altri 14.500 posti saranno venduti ai fan che non dovranno essere inoculati o testati prima di entrare nello stadio, e altri 2.700 fan siederanno in palchi di lusso. Ogni fan che parteciperà alla partita riceverà un kit che include dispositivi di protezione individuale, tra cui una maschera KN95 e un disinfettante per le mani.

  • Gli spot televisivi saranno attenuati. Gli spot televisivi durante il Super Bowl possono spesso attirare più attenzione del gioco stesso. Quest’anno, alcuni dei maggiori sponsor della trasmissione, come Coca-Cola e Hyundai, hanno deciso di non spendere milioni di dollari per spot da 30 secondi. Tuttavia, aziende più giovani come Uber Eats, DoorDash e Vroom saranno ancora in lizza per l’attenzione.

#Super #Bowl #lera #della #pandemia #più #test #meno #fan

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *