Vaccino contro il coronavirus: i primi dati mostrano che la versione di Moderna è efficace al 94,5%

Visualizzazioni: 16
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 55 Secondo

Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna, ha dichiarato in una dichiarazione che i risultati hanno fornito “la prima convalida clinica che il nostro vaccino può prevenire la malattia di Covid-19, inclusa la malattia grave”.

Pfizer e Moderna hanno annunciato i risultati in comunicati stampa, non in riviste scientifiche peer-reviewed, e le società non hanno ancora divulgato i dati dettagliati che consentirebbero a esperti esterni di valutare le loro affermazioni. Pertanto, i risultati non possono essere considerati conclusivi. Gli studi continuano e le cifre sull’efficacia potrebbero cambiare.

I prodotti delle aziende aprono la porta a un modo completamente nuovo di creare vaccini e di crearli rapidamente. Entrambi utilizzano una versione sintetica del materiale genetico del coronavirus, chiamato RNA messaggero o mRNA, per programmare le cellule di una persona per sfornare molte copie di un frammento del virus. Quel frammento fa scattare allarmi nel sistema immunitario e lo stimola ad attaccare, se il vero virus tenta di invaderlo. Sebbene un certo numero di vaccini che utilizzano questa tecnologia siano in fase di sviluppo per altre infezioni e tumori, nessuno è stato ancora approvato o commercializzato.

“Il fatto che due diversi vaccini realizzati da due diverse aziende con due diversi tipi di strutture, in un nuovo concetto di RNA messaggero, abbiano entrambi funzionato in modo così efficace conferma una volta per tutte il concetto che questa è una strategia praticabile non solo per Covid ma per il futuro minacce di malattie infettive “, ha detto il dottor Barry R. Bloom, professore di sanità pubblica ad Harvard.

Natalie E. Dean, biostatista presso l’Università della Florida, ha detto che una scoperta importante è stata che il vaccino sembrava prevenire malattie gravi. Pfizer non ha rilasciato informazioni sulla gravità della malattia quando ha riportato i suoi risultati.

I ricercatori affermano che i risultati positivi di Pfizer e Moderna sono di buon auspicio per altri vaccini, perché tutti i candidati testati mirano allo stesso obiettivo: la cosiddetta proteina spike sul coronavirus che utilizza per invadere le cellule umane.

Ma sarà importante determinare se i vaccini funzionano altrettanto bene negli anziani e nei giovani, dicono gli esperti. I ricercatori vogliono anche sapere se i vaccini impediscono alle persone di diffondere il virus, un risultato ideale che potrebbe aiutare a reprimere la pandemia.

#Vaccino #contro #coronavirus #primi #dati #mostrano #che #versione #Moderna #efficace

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *